INNOVATION AND EXCELLENCE SINCE 1992
Home
  >  
Categorie
  >  
Vitamine
  >  
Beta-Cryptoxanthin 250 mg
Beta-Cryptoxanthin 250 mg
Beta-Cryptoxanthin 250 mg
Il più potente dei carotenoidi

Quantitá : 30 Caps. veg. 45.00 €
(55.39 US$)
aggiungi al carrello

+

Condividi la tua testimonianza
La beta-criptoxantina è un nuovo carotenoide ricavato da una varietà di mandarino giapponese chiamato Satsuma. Appartenente alla famosa famiglia delle xantofille, la beta-criptoxantina è presente in minore quantità nelle arance, nei mandarini e nella papaia. Nel corpo umano si trasforma in vitamina A attraverso una specifica via metabolica.

Recenti studi hanno evidenziato le sue potenzialità per il trattamento e la prevenzione delle malattie croniche, grazie alla sua capacità di contrastare i danni ossidativi al DNA. Da questi studi, e considerando la sua attività provitaminica essenziale, possiamo soprattutto notare:

Un’attività antinfiammatoria a livello polmonare

Il consumo regolare di beta-criptoxantina riduce il rischio di cancro ai polmoni, in particolare tra i fumatori, poiché riduce la metaplasia squamosa causata dal fumo e l'infiammazione.
Inoltre riduce in modo significativo i livelli di TNFα (fattore di necrosi tumorale) nelle cellule bronchiali e nel muco delle ghiandole epiteliali e si rivela utile nelle persone ad alto rischio di infiammazioni polmonari.

Un'azione contro i disturbi parodontali

La beta-criptoxantina è indicata per le persone affette da semplici infiammazioni gengivali ed è utile per rinforzare i tessuti molli e ossei che sostengono i denti. Elimina i lipopolisaccaridi (LPS), all'origine della formazione degli osteoclasti, e il riassorbimento osseo a livello della mandibola (in vitro).
Infine, poiché ripara la perdita dell'osso alveolare, può essere considerata come un coadiuvante importante per le persone a rischio accertato di disturbi parodontali.

Una possibile attività antidiabetica

Alcuni ricercatori giapponesi hanno dimostrato che la somministrazione orale di beta-criptoxantina protegge dalla perdita di tessuto osseo nel ratto affetto da diabete (indotto con streptozotocina). In circa due settimane si nota un aumento dei livelli di calcio, dell'attività della fosfatasi alcalina e del contenuto di DNA nel tessuto della diafisi femorale (la parte centrale del femore).

Un'azione sul declino cognitivo associato all'invecchiamento

Uno studio effettuato sui topi la cui dieta era ricca di beta-criptoxantina ha mostrato un miglioramento delle capacità di apprendimento. Inoltre, è stato osservato che i danni ossidativi al DNA erano significativamente ridotti nella corteccia cerebrale di tali topi rispetto a quelli che non assumevano beta-criptoxantina.
I due campi di attività più importanti, tuttavia, rimangono la prevenzione del cancro e il trattamento dell'obesità.

L'utilizzo della beta-criptoxantina nella prevenzione del cancro

La beta-criptoxantina si è dimostrata utile nei pazienti che corrono il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro. Per esempio, a dosi elevate riduce la probabilità di sviluppare il cancro del colon (studio condotto su 344 ratti). Inoltre, un numero significativo di studi epistemologici suggerisce una possibile azione preventiva per quanto riguarda il cancro ai polmoni.
E non è tutto, perché il professore Miarazawa e i suoi collaboratori della clinica universitaria giapponese di Ishikawa hanno dimostrato che una dose di 25 ppm di beta-criptoxantina somministrata a un campione selezionato di topo è riuscita a ridurre in modo significativo l'insorgenza di carcinomi della vescica.
In un altro studio, condotto in vitro, l'integrazione di beta-criptoxantina ha permesso un aumento della probabilità di sopravvivenza rispetto al gruppo di controllo. Questo studio indica che la beta-criptoxantina agisce potenzialmente come agente preventivo dell'enfisema e del cancro polmonare poiché interferisce con il gene SIRT1, uno dei geni soppressori dei tumori.

Il possibile utilizzo della beta-criptoxantina nel trattamento dell'obesità

Un recente studio, pubblicato nel 2014 dalla rivista "Nutrition in the prevention and treatment of abdominal obesity", dimostra l'attività della beta-criptoxantina nella lotta contro l'obesità, soprattutto l'obesità addominale che, generalmente, è più difficile da trattare.
Questo studio, condotto sia su topi sia su esseri umani, ha rivelato che la somministrazione orale della varietà di mandarino Satsuma (che contiene beta-criptoxantina) ha prodotto una diminuzione del grasso addominale, del peso totale e della circonferenza addominale. Ulteriori sviluppi di questo studio hanno dimostrato che la beta-criptoxantina può contrastare lo sviluppo e l'accumulo delle cellule adipose (o adipociti).

I ricercatori hanno concluso che la beta-criptoxantina può essere un integratore efficace nella prevenzione dell'obesità e può essere utilizzata nell'ambito di diversi disturbi metabolici; inoltre, questi ricercatori non hanno rilevato alcun effetto collaterale dannoso a seguito della sua somministrazione.
I giapponesi, veri precursori, si mostrano anche benefattori offrendoci questo "mandarino" che consumano regolarmente da più di 400 anni.
Dose giornaliera: 2 capsule
Numero di dosi per scatola: 30

Quantità
per dose

Estratto di mandarino Satsuma (Citrus unshiu) standardizzato al 0,15% di beta-criptoxantina 250 mg
Altri ingredienti: stearato di magnesio, maltodestrina, diossido di silicio, cellulosa microcristallina.


adulti. Assumere 1 capsula al giorno.

Precauzioni: Non superare la dose giornaliera raccomandata. Questo prodotto è un supplemento nutrizionale che non deve sostituire un'alimentazione varia ed equilibrata. Non lasciare alla portata dei bambini. Conservare al riparo dalla luce, da fonti di calore e dall'umidità. Come con ogni supplemento nutrizionale, consultare un medico prima di assumerlo durante la gravidanza, l'allattamento o nel caso di problemi di salute.