Trustpilot
SuperSmartSuper-nutrition Nutranews
X
× Acquistare per problema di salute Acquistare per ingrediente I prodotti più venduti novità Promozioni Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Home Acquistare per problema di salute Antietà Xanthohumol + Olive Leaf Extract
Xanthohumol + Olive Leaf Extract
Antietà Recensioni dei clienti
61.50 €(69.04 US$) in magazzino
Descrizione
Formula mediterranea a tripla azione contro il colesterolo e i trigliceridi nel sangue
  • Prodotto naturalmente a partire dalle foglie di ulivo (Olea Europaea).
  • Contenuto eccezionale di oleuropeina (125 mg standardizzati al 32%).
  • Effetti clinicamente testati.
  • Aiuta a ridurre il colesterolo LDL e i livelli di trigliceridi.
  • Combatte l'ossidazione lipidica nei vasi sanguigni.
Un estratto di fiori di luppolo standardizzato in xantumolo dalle proprietà chemiopreventive senza precedenti
  • Contiene xantumolo, un composto antiossidante naturale, 200 volte più potente del resveratrolo del vino rosso.
  • Aiuta a lottare contro lo stress ossidativo e a mantenere una salute ottimale delle cellule umane.
  • Facilita l'addormentamento e calma l'irritabilità (nervosismo, agitazione, tensione).
  • Contribuisce all'equilibrio ormonale (attenuazione delle vampate di calore e dei disturbi legati alla menopausa).
-
+
aggiungi al carrello
Lista dei desideri
Xanthohumol + Olive Leaf Extract
Xanthohumol + Olive Leaf ExtractXanthohumol + Olive Leaf ExtractXanthohumol + Olive Leaf Extract
Olive Leaf Extract 125 mg

Olive Leaf Extract è una formula naturale prodotta a partire dalle foglie di ulivo per controllare i livelli lipidici. È supportato da tre studi clinici che hanno dimostrato la sua capacità diridurre il colesterolo LDL e i livelli di trigliceridi nel sangue, di aumentare i livelli di colesterolo HDL e di combattere l'ossidazione lipidica.

Che cos'è Olive Leaf Extract?

Olive Leaf Extract è un integratore alimentare di origine naturale prodotto a partire da foglie di ulivo. Contiene una quantità molto elevata di oleuropeina, un fitonutriente bioattivo specifico per l'ulivo, che gli permette di controllare i lipidi nel sangue e di evitare il riassorbimento dei carboidrati.

È destinato a tutte le persone che vogliono migliorare la loro salute cardiovascolare e preservare l'integrità dei loro vasi sanguigni. Poiché presentano dei fattori di rischio, è probabile che alcune persone siano particolarmente interessate a questo prodotto:

  • le persone in sovrappeso;
  • le persone affette da diabete di tipo 2;
  • le persone affette da problemi di circolazione sanguigna;
  • le persone che soffrono di ipertensione;
  • le persone stressate;
  • le persone con ipercolesterolemia.

Da cosa è composto l'integratore alimentare Olive Leaf Extract?

Gli effetti benefici dell'ulivo sono attribuiti alla sua eccezionale ricchezza di composti fenolici, delle molecole note per le loro potenti proprietà antiossidanti. Nell'ulivo, questi composti sono coinvolti nei meccanismi di difesa contro la predazione degli insetti, le infezioni, gli attacchi microbici multipli e i raggi UV (1-2), ma mostrano anche delle attività biologiche se ingeriti dall'uomo. Sappiamo che riducono il rischio di un certo numero di patologie opponendosi in modo particolare ai radicali liberi e modificando positivamente gli equilibri enzimatici.

Nell'ulivo, l’oleuropeina è il composto fenolico più abbondante (3) (circa il 25% dell'estratto). È quest'ultima che è responsabile dell'asprezza caratteristica dell'olio extravergine di oliva, ma ve ne sono molti altri, presenti in Olive Leaf Extract: apigenina, acido caffeico, catechine, acido cumarico, diosmetina, acido ferulico, acido gallico, esperidina, idrossistirosolo, luteolina, oleoside, quercetina, rutina, tirosolo, vanillina, verbascoside...

Visto che l'interesse terapeutico delle foglie di ulivo era correlato al loro contenuto di oleuropeina, Olive Leaf Extract è stato progettato per contenere una quantità massima di oleuropeina.

Quali sono i meccanismi d'azione di Olive Leaf Extract?

Quali sono i meccanismi d'azione di Olive Leaf Extract?

Le foglie di ulivo sono state utilizzate in fitoterapia fin dall'antichità. Sembra che gli antichi le avessero già apprezzate per le loro proprietà antilipidemiche, oltre che per le loro proprietà antisettiche e antivirali.

Da allora, gli studi scientifici hanno permesso di convalidare questi usi e di identificare nuove proprietà antiossidanti (11-12), antinfiammatorie (15), antinvecchiamento (18), antimicrobiche (4-5), antivirali (6), antifungine (7), gastroprotettive (8), ipoglicemiche (9), ipotensive (10), antiaterogene (13), ipolipidemiche (14), neuroprotettive (16) e vasodilatatorie (17).

Tuttavia, tre specifici meccanismi d'azione spiegano la maggior parte degli effetti di Olive Leaf Extract sul piano cardiovascolare:

1) l'azione anticolesterolemizzante

I polifenoli dell'ulivo, e in particolare l'oleuropeina, agiscono sull'eliminazione del colesterolo (19). Favoriscono l'eliminazione del colesterolo in eccesso attraverso i dotti biliari, poi attraverso la via duodenale e infine attraverso le feci.

2) l'azione antiossidante

Il potenziale antiossidante dell'oleuropeina è eccezionale. Un'alimentazione arricchita con estratto di oleuropeina e i suoi derivati per 6 settimane ha migliorato la capacità antiossidante nelle persone anziane istituzionalizzate (20). È una soluzione naturale per combattere lo stress ossidativo e inibire l'ossidazione delle LDL (21).

3) l'azione sull'assorbimento degli zuccheri

Attaccandosi alla sucrasi e alla maltasi, due enzimi coinvolti nella digestione, l'oleuropeina si oppone all'assorbimento degli zuccheri e quindi riduce il picco glucidico. A ciò contribuisce anche rallentando l'attività del vettore degli zuccheri, il GLUT2.

È supportato da studi scientifici?

L'azione di Olive Leaf Extract è stata misurata direttamente in tre studi clinici condotti sull'uomo (22).

1) Integrazione per un anno, 250 mg al giorno

Dopo 12 mesi di integrazione giornaliera in alcuni soggetti con alti livelli di colesterolo nel sangue, i ricercatori hanno registrato:

  • una riduzione del 20% del colesterolo LDL (cattivo);
  • un aumento del 13% del colesterolo HDL (buono);
  • una diminuzione del 10% del colesterolo totale e del 5% dei trigliceridi.

2) Integrazione di 4 settimane, 250 mg al giorno

In alcuni soggetti in sovrappeso, e per una durata di 4 settimane, il rapporto di rischio coronarico previsto è stato significativamente migliorato rispetto al placebo. È stata osservata una significativa diminuzione dei trigliceridi.

3) Integrazione di 8 settimane, 250 mg al giorno

Il terzo studio ha esaminato il potere ossidativo di Olive Leaf Extract. I risultati clinici dopo un'integrazione di 250 mg al giorno hanno mostrato che Olive Leaf Extract riduceva di oltre il 30% i livelli di MDA (malondialdeide), un marcatore dello stress ossidativo presente nelle urine.

Perché degli estratti di foglie e non degli estratti di olive?

Alcuni studi indicano che le foglie sono ricche di oleuropeina quanto i frutti (23), ma le foglie di ulivo sono maggiormente considerate come fonti naturali rinnovabili per la loro estrazione (24). Ecco perché Olive Leaf Extract e il suo componente Olecol® si basano maggiormente sulle foglie di ulivo.

Cinque buoni motivi per scegliere Olive Leaf Extract per la salute dei vasi sanguigni

1) La varietà, la maturità e la conservazione delle olive hanno un'influenza significativa sul loro contenuto antiossidante. Così, lontano dalle terre mediterranee, è difficile poter contare sulle olive tutto l'anno per rafforzare la propria salute cardiovascolare. Con un eccezionale e stabile contenuto di polifenoli di ulivo, Olive Leaf Extract risolve questo problema e offre alle persone di tutto il mondo l'opportunità di approfittare appieno delle virtù della dieta mediterranea.

2) L'adesione ad un'alimentazione mediterranea è associata a una riduzione del rischio di mortalità per qualsiasi causa (25). La maggior parte degli studi scientifici ne attribuisce gli effetti protettivi all'ulivo (26).

3) La biodisponibilità dell'oleuropeina è molto elevata: dal 55 al 60% nell'uomo (27). La massima concentrazione plasmatica si verifica due ore dopo la somministrazione orale. Alcuni studi hanno inoltre dimostrato che l'oleuropeina poteva attraversare la barriera emato-encefalica (28).

4) La dieta mediterranea è stata inserita nel 2010 nella lista UNESCO dei beni Patrimonio dell'Umanità.

5) Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di mortalità nel mondo: ogni anno ne muoiono più di 17 milioni di persone.

Il piano di sostegno per massimizzare i benefici di Olive Leaf Extract

Per ottimizzare l'efficacia di Olive Leaf Extract, è possibile applicare il seguente piano d'azione per tutta la durata dell'integrazione:

  1. Aumenta significativamente la quantità di frutta, verdura, noci e prodotti integrali nei tuoi menu.
  2. Utilizza quante più spezie, erbe aromatiche, aglio e cipolla.
  3. Utilizza solo olio d'oliva per i condimenti e olio di colza per la cottura.
  4. Consumate quotidianamente almeno uno yogurt (idealmente di pecora).
  5. Limita i tuoi apporti di pollame, carni rosse e privilegia il pesce e i frutti di mare, per quanto possibile.
  6. Pratica un'attività fisica quotidiana (passeggiate per la digestione, attività sportiva, esercizi...).
  7. Assumi un integratore multivitaminico ogni giorno.

Queste misure rientrano nell'ambito di una dieta mediterranea, che si ispira alle abitudini alimentari tradizionali dei popoli del bacino del Mediterraneo. Si accompagna perfettamente all'assunzione quotidiana di Olive Leaf Extract, ma non è in alcun modo indispensabile per la comparsa degli effetti benefici dell'integratore alimentare.

Nota : questo prodotto non deve sostituire una dieta diversificata ed equilibrata e uno stile di vita sano. Seguire le istruzioni per l'uso, la dose giornaliera consigliata e la data di scadenza. Non raccomandato per le donne incinte o in allattamento e per i bambini al di sotto dei 15 anni. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in un luogo fresco e asciutto.

Bibliografia

  1. Lo Scalzo, R., Scarpati, M.L., Verzebgnassi, B., Vita, G., (1994). Olea europaea chemical repellent to Dacis oleae females. J. Chem. Ecol., 20, 1813-1923.
  2. Uccella, N., (2001). Olive biophenols : biomolecular characterization, distribution and phytolexin histochemical localization in the drupes. Trends Food Science and Technology. 11, 315-327.
  3. Benavente-Garcia, O., Castillo, J., Lorente, J., Ortuno, A., Del Rio, J. A., (2000). Antioxidant activity of phenolics extracted from Olea europaea L-leaves. Food Chemistry, 68(4), 457-462.
  4. Sudjana, A.N., D’Orazio, C., Ryan, V., Rasool, N., Ng, J., Islam, N., Rileya, T.V. Hammera, K.A., (2009). Antimicrobial activity of commercial Olea europaea (olive) leaf extract. International Journal of Antimicrobial Agents, 33, 461-463.
  5. Pereira, A. P., Ferreira, I.C.F.R., Marcelino, F., Valentão, P., Andrade, P.B., Seabra, R., Estevinho, L., Bento, A., Pereira, J.A., (2007). Phenolic Compounds and Antimicrobial Activity of Olive (Olea europaea L. Cv. Cobrançosa) Leaves. Molecules, 12, 1153-1162.
  6. Micol, V., Caturla, N., Pérez-Fons, L., Más, V., Pérez, L., Estepa, A., (2005). The olive leaf extract exhibits antiviral activity against viral haemorrhagic septicaemia rhabdovirus (VHSV). Antiviral Res., 66(2-3):129-36.
  7. Korukluoglu, M., Sahan, Y., Yigit, A., (2008), Antifungal properties of olive leaf extracts and their phenolic compounds. Journal of Food Safety, 28 (1), 76-87.
  8. Dekanski, D., Janicijevic-Hudomal, S., Tadic, V., Markovic, G., Arsic, I., Mitrovic, D. M., (2009). Phytochemical analysis and gastroprotective activity of an olive leaf extract. Journal of the Serbian chemical society, 74 (4), 367-377.
  9. Takeshi, Y., Hiroshi, S., Gustavo, S., Naohide, K., Shuichi, M., (2007). Food containing olive leaf extract and -lipoic acid and prevention of diseases due to accumulation of advanced glycation end products with the food. Patent written in Japanese. JP 2006-167353 20060616. 7 pp.
  10. Susalit, E., Agus, N., Effendi, I., Tjandrawinata, R.R., Nofiarny, D., Perrinjaquet-Moccetti, T., Verbruggen, M., (2011). Olive (Olea europaea) leaf extract effective inpatients with stage-1 hypertension: Comparison with Captopril. Phytomedicine, 18(4), 251-258.
  11. Altiok, E., Baycin, D., Bayraktar, O., Ulku, S., (2008). Isolation of polyphenols from the extracts of olive leaves (Olea europaea L.) by adsorption on silk fibroin. Sep. Purif. Technol., 62(2), 342-348.
  12. Lee, O.H., Lee, B.Y., (2010). Antioxidant and antimicrobial activities of individual and combined phenolics in Olea europaea leaf extract. Bioresource Technology, 101(10), 3751-3754.
  13. Somova, L.I., Shode, F.O., Ramnanan, P., Nadar, A., (2003). Antihypertensive, antiatherosclerotic and antioxidant activity of triterpenoids isolated from Olea europaea, subspecies africana leaves. Journal of Ethnopharmacology, 84(2-3), 299-305.
  14. Jemai, H., Bouaziza, M., Fki, I., El Feki, A., Sayadi, S., (2008). Hypolipidimic and antioxidant activities of oleuropein and its hydrolysis derivative-rich extracts from Chemlali olive leaves. Chemico-Biological Interactions 176, 88–98
  15. Miljkovic, D., Dekanski, D., Miljkovic, E., Momcilovic, M., Mostarica-Stojkovic, M., (2009). Dry olive leaf extract ameliorates experimental autoimmune encephalomyelitis. Clinical Nutrition, 28, 346-350.
  16. Mohagheghi, F., Bigdeli, M. R., Rasoulian, B., Hashemi, P., Rashidi, M.P., (2011). The neuroprotective effect of olive leaf extract is related to improved blood–brain barrier permeability and brain edema in rat with experimental focal cerebral ischemia Phytomedicine, 18 (2-3), 170-175.
  17. Zarzuelo, A., Duarte, J., Jiménez, J., Gonzalez, M., Utrilla, M.P., (1991). Vasodilator effect of olive leaf. Planta Medica, 57(5), 417-419.
  18. Julián Castillo, J., Alcaraz, M., Benavente-García, O., (2010). Antioxidant and Radioprotective Effects of Olive Leaf Extract. Olives and Olive Oil in Health and Disease Prevention, 951-958.
  19. Coni E, Di Benedetto R, Di Pasquale M, et al. 2000. Protective effect of oleuropein, an olive oil biophenol, on low density lipoprotein oxidizability in rabbits. Lipids 35 : 45–54.
  20. Oliveras-López MJ, Molina JJ, Mir MV, Rey EF, Martín F, de la Serrana HL. 2013. Extra virgin olive oil (EVOO) consumption and antioxidant status in healthy institutionalized elderly humans. Arch. Gerontol. Geriatr. 57 : 234–242.
  21. Visioli F, Caruso D, Galli C, Sala A. 2000. Olive oils rich in natural catecholic phenols decrease isoprostane excretion in humans. Biochem Biophys. Res. Commun. 278 : 797–799.
  22. The Effect of Olive Leaf Extract Administration on Cardiovascular Health, Avril 2017, https://ichgcp.net/clinical-trials-registry/NCT02990637] Consulté le 15 octobre 2018.
  23. Briante, R., La Cara, F., Febbraio, F., Patumi, M., Nucci, R., (2002). Bioactive derivatives from oleuropein by a biotransformation on Olea europaea leaf extracts. Journal of Biotechnology, 93, 109– 119.
  24. Bouaziz, M., Sayadi, S., (2005). Isolation and evaluation of antioxidants from leaves of a Tunisian cultivar olive tree. Eur. J. Lipid Sci. Technol., 107, 497-504.
  25. Perez-Lopez FR, Chedraui P, Haya J, Cuadros. JL. 2009. Effects of the Mediterranean diet on longevity and age-related morbid conditions. Maturitas 64 : 67–79.
  26. Keys A. 1995. Mediterranean diet and public health : personal reflexions. Am. J. Clin. Nutr. 61 : 1321S–1323S.
  27. Vissers MN, Zock PL, Roodenburg AJ, Leemen R, Katan MB. 2002. Apparent absorption of olive oil phenols in humans. J. Nutr. 132 : 409–417.
  28. Serra A, Rubió L, Borràs X, Macià A, Romero MP, Motilva MJ. Distribution of olive oil phenolic compounds in rat tissues after administration of a phenolic extract from olive cake, Mol Nutr Food Res. 2012 Mar;56(3):486-96. doi: 10.1002/mnfr.201100436. Epub 2011 Dec 20.
Dose: 2 capsule
Numero di dosi per scatola: 30
Quantità per dose
Olecol®, estratto di foglie di ulivo Olea Europaea standardizzato al 32% con oleuropeina 250 mg
Altri ingredienti: gomma d'acacia, crusca di riso.
Olecol®, Bioactor, Netherlands.
Adulti. Assumere 2 capsule al giorno. Ogni capsula contiene 125 mg di Olecol®.
Xanthohumol

Xanthohumol è un integratore alimentare di fiori di luppolo che contiene un flavonoide antiossidante eccezionale: lo xantumolo. Si tratta di un composto fenolico 200 volte più potente del resveratrolo estratto dal vino rosso e le cui proprietà di rafforzamento cellulare sono davvero straordinarie. La birra è l'unico alimento al mondo che contiene xantumolo ma le quantità sono molto ridotte.

Xanthohumol, l’antiossidante della birra che rimpiazza il resveratrolo del vino rosso

Gli amanti del vino ne apprezzano la finezza e la raffinatezza, ma sanno anche che è un alimento eccezionalmente ricco di antiossidanti. Uno di questi è anche la sostanza antietà più studiata di sempre: il resveratrolo. Tuttavia, nuove ricerche mostrano che la birra non ha nulla da invidiare al suo grande rivale. È l'unico alimento al mondo a contenere lo xantumolo, un antiossidante citoprotettivo naturale 200 volte più potente del resveratrolo del vino rosso!

È Hildegarde de Bingen, una monaca benedettina e farmacologa del 12° secolo che introdusse il luppolo nella birra. Fino ad allora, i monaci usavano principalmente coriandolo, genziana o salvia per aromatizzare e conservare il loro prezioso nettare, offerto ai pellegrini nei monasteri e nelle abbazie. Rapidamente, il luppolo diventerà indispensabile: le sue virtù conservatrici e i suoi effetti benefici lo renderanno un ingrediente essenziale della ricetta. Sarà usato da generazioni e generazioni di produttori di birra nei secoli successivi e ancora fino ad oggi. Questa salita folgorante deriva indubbiamente dalla sua ricchezza di composti fenolici, e in particolare dallo xantumolo, sebbene ovviamente i monaci non potevano sospettarlo. Il problema è che questi composti, che provengono dai fiori di luppolo, sono molto fragili e tendono a rendere la birra un po' torbida. La maggior parte dei principali produttori moderni di birra utilizza quindi una sostanza chimica per farlo scomparire (il pVPP) e quindi evitare la formazione di un deposito nella bottiglia. Per approfittare dei benefici dello xantumolo, è necessario quindi selezionare delle birre artigianali, se possibile altamente ricche di luppolo (ad esempio di tipo IPA).

Ma la soluzione migliore per approfittare di questo composto citoprotettivo (di cui non abbiamo ancora smesso di parlare) è di assumere quotidianamente un estratto di fiori di luppolo, standardizzato in xantumolo. È una soluzione ultramoderna (l'estrazione dello xantumolo a partire dalle infiorescenze è una vera prodezza tecnologica) che si basa su un uso molto antico e che permette di evitare gli effetti ossidanti dell'alcol.

Quali sono i benefici dell'integratore alimentare Xanthohumol?

L'estratto di fiori di luppolo standardizzato in xantumolo presenta quattro vantaggi principali supportati dalla letteratura scientifica:

  • Il sostegno a una salute cellulare ottimale e alla lotta contro lo stress ossidativo. Lo xantumolo e i composti fenolici contenuti nei coni di luppolo sono gli antiossidanti naturali più efficaci del regno vegetale. Nel 2014, il professor Wang e il suo team hanno mostrato che a parità di concentrazione avevano una maggiore attività antiossidante rispetto agli antiossidanti del tè verde. Numerosi studi hanno anche evidenziato le proprietà chemiopreventive ad ampio spettro dello xantumolo a livello cellulare (1-3): induzione degli enzimi detossificanti, inibizione dell' angiogenesi e dei segnali infiammatori, effetti citoprotettivi, induzione dell' apoptosi, inibizione dei radicali liberi e delle sostanze procancerogene… (4).
  • Una riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue. Nel 2017, alcuni ricercatori hanno scoperto che lo xantumolo favoriva i livelli di colesterolo HDL nel sangue, contribuendo ad alleggerire le arterie e i tessuti dal colesterolo ossidato e a ricondurlo verso il fegato dove viene decomposto (5). Inoltre, gli altri composti naturali che conferiscono al luppolo le loro caratteristiche interferiscono con i meccanismi molecolari responsabili dell'inizializzazione, della progressione e della rottura delle placche aterosclerotiche, all'origine degli ictus.
  • Un aiuto prezioso contro i disturbi del sonno e l'agitazione nervosa. Lo sapevi che in Belgio, dove è abbondantemente coltivato, si consiglia di posizionare dei coni di luppolo essiccati all'interno del cuscino per dormire meglio? La ricerca lo ha dimostrato: i composti del luppolo causano degli effetti simili alla melatonina e possono regolare il ritmo circadiano (6). Diversi studi hanno anche dimostrato che la combinazione valeriana - fiori di luppolo si rivelava tanto efficace per migliorare il sonno quanto dei sonniferi sintetici (le cosiddette benzodiazepine) senza gli effetti collaterali ad esse associati (7).
  • I disturbi legati alla menopausa e alla premenopausa. I fiori di luppolo contengono il fitoestrogeno più potente finora isolato: la 8-prenilnaringenina (8-11). Quest'ultima agisce come un modulatore selettivo dei recettori estrogeni, contribuendo a diminuire i disturbi legati alla menopausa (12-13), come le vampate di calore. Inoltre, lo xantumolo è un potente inibitore delriassorbimento osseo all'origine dell'osteoporosi.

Altri studi hanno evidenziato la sua capacità di regolare il metabolismo dei grassi (influenzando favorevolmente i parametri lipidici) e di rinforzare le difese e il tono dell'organismo. Questo elenco, lungi dall'essere esaustivo, conferisce allo xantumolo un grande interesse nel proteggere e contribuire attivamente ai fattori che influenzano la guarigione.

Da dove viene lo xantumolo?

Lo xantumolo viene estratto dai coni femminili del luppolo, una pianta rampicante che viene aggiunta alla birra per migliorare il gusto, l'aroma, l'amarezza, la consistenza spumosa e la conservazione (14). È un flavonoide antiossidante, di tipo calcone, unico al mondo, poiché si trova solo nei fiori di luppolo. Anche la birra ne contiene ma in quantità molto ridotte: sotto l'effetto dell'alta temperatura inerente al processo di fermentazione, viene convertito in un altro composto meno potente, l'isoxantumolo. Alcune birre altamente ricche di luppolo (come le birre IPA) (15) ne contengono di più poiché i produttori aggiungono il luppolo dopo la fermentazione.

Il luppolo è considerato come una pianta medicinale da secoli (16-17). Lo si utilizzava per le sue proprietà farmacologiche nei chiostri e nei monasteri dell'8° secolo in Europa (18), in particolare per il trattamento dell'ansia e dei disturbi del sonno, per i suoi effetti sul sistema endocrino e per le sue proprietà antitumorali.

Quali sono i meccanismi di azione dello xantumolo?

I meccanismi d'azione di Xanthohumol si spiegano per la sua ricchezza di composti fenolici fuori dal comune. Alcuni studi recenti mostrano che un consumo regolare di composti fenolici può ridurre, a lungo termine, il rischio di molte malattie croniche come le malattie cardiovascolari (19). I composti fenolici, e soprattutto lo xantumolo, esercitano delle azioni modulatrici nella cellula interagendo con una vasta gamma di bersagli molecolari delle vie di segnalazione (proteina chinasi attivata da mitogeni, proteina chinasi C, enzimi antiossidanti disintossicanti...) (20). Queste azioni si traducono con l'aumento dell'espressione di certi geni citoprotettivi, la regolazione del ciclo cellulare normale, l'inibizione della crescita, l'aumento dell'apoptosi, l'inibizione dell'angiogenesi, ma anche la lotta contro lo stress ossidativo, uno stato di squilibrio che interessa l'integrità strutturale e funzionale delle membrane cellulari (21). Il coinvolgimento dello stress ossidativo nella progressione delle malattie croniche è oggigiorno molto documentato scientificamente (22). I composti fenolici possono anche influenzare la composizione del microbiota intestinale e ristabilire la funzione di barriera dell'intestino, modulando così l'infiammazione cronica associata alle patologie metaboliche (23).

Dopo la loro ingestione, i composti fenolici come lo xantumolo vengono assorbiti, distribuiti in diversi tessuti e poi metabolizzati dal fegato. Alcuni di essi subiscono una parziale trasformazione da parte della microflora intestinale (24).

Come assumere Xanthohumol?

Si consiglia di assumere due capsule al giorno al momento dei pasti.

Se desideri amplificarne gli effetti sul sonno, devi sapere che il luppolo agisce in sinergia con la valeriana (che si trova nella formula naturale Advanced Sleep Formula). Si preferisce associarlo a un estratto di semi di zucca per i suoi effetti sull'equilibrio ormonale.

Glossario

Rinforzo cellulare
Tecnica per aumentare le difese naturali delle nostre cellule contro gli agenti aggressivi.
Angiogenesi
Processo di crescita di nuovi vasi sanguigni a partire da vasi preesistenti.
Apoptosi
Processo fisiologico di morte cellulare programmata.
Radicali liberi
Molecole instabili che cercano di legarsi ad altri atomi e di causare reazioni a catena.
Procancerogeno
Cancerogeno, che può causare, aggravare o sensibilizzare un cancro o la sua comparsa.

Bibliografia

  1. Ceh, B., Kac, M., Kosir, I.J., Abram, V., 2007. Relationships between xanthohumol and polyphenol content in hop leaves and hop cones with regard to water supply and cultivar. International Journal of Molecular Sciences 8, 989-1000.
  2. Magalhaes, P.J., Guido, L.F., Cruz, J.M., Barros, A.A., 2007. Analysis of xanthohumol and isoxanthohumol in different hop products by liquid chromatography-diode array detection-electrospray ionization tandem mass spectrometry. Journal of Chromatography A 1150, 295-301.
  3. Miranda, C.L., Stevens, J.F., Helmrich, A., Henderson, M.C., Rodriguez, R.J., Yang, Y.H., Deinzer, M.L., Barnes, D.W., Buhler, D.R., 1999. Antiproliferative and cytotoxic effects of prenylated flavonoids from hops (Humulus lupulus) in human cancer cell lines. Food and Chemical Toxicology 37, 271-285.
  4. Stevens, J.F., Page, J.E., 2004. Xanthohumol and related prenylflavonoids from hops and beer: to your good health! Phytochemistry 65, 1317-1330.
  5. J Nutr Biochem. 2017 Sep;47:29-34. doi: 10.1016/j.jnutbio.2017.04.011. Epub 2017 Apr 22. Xanthohumol, a hop-derived prenylated flavonoid, promotes macrophage reverse cholesterol transport. Hirata H, Uto-Kondo H, Ogura M, Ayaori M, Shiotani K, Ota A, Tsuchiya Y, Ikewaki K.
  6. Koetter, U., Schrader, E., Kaufeler, R., Brattstrom, A., 2007. A randomized, double blind, placebo-controlled, prospective clinical study to demonstrate clinical efficacy of a fixed valerian hops extract combination (Ze 91019) in patients suffering from non-organic sleep disorder. Phytotherapy Research 21, 847-851.
  7. Morin CM, Koetter U, et al. Valerian-hops combination and diphenhydramine for treating insomnia: a randomized placebo-controlled clinical trial. Sleep. 2005 Nov 1;28(11):1465-71.
  8. Milligan SR, Kalita JC, Pocock V, et al. The endocrine activities of 8-prenylnaringenin and related hop (Humulus lupulus L.) flavonoids.J Clin Endocrinol Metab 2000 Dec;85(12):4912-5.
  9. Milligan SR, Kalita JC, et al. Identification of a potent phytoestrogen in hops (Humulus lupulus L.) and beer.J Clin Endocrinol Metab 1999 Jun;84(6):2249-52.
  10. Bowe J, Li XF, et al. The hop phytoestrogen, 8-prenylnaringenin, reverses the ovariectomy-induced rise in skin temperature in an animal model of menopausal hot flushes. J Endocrinol. 2006 Nov;191(2):399-405.
  11. Nikolic D, Li Y, et al. Metabolism of 8-prenylnaringenin, a potent phytoestrogen from hops (Humulus lupulus), by human liver microsomes. Drug Metab Dispos. 2004 Feb;32(2):272-9. Texte intégral : http://dmd.aspetjournals.org
  12. Heyerick A, Vervarcke S, et al. A first prospective, randomized, double-blind, placebo-controlled study on the use of a standardized hop extract to alleviate menopausal discomforts. Maturitas. 2006 May 20;54(2):164-75.
  13. A randomized, double-blind, placebo-controlled, cross-over pilot study on the use of a standardized hop extract to alleviate menopausal discomforts. Erkkola R, Vervarcke S, et al. Phytomedicine. 2010 May;17(6):389-96.
  14. Haseleu, G., Intelmann, D., Hofmann, T., 2009. Structure determination and sensory evaluation of novel bitter compounds formed from beta-acids of hop (Humulus lupulus L.) upon wort boiling. Food Chemistry 116, 71-81.
  15. Gerhauser, C., 2005a. Beer constituents as potential cancer chemopreventive agents. European Journal of Cancer 41, 1941-1954.
  16. Callemien, D., Jerkovic, V., Rozenberg, R., Collin, S., 2005. Hop as an interesting source of resveratrol for brewers: Optimization of the extraction and quantitative study by liquid chromatography/atmospheric pressure chemical ionization tandem mass spectrometry. Journal of Agricultural and Food Chemistry 53, 424-429.
  17. Nagasako-Akazome, Y., Honma, D., Tagashira, M., Kanda, T., Yasue, M., Ohtake, Y., 2007. Safety evaluation of polyphenols extracted from hop bracts. Food and Chemical Toxicology 45, 1383-1392.
  18. Larson, A.E., Yu, R.R.Y., Lee, O.A., Price, S., Haas, G.J., Johnson, E.A., 1996. Antimicrobial activity of hop extracts against Listeria monocytogenes in media and in food. International Journal of Food Microbiology 33, 195-207
  19. Crozier, A., Jaganath, I.B., Clifford, M.N., 2009. Dietary phenolics: chemistry, bioavailability and effects on health. Natural Product Reports 26, 1001-1043.
  20. Hou, Z., Lambert, J.D., Chin, K.V., Yang, C.S., 2004. Effects of tea polyphenols on signal transduction pathways related to cancer chemoprevention. Mutation ResearchFundamental and Molecular Mechanisms of Mutagenesis 555, 3-19.
  21. Makena, P.S., Chung, K.T., 2007. Effects of various plant polyphenols on bladder carcinogen benzidine-induced mutagenicity. Food and Chemical Toxicology 45, 1899- 1909.
  22. Soobrattee, M.A., Neergheen, V.S., Luximon-Ramma, A., Aruoma, O.I., Bahorun, T., 2005. Phenolics as potential antioxidant therapeutic agents: Mechanism and actions. Mutation Research-Fundamental and Molecular Mechanisms of Mutagenesis 579, 200-213.
  23. Anhe, F.F., Roy, D., Pilon, G., Dudonne, S., Matamoros, S., Varin, T.V., Garofalo, C., Moine, Q., Desjardins, Y., Levy, E., Marette, A., 2015. A polyphenol-rich cranberry extract protects from diet-induced obesity, insulin resistance and intestinal inflammation in association with increased Akkermansia spp. population in the gut microbiota of mice. Gut 64, 872-883.
  24. Khanal, R., Howard, L.R., Prior, R.L., 2014. Urinary excretion of phenolic acids in rats fed cranberry, blueberry, or black raspberry powder. Journal of Agricultural and Food Chemistry 62, 3987-3996
Dose giornaliera: 3 capsule
Numero di dosi per scatola: 30

Quantità per dose

Estratto di fiori di luppolo standardizzato al 10% di xantumolo 150 mg
Altri ingredienti: gomma d'acacia, farina di riso bianco.
Adulti. Assumere 3 capsule al giorno.
Ogni capsula contiene 50 mg di estratto di fiori di luppolo standardizzato al 10% di xantumolo.
Iscriviti alla nostra newsletter
e ottieni il 5% di sconto fisso

Fondamentali

Daily 3®Daily 3®

Formula ottimizzato secondo le ultime ricerche scientifiche. 43 vitamine e nutrienti antiossidanti

49.00 €(55.01 US$)
+
Lactobacillus gasseriLactobacillus gasseri

Un ceppo probiotico particolarmente efficace nel controllo del peso In DR Caps™ gastroresistenti per un'efficienza ottimale

21.00 €(23.57 US$)
+
Novita
CBD 25 mgCBD 25 mg

Un analgesico naturale e potente per eliminare a lungo termine i dolori

63.00 €(70.72 US$)
+
Melatonin Spray 1 mgMelatonin Spray 1 mg

Tutta l'efficacia della melatonina a rilascio prolungato in spray sublinguale facilmente misurabile

18.00 €(20.21 US$)
+
Berberine 500 mgBerberine 500 mg

Una nuova arma naturale e potente contro il diabete di tipo II

32.00 €(35.92 US$)
+
Novita
Senolytic ComplexSenolytic Complex

I senolitici: una formula rivoluzionaria per eliminare le cellule senescenti all’origine dell’invecchiamento

84.00 €(94.30 US$)
+
Vitamin D3 5000 UIVitamin D3 5000 UI

Forma biodisponibile della vitamina D3 per un assorbimento ottimale

18.00 €(20.21 US$)
+
Super Omega 3 - 500 mgSuper Omega 3 - 500 mg

EPA e DHA : uno dei prodotti piu naturali, puri, potenti e stabili nel mercato

25.00 €(28.07 US$)
+
Super Curcuma 500 mgSuper Curcuma 500 mg

Fitosomi di curcuma - Biodisponibilità elevata Un nuovo estratto brevettato di curcuma, 29 volte più biodisponibile!

45.00 €(50.52 US$)
+
Smart PillsSmart Pills

Una formula di stimolazione cerebrale eccezionale (nootropica)

33.00 €(37.05 US$)
+
AntiOxidant SynergyAntiOxidant Synergy

Una potente difesa antiossidante polivalente.

43.00 €(48.27 US$)
+
Xanthohumol + Olive Leaf Extract
-
+
61.50 €
(69.04 US$)
aggiungi al carrello
x
secure

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
Continua gli acquisti