INNOVATION AND EXCELLENCE SINCE 1992
Home
  >  
Categorie
  >  
Disintossicazione
  >  
Zeropollution
Zeropollution
Novita
Zeropollution
La prima formula 100 % naturale antinquinamento
  • Basata su 4 estratti vegetali arricchiti con principi attivi (rosmarino, oliva, verbena, Sofora del Giappone).
  • Contribuisce a proteggere e riparare i danni alla pelle causati dall'inquinamento.
  • Eccipienti sicuri e 100% naturali (acacia e crusca di riso).
visualizzare le recensioni

Quantitá : 60 caps. veg. 125 mg 27.00 €
(31.13 US$)
aggiungi al carrello

+

Molti abitanti nelle città sottolineano che la loro pelle non è così bella come quando vivevano in campagna. E la scienza lo dimostra: l'inquinamento fa invecchiare prematuramente la pelle, distrugge il suo film idrolipidico e altera il rinnovamento cellulare. Zeropollution® è stato ideato per contrastare questo fenomeno che probabilmente peggiorerà nei prossimi anni... Può essere utilizzato sia sulla pelle che per via orale.

A chi è rivolto l'integratore alimentare Zeropollution®?

La comunità scientifica è unanime: l'intera popolazione urbana è oggigiorno colpita dall'inquinamento. Si stima che il 92% della popolazione occidentale viva in città dove la qualità dell'aria è insoddisfacente. Zeropollution® si rivolge quindi alla popolazione urbana e più in particolare ad alcuni gruppi di persone ad alto rischio:

  • Le persone che vivono vicino a un asse stradale trafficato o in una zona ad alto traffico
  • Le persone che vivono in una grande città o in prossimità di aree commerciali e industriali (questo aumenterebbe la frequenza di tosse, eritemi, prurito e irritazioni oculari).
  • Le persone che vivono in zone soleggiate.
  • Le persone che hanno l'impressione di invecchiare velocemente.
  • Le persone stressate il cui sonno non è di altissima qualità.
  • Le persone che praticano un'attività fisica all'aperto in aree urbane.
  • Le persone di età superiore ai 50 anni.
  • Le persone affette da disturbi dermatologici.
  • Le persone affette da malattie cardiovascolari.
  • Le persone che hanno la pelle sensibile.

" Non tutti sono morti, ma tutti sono stati colpiti ", racconta Jean de la Fontaine in Les animaux malades de la peste. È un po' quello che succede con l'inquinamento: nel 2002, l'OMS ha stimato che circa l'1,4% di tutte le morti premature in tutto il mondo erano dovute all'inquinamento dell'aria esterna nelle aree urbane, ma non ha fornito le statistiche sul peggioramento delle malattie e la comparsa di problemi cutanei (invecchiamento precoce, allergie, ipersensibilità....) legati a questo stesso inquinamento.

5 buoni motivi per provare Zeropollution®

zeropollution


  1. L'attività umana è in costante aumento in tutto il pianeta (industria, riscaldamento, trasporti): l'inquinamento è quindi un fenomeno che rischia di peggiorare.
  2. La pelle è il primo organo del corpo umano a diretto contatto con l'ambiente esterno.
  3. Alcuni studi in vitro e in vivo hanno mostrato che gli inquinanti avevano un'influenza negativa sulla qualità della pelle e sui meccanismi cellulari sottostanti.
  4. I segni dell'alterazione e dell'invecchiamento della pelle sono immediatamente visibili: rughe grossolane, macchie pigmentate, pelle secca, elastosi...
  5. I problemi alla pelle come eczema, acne, allergie o psoriasi sono in costante aumento nei paesi industrializzati.

Quali sono i componenti di Zeropollution® e quali sono i suoi benefici?

Zeropollution® è una formula 100% naturale che contiene 4 estratti vegetali rigorosamente selezionati per il loro potere antiossidante e la loro capacità di proteggere dall'inquinamento. Sono tutti arricchiti con principi attivi per garantire la massima efficacia.

Estratto di Sophora japonica arricchito con quercetina

La Sophora japonica è un grande albero della Cina elencato nella farmacopea europea. Le sue gemme floreali contengono rutina e quercetina, due flavonoidi noti per la loro attività antiossidante e i loro effetti sulla permeabilità capillare. Diversi studi hanno mostrato che il fotoinvecchiamento diminuisce con l'applicazione sulla pelle di antiossidanti come la quercetina. Sarebbe in grado di aumentare la produzione di glutatione e l'attività della superossido dismutasi, due antiossidanti endogeni, ma anche di inibire la formazione di prodotti di glicazione presenti nel collagene della pelle.

Estratto di rosmarino arricchito con carnosolo e acido carnosico

Alcuni studi in vitro e condotti su alcuni animali mostrano che il rosmarino può inibire la proliferazione di cellule cancerogene e prevenirne la formazione (1-3). Questi effetti, di grande interesse per i dermatologi (4), sarebbero dovuti a due composti polifenolici del rosmarino, il carnosolo e l'acido carnosico (5).

La verveina arricchita con verbascoside

Le foglie di verbena sono note per le loro proprietà lenitive e antiossidanti. L'estratto contenuto in Zeropollution® è stato arricchito con verbascoside, un notevole polifenolo antiossidante che aiuta anche a ridurre l'infiammazione.

Un estratto d'oliva arricchito con oleuropeina

L'oliva è una fonte incomparabile di vitamina E, nota per il suo ruolo protettivo contro gli agenti ossidanti e lo stress ossidativo. Il suo estratto è arricchito qui con oleuropeina, un composto fenolico dalle potenti proprietà antiossidanti, responsabile del sapore amaro dell'olio extravergine di oliva.

Questa miscela sinergica di estratti naturali è stata ideata per contribuire a 4 effetti principali:

  • Aumentare la resistenza allo stress ossidativo causato dall'inquinamento.
  • Contribuire a ridurre l'infiammazione cutanea.
  • Proteggere la pelle dai raggi UV.
  • Inibire la sovrattivazione dell'AhR indotta dall'inquinamento

Quali sono i veri effetti dell'inquinamento sulla nostra salute e sulla pelle?

Inquinamento in città

Gli scienziati stanno acquisendo una migliore comprensione dei meccanismi fisiologici che spiegano i legami dimostrati tra la salute della pelle e l'inquinamento atmosferico (6-7). Quando la pelle entra in contatto con sostanze inquinanti, si verificano una serie di reazioni, con conseguente rilascio di molti composti tossici chiamati radicali liberi.

Le sostanze tossiche come gli inquinanti sono in grado di attivare un composto molto specifico presente nelle cellule cutanee, l'AhR (recettore degli idrocarburi aromatici). In circostanze normali, è intrappolato da un complesso proteico e quindi non ha alcun effetto sulle strutture cellulari. Ma quando viene attivato da sostanze inquinanti, rilascia il suo complesso, migra verso il nucleo e innesca l'espressione dei geni coinvolti nella produzione di radicali liberi, l'iperpigmentazione, l'infiammazione e l'immunosoppressione (8). È inoltre in grado di interagire con i raggi UV-B del sole, il che provoca dei danni ancora maggiori.

Questo fenomeno produrrà molti effetti indesiderati nelle cellule cutanee per effetto domino:

  • l'alterazione delle barriere cutanee;
  • la perturbazione della microflora;
  • l'aumento dello stress ossidativo attraverso la produzione di specie reattive dell'ossigeno;
  • una risposta infiammatoria;
  • l'aumento dell'attività delle metalloproteinasi e l'attivazione congiunta del danneggiamento del collagene;
  • la distruzione del film idrolipidico della pelle;
  • la modificazione del metabolismo dei lipidi dello strato corneo;
  • l'aumento della produzione di sebo (pelle lucida);
  • l'esaurimento delle vitamine E e C, i principali antiossidanti della pelle;
  • l'alterazione dei telomeri, queste terminazioni cromosomiche all'origine dell'invecchiamento;
  • la disorganizzazione dei tessuti cutanei diminuendo le concentrazioni di calcio.


Quali sono le principali fonti di inquinamento?

Esistono numerose sostanze inquinanti nell'aria. Ecco le più frequenti e più dannose per la pelle:

Il fumo di tabacco. Il fumo di sigaretta viene assorbito dalla pelle e dalle mucose (9). Provoca dei cambiamenti irreversibili che contribuiscono a rendere la pelle grigia e rugosa. Causa anche una diminuzione della microcircolazione cutanea (10) e un ritardo nella guarigione delle ferite. Ciò vale non solo per il fumo per inalazione, ma anche per il fumo che persiste nell'ambiente e, in misura minore, per il fumo che si accumula sulle superfici.

Le polveri sottili del traffico stradale. Sono sicuramente le sostanze inquinanti che preoccupano di più i dermatologi. Alcuni di loro sono in grado di penetrare attraverso la pelle perché hanno un diametro inferiore rispetto a quello dei pori, causando infiammazione, disidratazione, perdita di compattezza, danneggiamento dei tessuti di sostegno e disorganizzazione.

I raggi solari. Il sole agisce in totale sinergia con l'inquinamento atmosferico. Le sue due principali radiazioni aggravano i tre fenomeni associati all'invecchiamento: la produzione di radicali liberi, la perossidazione dei lipidi contenuti nelle membrane cellulari e la glicazione.

UV-A UV-B
Lunghezza d'onda Da 320 a 400 nm Da 280 a 320 nm
Caratteristiche Assorbito in profondità nei fibroblasti del derma. Assorbito in superficie dalle cellule epidermiche fino allo strato basale.
Effetti sulla pelle Invecchiamento precoce

Alterazione delle molecole di DNA

Alterazione dell'immunità cutanea

Favorisce il cancro alla pelle

Ustione cutanea (scottatura solare)

Alterazione delle molecole di DNA

Favorisce il cancro alla pelle

Anche la luce blu, emessa dagli schermi, avrebbe un impatto sul fotoinvecchiamento: i suoi raggi sono anche i più energetici di tutti. Aumenterebbero il livello di radicali liberi e favorirebbero la formazione di macchie pigmentate.

Gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA). La combustione dei materiali organici e il gas di scarico delle auto sono degli idrocarburi policiclici aromatici. Possono essere assorbiti dall'epidermide e indurre la produzione di composti chimici tossici (epossidi, dioli) per il DNA.

L’ozono. Principalmente di origine antropogenica, l'ozono è un agente pro-ossidante in grado di alterare l'integrità della pelle, in particolare inducendo uno stress ossidativo nello strato esterno dell'epidermide. Questo effetto porta generalmente a un'infiammazione, a uno squilibrio epidermico così come al danneggiamento delle fibre di collagene e dell'elastina, contribuendo all'invecchiamento della pelle.

Quali sono gli accorgimenti da abbinare all'assunzione di Zeropollution®?

Zeropollution® è un integratore alimentare innovativo, completamente naturale e privo di effetti collaterali. Rappresenta la soluzione a un problema principale che riguarda tutti e che continuerà a crescere nei prossimi anni.

Per massimizzarne l'efficacia, si raccomanda di seguire i seguenti accorgimenti:

Consuma più antiossidanti. Gli antiossidanti esogeni aiutano innegabilmente a lottare contro lo stress ossidativo indotto dall'inquinamento. Troverai gli antiossidanti nella frutta e nella verdura, soprattutto in quelli più colorati (mirtilli, lamponi, broccoli, cavolo rosso, peperoni gialli, fagioli rossi, ecc.), ma anche in formule antiossidanti ottimizzate come AntiOxidant Synergy ou OptiBerry.

Bevi abbastanza. Si raccomanda di bere almeno 2 litri di acqua e varie bevande al giorno per mantenere la pelle sana. Si consiglia inoltre di mantenere un buon livello di umidità in casa (50% in estate, 30% in inverno).

Idrata la pelle e programma dei massaggi. Oltre a rendere le rughe meno visibili, gli idratanti mantengono la pelle. I massaggi aiutano a ripristinare l'idratazione naturale e aiutano a liberare le tossine dalla pelle.

Pratica un'attività fisica. L'attività fisica è nota per favorire la microcircolazione sanguigna, essenziale per il corretto mantenimento della pelle.

Rafforza il tuo sistema immunitario. Un buon sistema immunitario aiuta a ridurre la vulnerabilità della pelle rispetto ai pericoli dell'inquinamento. Assicurati di avere degli apporti sufficienti di vitamina C, vitamina D, zinco, selenio, ferro, rame, vitamina B6 e vitamina E. Una carenza di uno solo di questi micronutrienti è sufficiente a ridurre notevolmente le difese immunitarie della pelle.

Crediti immagini : Frédéric BISSON, Pot d’échappement d’un vieux moteur lors de l’exposition « Le moteur est dans le pré 2011 » à Giverny & David Holt, London Air pollution Level 9 Very High April 3 2014 008

Bibliografia

  1. Sancheti G, Goyal PK. Effect of rosmarinus officinalis in modulating 7,12-dimethylbenz(a)anthracene induced skin tumorigenesis in mice. Phytother Res. 2006 Nov;20(11):981-6.
  2. Sancheti G, Goyal P. Modulatory influence of Rosemarinus officinalis on DMBA-induced mouse skin tumorigenesis. Asian Pac J Cancer Prev. 2006 Apr-Jun;7(2):331-5.
  3. Amin A, Hamza AA. Hepatoprotective effects of Hibiscus, Rosmarinus and Salvia on azathioprine-induced toxicity in rats. Life Sci. 2005 Jun 3;77(3):266-78. Epub 2005 Feb 17.
  4. Baumann LS. Less-known botanical cosmeceuticals. Dermatol Ther. 2007 Sep-Oct;20(5):330-42. Review.
  5. Del Bano MJ, Castillo J, et al. Radioprotective-antimutagenic effects of rosemary phenolics against chromosomal damage induced in human lymphocytes by gamma-rays. J Agric Food Chem. 2006 Mar 22;54(6):2064-8.
  6. Brunekreef B, Holgate ST. Air pollution and health, Lancet, 2002 Oct 19;360(9341):1233-42.
  7. Krutmann J, Liu W, Li L, Pan XC, Crawford M, Sore G et Seite S. 2014. Pollution and skin: From epidemiological and mechanistic studies to clinical implications. Journal of Dermatological Science, 76 : 163-168.
  8. Dupont E, Gomez J et Bilodeau D. 2013. Au-delà des ultraviolets: Une peau menacée International Journal of Cosmetic Science, 35 : 224-234.
  9. Yadav T, Mishra S, Das S et al. Anticedants and natural prevention of environnemental toxicants induced accelrated aging of skin. Environ Toxicol Pharmacol 2015 ;39 :384-91.
  10. Argasha JF, Adamopoulos D, Gujic M, et al. Acute effects of passive smoking on peripheral vascular function. Hypertension 2008 ;51 :1506-11.
Dose giornaliera: 2 capsule
Numero di dosi per scatola: 30
Quantità per dose
ZeroPollution® (Miscela di estratti) - [Le foglie di verbena odorosa (Lippia citrodora) standardizzata al 6,8% di verbascoside, foglie di olivo (Olea europaea) standardizzate al 4,5% di oleuropeina e 1,5% di idrossitirosolo, foglie di rosmarino (Rosmarinus officinalis) standardizzato al 4,5% di lattone diterpenico (acido carnosico e carnosolo), Sophora japonica (Styphnolobium japonicum) standardizzata al 3,7% di quercetina.] 250 mg
Altri ingredienti: gomma di acacia, crusca di riso.
AJR non definiti. ZeroPollution®, Monteloeder, Spagna.


Consigli per l'uso: adulti. Assumere due capsule al giorno.
Ogni capsula contiene 125 mg di ZeroPollution®.

Precauzioni: Non superare la dose giornaliera raccomandata. Questo prodotto è un supplemento nutrizionale che non deve sostituire un'alimentazione varia ed equilibrata. Non lasciare alla portata dei bambini. Conservare al riparo dalla luce, da fonti di calore e dall'umidità. Come con ogni supplemento nutrizionale, consultare un medico prima di assumerlo durante la gravidanza, l'allattamento o nel caso di problemi di salute.
 
Scopri qualche testimonianza dei nostri clienti

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
Continua gli acquisti
keyboard_arrow_up