0
it
US
SuperSmartSuper-nutrition Nutranews
X
× Acquistare per problema di salute Acquistare per ingrediente I prodotti più venduti novità Promozioni Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Home Acquistare per problema di salute Cuore e circolazione sanguigna Willow Bark Extract + Triple Protect
Willow Bark Extract + Triple Protect
Cuore e circolazione sanguigna Recensioni dei clienti
52.50 €(58.09 US$) in magazzino
Descrizione
Prevenire l'imprevedibile a livello cardiovascolare
  • combina i composti naturali più studiati per prevenire i disturbi cardiovascolari;
  • aiuta a combattere l'ipertensione, i problemi di circolazione e di coagulazione;
  • lotta contro l'aterosclerosi e i fattori di rischio sconosciuti.
L’aspirina "vegetale" a base di corteccia di salice bianco per alleviare i dolori ed evitare gli ictus
  • Contribuisce ad alleviare in modo duraturo i dolori cronici e i mal di testa senza provocare effetti collaterali.
  • Normalizzato al 15% di salicina, ma contenente numerosi altri antinfiammatori naturali sinergici: flavonoidi, polifenoli, flavanoni, proantocianidine…
  • Fabbricato esclusivamente a partire dalla corteccia di salice bianco.
  • Riduce il rischio di ictus (anticoagulante sanguigno naturale).
  • Contribuisce alla salute generale, al rinforzo e alla stimolazione dell'organismo.
  • Indispensabile nella gamma di integratori delle persone con più di 45 anni.
-
+
aggiungi al carrello
Lista dei desideri
Willow Bark Extract + Triple Protect
Willow Bark Extract + Triple Protect Willow Bark Extract + Triple Protect Willow Bark Extract + Triple Protect
Triple ProtectQuesta formula si rivolge come prevenzione a tutti i soggetti a rischio di disturbi cardiovascolari o perché soffrono di determinate malattie (diabete, aterosclerosi, aritmia cardiaca), o a causa di uno stile di vita non corretto (cattiva alimentazione, mancanza di attività fisica, tabagismo, grasso addominale, consumo di alcol e stress cronico) o semplicemente a causa del normale invecchiamento dell'organismo (danneggiamento del funzionamento cardiaco, peggioramento dello stato dei vasi sanguigni, ecc.). Dopo i 40 anni, infatti, il rischio di problemi legati al cuore e alla circolazione sanguigna aumenta drasticamente.
Triple Protect è stato progettato per prevenire questi disturbi agendo sui meccanismi biologici seguenti:
  • la circolazione arteriosa;
  • il sistema cardiovascolare e i fenomeni legati all'ipertensione;
  • la coagulazione.
L'efficacia della formula risiede principalmente nell'effetto complementare e sinergico dei suoi componenti. Sono gli ingredienti naturali che complessivamente hanno mostrato un grande interesse nella prevenzione e nel trattamento dei problemi cardiovascolari.

L'acido folico, le vitamine B6 e B12 per abbassare i livelli di omocisteina

L'omocisteina è un amminoacido solforato fornito dalle proteine alimentari. Tuttavia, non lo diciamo abbastanza, l'aumento dei livelli circolanti è ormai riconosciuto come un importante fattore di rischio per le malattie cardiovascolari e la trombosi, nonché per i fattori di rischio tradizionali. Il piridossal-5'-fosfato, una forma ottimale di vitamina B6, il 5-metiltetraidrofolato e la metilcobalamina, una forma di vitamina B12 preferibile alla cianocobalamina, tutti e tre compresi nella formula Triple Protect, sono dei trattamenti riconosciuti per diminuire i livelli di omocisteina e quindi ridurre i rischi cardiovascolari.

La quercetina contro l'aterosclerosi

Oggi, la quercetina è sicuramente il più noto dei flavonoidi. Questo antietà molto noto, responsabile di gran parte degli effetti terapeutici del ginkgo e dell'iperico, determina una diminuzione della pressione sanguigna nei soggetti ipertesi, abbassa i livelli di colesterolo cattivo (LDL) in quelli con problemi di sovrappeso e inibirebbe l'aggregazione delle piastrine del sangue, un meccanismo coinvolto nell'aterosclerosi. Solo da alcuni anni, si sospetta anche che riduca la fragilità dei capillari sanguigni.

Il magnesio per abbassare la pressione sanguigna

Quando si parla di integratore per prevenire le malattie cardiovascolari, si pensa subito al magnesio, tanto i suoi effetti sono riconosciuti e coerenti. Contribuisce così alla prevenzione dell'aterosclerosi (riducendo soprattutto l'assorbimento intestinale dei lipidi durante i pasti, ma anche aumentando i livelli di colesterolo buono) e all'abbassamento della pressione sanguigna. I suoi effetti sono supportati dalla ricerca e sono sufficientemente riconosciuti, poiché in Nord America le autorità mediche raccomandano una dieta ad alto apporto di magnesio per prevenire e curare l'ipertensione. Ecco perché SuperSmart ha scelto la forma più attivamente assorbita (forma chelata di bisglicinato) di magnesio nella formulazione Triple Protect.

L'acido alfalipoico per la protezione dei vasi

Anche in questa formula troviamo l'acido R alfalipoico, un composto che si trasforma nell'organismo in acido diidrolipoico. È un potente antiossidante, capace di rigenerare altri antiossidanti endogeni come la vitamina E, la vitamina C, il glutatione e di prevenire i danni causati dallo stress ossidativo ai vasi sanguigni. Diversi studi hanno anche mostrato che aumenta la sensibilità all'insulina nei soggetti affetti da diabete di tipo II, una patologia a rischio di disturbi cardiovascolari.

La vitamina K2, la nattochinasi, l'estratto di melograno e l'allicina: quattro ingredienti essenziali

Per completare la formula, SuperSmart ha aggiunto quattro componenti innovativi selezionati a partire dagli ultimi studi scientifici:
  • La vitamina K2, nella sua forma naturale menachinone K7, che al di là del suo ruolo nella coagulazione sanguigna, permetterebbe di "ripulire" le arterie coronarie rallentando la calcificazione arteriosa e riducendo la perdita di elasticità delle arterie, due meccanismi coinvolti nell'aterosclerosi;
  • La nattochinasi, un enzima prodotto da certi batteri, in grado di inattivare l'inibitore dell'attivatore del plasminogeno 1 (noto anche come PAI-1), il che contribuisce alla dissoluzione dei coaguli di sangue e alla prevenzione della formazione delle trombosi. Come tale, è un anticoagulante "leggero", quindi bisogna tener conto quando il soggetto è sottoposto a farmaci anticoagulanti come Previscan o Eliquis® ad esempio. Si presenta quindi come rinforzo della vitamina K2 per il comfort cardiovascolare e può essere associato a una formula ideata per agire sui coaguli di sangue: Cardio-Clear ™.
  • L'estratto di semi di melograno. Ampiamente studiato oggi per la ricchezza di tannini ellagici, il melograno influisce positivamente sulla salute della ghiandola prostatica, ma anche sul muscolo cardiaco. Per beneficiare di questo effetto, è tuttavia indispensabile ricorrere a degli estratti di alta qualità a contenuto garantito di acido ellagico e di punicalagine, com'è il caso in Triple Protect. Il consumo di succo di melograno può essere benefico solo quando si tratta di un estratto puro, non diluito, non zuccherato e appena spremuto.
  • L'estratto d'aglio a contenuto minimo di allicina. Sebbene l'aglio abbia innumerevoli virtù, è certamente grazie al suo contenuto di allicina, un composto di zolfo organico che ha delle proprietà antibatteriche e antifungine. Quando è concentrato, presenta anche la proprietà di aumentare la produzione di ossido nitrico, la molecola che dilata i vasi sanguigni e che si trova peraltro nell'integratore nutrizionale Nitric Oxide Formula. Gli si attribuiscono anche delle proprietà ipotensive reali che completano la sua attività benefica a livello cardiovascolare.


Con tutti questi elementi, non si può immaginare come potrebbe essere possibile sviluppare una formula naturale più efficace di Triple Protect per prevenire le malattie e i sintomi legati alla circolazione, alla coagulazione, ai disturbi cardiovascolari e alle relative complicazioni. Ognuno degli ingredienti che la compongono è stato selezionato nella sua forma più attiva e più assimilabile dall'organismo e a partire dai più recenti studi scientifici. Ma è certamente la combinazione sinergica di tutti questi elementi che la rende una formula eccezionale.

Nei paesi occidentali, le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di mortalità nelle donne e nelle persone con più di 65 anni. In Francia, si contano ogni anno 150.000 decessi, che spesso si verificano improvvisamente, senza preavviso. Tuttavia, la prevenzione è possibile e grazie a Triple Protect, diventa anche più all'avanguardia fra le più recenti scoperte scientifiche.

Nota: tuttavia è necessario consultare il proprio terapeuta, soprattutto quando sono state prescritte delle sostanze ipotensive o anticoagulanti. In assenza di controindicazioni, tuttavia, si osserveranno rapidamente degli effetti benefici dopo l'uso regolare o con cure di 3-6 mesi, da ripetere in base ai risultati riscontrati.
composizioneTriple Protect
Dose giornaliera: 3 capsule
Numero di dosi per scatola: 30

Quantità
per dose

Vitamina B6 (piridossal-5'-fosfato) 30 mg
Quatrefolic® acido (6S)-5-metiltetraidrofolicacidolinico (da 370 mcg del 54-59% di sali di glucosamina e di acido (6S)-5-metiltetraidrofolicacidolinico) 400 mcg
Vitamina B12 (metilcobalamina) 60 mcg
Vitamina K2 MK-7 (menachinone-7) 90 mcg
Magnesio bisglicinato - Bisglicinato di magnesio 150 mg
Estratto di baccelli di aglio standardizzato al 3,4% di allicina 350 mg
Estratto di semi di melograno standardizzato al 40% di acido ellagico 150 mg
Quercetina 200 mg
Nattochinasi 20.000 FU/g (2.000 FU) 100 mg
Acide R alfalipoico 70 mg
Estratto di corteccia di pino standardizzato al 95% di proantocianidine 50 mg
Estratto di Huperzia serrata standardizzato all'1% di uperzina A 15 mg
Altri ingredienti: Gomma acacia, Crusca di riso bianco.
Quatrefolic®, Gnosis, Italia.
Consigli di utilizzoTriple Protect
adulti. Assumere tre capsule al giorno.
Se assumete dei farmaci anticoagulanti consultate il vostro terapeuta.
Willow Bark Extract

Willow Bark Extract è un integratore alimentare analgesico e cardioprotettivo a base di corteccia di salice bianco. È un'alternativa vegetale più delicata, più duratura e più sicura dell'aspirina medicinale. Negli ultimi mesi, è stato oggetto di un entusiasmo straordinario per la potenza sinergica clinicamente testata, la naturale ricchezza in salicina e gli effetti a lungo termine sui dolori cronici e sulla circolazione sanguigna.

Come spiegare l'entusiasmo popolare folgorante per l'estratto di salice bianco?

L'uso medicinale della corteccia di salice ha attraversato secoli e civiltà. Dalla Cina imperiale all'America delle Prime Nazioni, passando per l'antica Grecia e l'Europa medievale, le popolazioni hanno scoperto e usato ampiamente la corteccia di salice per ridurre i dolori e calmare la febbre (1).

Nel 1828, Pierre-Joseph Leroux, un farmacista francese, pensa di aver identificato la sostanza attiva all'origine di questi effetti: la salicine. Si scopre rapidamente che questa sostanza viene trasformata dall'organismo in acido salicilico, un composto con innegabili proprietà analgesiche e febbrifughe. Quindi segue una frenetica corsa dei laboratori per riuscire a sintetizzare questa molecola. È un chimico tedesco che lavorava per il gruppo Bayer che ci riesce nel 1897 fabbricando, per la prima volta, un derivato dell'acido salicilico (acetilsalicilico) senza ricorrere alla corteccia di salice. Soprannominata "Aspirina", il farmaco sperimenterà un successo folgorante, relegando la corteccia di salice nel dimenticatoio... per quasi 120 anni.

Ma ultimamente, anche l'estratto di salice bianco conosce una rinascita tanto sorprendente quanto straordinaria. Come spiegarlo? In realtà, Pierre-Joseph Leroux ha commesso un errore. La salicina è un composto attivo della corteccia di salice, ma non è l'unico! Esistono decine di altre molecole naturali che agiscono sinergicamente e completano l'effetto della salicina (2-3): delle proantocianidine (altamente metabolizzate dalla nostra flora intestinale), dei flavanoni antinfiammatori (naringenina, eriodictyiol) (4-5), dei flavanonoli (diidroquercetina), dei flavonoli (catechina) e dei polifenoli (acidi caffeico, ferulico, cinnamico, vanillico, idrossibenzoico e cumarico). Ed è l'insieme di questi composti naturali che spiegano gli effetti antinfiammatori dell'estratto di salice bianco, così come i suoi effetti antiossidanti, antisettici e stimolanti del sistema immunitario (6). Diversi studi hanno infatti mostrato che i livelli plasmatici della salicina erano troppo bassi per spiegare da soli gli effetti analgesici dell'estratto (7-8).

Isolando solo uno di questi composti naturali e proponendolo in una forma sintetica già metabolizzata, il gruppo Bayer ha certamente sviluppato un farmaco antidolorifico efficace ma che presenta importanti effetti collaterali per l'organismo. Il suo meccanismo d'azione unico impone delle enormi quantità di acido salicilico che possono nuocere a lungo termine all'organismo (in modo particolare sui piani gastrointestinale ed emorragico). Invece, l'efficacia della corteccia di salice bianco si basa su vari meccanismi di azione antinfiammatoria e non espone direttamente il tratto digestivo all'acido acetilsalicilico. Pertanto un estratto di corteccia di salice contiene una dose potenziale di acido salicilico 10 volte inferiore a quella delle compresse di aspirina classiche, per degli effetti simili sul piano fisiologico.

Quali sono i principali benefici dell'estratto di corteccia di salice?

Willow Bark Extract presenta allo stesso tempo degli effetti antinfiammatori, analgesici e cardioprotettivi. Si rivolge principalmente:

  • Alle persone che soffrono di dolori acuti o cronici (mal di testa, dolori lombari, dolori artrosici, crampi mestruali, stati influenzali...).
    Gli studi scientifici dimostrano formalmente l'efficacia del salice bianco per alleviare i dolori cronici e acuti. Un resoconto pubblicato nel 2007 ha concluso che il salice bianco è efficace per alleviare i dolori lombari (13) per una durata di integrazione di circa 4 settimane. Alcuni studi dimostrano anche l'efficacia dell'estratto di salice bianco per alleviare i dolori associati all'artrosi, in particolare all'artrosi del ginocchio e dell'anca (14-15). Gli autori precisano che gli effetti compaiono più lentamente di quando si assumono farmaci antinfiammatori, ma sono associati a un numero significativamente minore di effetti indesiderati. Nel 2009, un team di ricercatori ha dimostrato l'efficacia dell'estratto di salice bianco sui dolori muscolari basandosi su tre importanti studi clinici (16).
  • Alle persone di più di 50 anni per ridurre il rischio cardiovascolare, lottare contro lo stress ossidativo e migliorare la salute generale.
    L'aspirina a basse dosi è raccomandata da molti anni per la prevenzione delle malattie cardiovascolari e degli ictus nelle persone con più di 50 anni, in modo particolare quelle che accumulano i fattori di rischio. L'azione dell'acido salicilico previene la formazione di coaguli e quindi riduce il rischio di insorgenza di un ictus. L'USPSTF, un gruppo indipendente di ricercatori statunitensi, ha riaffermato questo aspetto nel 2016: i benefici misurati mostrano che per 10.000 uomini con un rischio cardiovascolare del 10% in 10 anni, l'aspirina evita 225 infarti, 84 ictus e 139 tumori maligni del colon-retto. Quindi oltre 300 anni di vita guadagnati. Ultimamente, tuttavia, alcuni ricercatori stimano che gli effetti benefici dell'aspirina non supererebbero sistematicamente i suoi effetti collaterali dannosi (soprattutto l'aumento del rischio di sanguinamenti). Più delicato e più completo, l'estratto di corteccia di salice appare quindi come l'alternativa perfetta all'aspirina per le persone che vogliono prevenire il rischio cardiovascolare senza correre altri rischi.

Quali sono le differenze tra l'estratto di corteccia di salice e l'aspirina medicinale (acido acetilsalicilico)?

Esistono tre principali differenze tra l'estratto di corteccia di salice e l'aspirina medicinale.

  1. Per alleviare i dolori, la corteccia di salice agisce meno rapidamente dell'acido acetilsalicilico, ma ilil suo effetto è più duraturo nel tempo.
  2. L'estratto di corteccia di salice non causa gli effetti collaterali indesiderati (irritazione della mucosa dello stomaco e inibizione della coagulazione) dell'acido acetilsalicilico. La pianta viene metabolizzata in modo molto diverso rispetto alla sua controparte sintetica (9). Questa caratteristica si iscrive nella terapia multi-target, un nuovo concetto terapeutico che si concentra sull'esecuzione di azioni fisiologiche attraverso una combinazione di obiettivi piuttosto che l'azione di una singola molecola molto dosata. I ricercatori hanno notato che questo tipo di terapia permetteva di ridurre o eliminare gli effetti collaterali, per il dosaggio individuale più basso di composti attivi (10-12).
  3. L'estratto di corteccia di salice presenta anche delle proprietà antiossidanti, antinfettive, immunostimolanti e tonificanti.

Quali sono i meccanismi di azione dell'estratto di salice bianco?

Il meccanismo d'azione della salicina è rimasto a lungo un mistero. È stato solo nel 1971 che John Vane e il suo team della Wellcome Foundation hanno dimostrato che impedisce l'azione di alcuni enzimi coinvolti nel metabolismo dell'acido arachidonico: le COX-1 e le COX-2. Questi enzimi favoriscono la prima fase della formazione di una famiglia di eicosanoidi, delle molecole di segnalazione coinvolte nei processi di infiammazione.

Bloccando l'azione delle COX, la salicina diminuisce la produzione di numerosi mediatori dell'infiammazione, responsabili dei dolori, dei gonfiori e dei sintomi associati al processo infiammatorio. L'inibizione dell'enzima COX-1 porta anche a una diminuzione dei livelli di trombossano, un messaggero vasocostrittore che provoca un aumento della pressione sanguigna. È questo meccanismo d'azione che spiega l'uso dell'aspirina a basse dosi per ridurre il rischio di infarto (17). Numerosi studi hanno mostrato che l'acido salicilico interagisce anche con l'RNA e il coenzima A, aprendo una potenziale applicazione nel campo dell'oncologia (18).

Tutti gli altri composti presenti nell'estratto di salice hanno meccanismi cellulari complessi e complementari, in particolare l'inibizione indiretta delle citochine proinfiammatorie TNF-alfa e delle interleuchine-6, l'inibizione della traslocazione della proteina NF-kB (19) e l'inattivazione della trascrizione di certi geni associati all'infiammazione.

Perché il salice bianco contiene dei composti così utili per l'uomo?

La salicina e i flavonoidi contenuti nel salice bianco sono soprattutto benefici per se stesso. Lo aiutano a resistere meglio agli agenti patogeni e agli insetti che si nutrono della sua linfa (il floema). Più sorprendente: la salicina serve anche per comunicare tra i diversi salici. Quando l'albero viene attaccato da un virus, la salicina si trasforma in salicilato di metile, un composto organico che può disperdersi nell'aria ed evitare che le altre piante corrino pericoli. È una vera sostanza segnale in grado di attivare dei geni di difesa nei tessuti delle piante vicine (20).

Inoltre, poiché contiene dei composti antinfiammatori che possono alleviare i dolori degli erbivori che ne consumano foglie, germogli e corteccia, la pianta attira gli animali e quindi aumenta i mezzi di dispersione dei suoi semi. Sarebbe quindi una strategia evolutiva progettata per aumentare la sua espansione e sopravvivenza.

Esistono delle controindicazioni all'assunzione della corteccia di salice bianco?

A differenza dell'aspirina, l'esperienza clinica mostra che gli effetti indesiderati della corteccia di salice sono trascurabili (21). Gli effetti antipiastrinici della corteccia di salice sembrano in modo particolare molto più bassi. Tuttavia, si consiglia alle persone con gastrite, disturbi della coagulazione, emofilia, problemi ai reni o ulcere allo stomaco di evitare l'estratto di salice finché non hanno richiesto il parere di un medico. .

Inoltre, le persone che sono allergiche o ipersensibili all'aspirina potrebbero anche esserlo alla corteccia di salice.

Dopo l'ingestione orale, si stima che circa l'80% della salicina venga assorbito. Viene quindi metabolizzato in saligenina dalla flora intestinale e quindi trasformato dal fegato in acido salicilico (22). È quindi la salicina a contatto con il tubo digerente e non direttamente l'acido salicilico come nel caso dell'aspirina.

Come assumere Willow Bark Extract?

Si raccomanda di assumere 1-2 capsule durante i pasti.
Per i dolori cronici e la salute cardiovascolare, si raccomanda un'assunzione minima di 4-6 settimane per apprezzarne gli effetti più completi. È possibile associare Willow Bark Extract all'integratore Triple Protect per degli effetti rinforzati sulla salute cardiovascolare, Palmitoylethanolamide (PEA) per degli effetti antinfiammatori multipli e Ubiquinol per un'azione antiossidante sinergica.

Note : alcuni ricercatori hanno evidenziato una potente sinergia tra i composti fitochimici del caffè, in grado di prevenire l'ossidazione dei lipidi e l'estratto di salice bianco, suggerendo un effetto protettivo per le membrane cellulari fosfolipidiche(23). La fosfatidilcolina (PC) e gli omega 3, a loro volta, aiuterebbero a mantenere la stabilità e la fluidità delle membrane cellulari, potenzialmente danneggiate dall'assunzione di aspirina a lungo termine (24). Si segnala anche che l'Olmaria (Spiraea Ulmaria) permette una conversione di tipo identico.

Grazie a Willow Bark Extract, diventa possibile beneficiare in modo naturale di una forma di aspirina totalmente vegetale, le cui proprietà sono quasi identiche a quelle del prodotto ottenuto tramite sintesi chimica.

Bibliografia

  1. Lévesque H, Lafont O. 2000. Aspirin throughout the ages: a historical review. Rev. Med. Interne21(Suppl. 1), 8s–17s. (10.1016/S0248-8663(00)88720-2) [PubMed]
  2. Khayyal MT, El-Ghazaly MA, Abdallah DM, Okpanyi SN, Kelber O, Weiser D. Mechanisms involved in the anti-inflammatory effect of a standardized willow bark extract. Arzneimittel-Forschung. 2005;55(11):677–687.
  3. Pobłocka-Olech L, Krauze-Baranowska M, Głód D, Kawiak A, Łojkowska E. Chromatographic analysis of simple phenols in some species from the genus salix. Phytochemical Analysis. 2010;21(5):463–469.
  4. Jin, L., Zeng, W., Zhang, F., Zhang, C., Liang, W. 2017. Naringenin ameliorates acute inflammation by regulating intracellular cytokine degradation. J. Immunol. 199, 3466-3477.
  5. Lee, E., Jeong, K., W., Shin, A., Jin, B., Jnawali, H., N., Jun, B., H., Lee, J., Y., Heo, Y., S., Kim, Y. 2013. Binding model for eriodictyol to Jun-N terminal kinase and its antiinflammatory signaling pathway. BMB Rep. 46, 594-599
  6. Highfield ES, Kemper KJ. 1999. White willow bark (Salix alba). The Longwood Herbal Task Force, 1–12. http://www.mcp.edu/ herbal/default.htm
  7. Nahrstedt, A., Schmidt, M., Jäggi, R., Metz, J., Khayyal, M. T., 2007. Willow bark extract: the contribution of polyphenols to the overall effect. Wien. Med. Wochenschr. 157, 348–351.
  8. Schmid, B., Kötter, I., Heide, L. 2001. Pharmacokinetics of salicin after oral administration of a standardised willow bark extract. Eur. J. Clin. Pharmacol. 57, 387–391.
  9. Blumenthal M, Goldberg A, Brinckmann J (Ed). Expanded Commission E Monographs, American Botanical Council, publié en collaboration avec Integrative Medicine Communications, États-Unis, 2000, p. 410.
  10. Wagner H. Multitarget therapy—the future of treatment for more than just functional dyspepsia. Phytomedicine. 2006;13(1):122–129.
  11. Berenbaum MC. What is synergy? Pharmacological Reviews. 1989;41(2):93–141.
  12. Williamson EM. Synergy and other interactions in phytomedicines. Phytomedicine. 2001;8(5):401–409.
  13. Herbal medicine for low back pain: a Cochrane review. Gagnier JJ, van Tulder MW, et al. Spine. 2007 Jan 1;32(1):82-92. Review. Erratum in: Spine. 2007 Aug 1;32(17):1931.
  14. Biegert C, Wagner I, et al. Efficacy and safety of willow bark extract in the treatment of osteoarthritis and rheumatoid arthritis: results of 2 randomized double-blind controlled trials. J Rheumatol. 2004 Nov;31(11):2121-30.
  15. Beer AM, Wegener T. Willow bark extract (Salicis cortex) for gonarthrosis and coxarthrosis - Results of a cohort study with a control group. Phytomedicine. 2008 Sep 22.
  16. Vlachojannis JE, Cameron M, Chrubasik S. 2009. A systematic review on the effectiveness of willow bark for musculoskeletal pain. Phytother Res 23: 897–900.
  17. Tohgi H, Konno S, Tamura K, Kimura B, Kawano K. 1992. Effects of low-to-high doses of aspirin on platelet aggregability and metabolites of thromboxane A2 and prostacyclin. Stroke 23, 1400–1403. (10.1161/01.STR.23.10.1400) [PubMed]
  18. Alfonso L, Ai G, Spitale RC, Bhat GJ. 2014. Molecular targets of aspirin and cancer prevention. Br. J. Cancer 111, 61–67. (10.1038/bjc.2014.271)
  19. Ishikado A, Sono Y, Matsumoto M, et al. 2012. Willow bark extract increases antioxidant exzymes and reduces oxidative stress through activation of Nrf2 in vascular endothelial cells and Caenorhabditis elegans. Free Rad Biol Med. DOI:10:1016/ j.freeradbiolmed.2012.12-006.
  20. Zhu F, Xi DH, Yuan S, Xu F, Zhang DW, Lin HH. 2014. Salicylic acid and jasmonic acid are essential for systemic resistance against tobacco mosaic virus in Nicotiana benthamiana. Mol. Plant Microbe Interact 27, 567–577. (10.1094/MPMI-11-13-0349-R)
  21. Krivoy N, Pavlotzky E, et al. Effect of salicis cortex extract on human platelet aggregation.Planta Med 2001 Apr;67(3):209-12.
  22. Steinegger E, Hovel H. 1972. Analytical and biological studies on Salicaceae substances, especially salacin. II. Biological study. Pharmaceut Acta Helv 47: 222–234.
  23. Agata Durak* and Urszula Gawlik-Dziki, The Study of Interactions between Active Compounds of Coffee and Willow (Salix sp.) Bark Water Extract, Biomed Res Int. 2014; 2014: 386953.
  24. Monika Untergehrer , Josef Kiermaier , Susanne Reintjes , Jorg Heilmann , Guido J ¨ urgenliemk, Identification of phase-II metabolites from human serum samples after oral intake of a willow bark extract ¨ PII: S0944-7113(18)30560-9 DOI: https://doi.org/10.1016/j.phymed.2018.11.003 Reference: PHYMED 52742 To appear in: Phytomedicine
composizioneWillow Bark Extract
Dose giornaliera: 2 capsule
Numero di dosi per scatola: 30

Quantità per dose

Salicina (da 532 mg di estratto di corteccia di salice standardizzato al 15% di salicina) 80 mg
Altri ingredienti: gomma d'acacia, crusca di riso bianco.
Consigli di utilizzoWillow Bark Extract
Adulti. Assumere 2 capsule al giorno. Ogni capsula contiene 40 mg di salicina.
Precauzioni : non assumere questo prodotto se si sospetta un'allergia all'aspirina.
Iscriviti alla nostra newsletter
e ottieni il 5% di sconto fisso

Fondamentali

Daily 3®Daily 3®

Formula ottimizzato secondo le ultime ricerche scientifiche. 43 vitamine e nutrienti antiossidanti

49.00 €(54.22 US$)
+
Lactobacillus gasseriLactobacillus gasseri

Un ceppo probiotico particolarmente efficace nel controllo del peso In DR Caps™ gastroresistenti per un'efficienza ottimale

21.00 €(23.24 US$)
+
Novita
CBD 25 mgCBD 25 mg

Un analgesico naturale e potente per eliminare a lungo termine i dolori

63.00 €(69.71 US$)
+
Melatonin Spray 1 mgMelatonin Spray 1 mg

Tutta l'efficacia della melatonina a rilascio prolungato in spray sublinguale facilmente misurabile

18.00 €(19.92 US$)
+
Berberine 500 mgBerberine 500 mg

Una nuova arma naturale e potente contro il diabete di tipo II

32.00 €(35.41 US$)
+
Novita
Senolytic ComplexSenolytic Complex

I senolitici: una formula rivoluzionaria per eliminare le cellule senescenti all’origine dell’invecchiamento

84.00 €(92.95 US$)
+
Vitamin D3 5000 UIVitamin D3 5000 UI

Forma biodisponibile della vitamina D3 per un assorbimento ottimale

18.00 €(19.92 US$)
+
Super Omega 3 - 500 mgSuper Omega 3 - 500 mg

EPA e DHA : uno dei prodotti piu naturali, puri, potenti e stabili nel mercato

25.00 €(27.66 US$)
+
Super Curcuma 500 mgSuper Curcuma 500 mg

Fitosomi di curcuma - Biodisponibilità elevata Un nuovo estratto brevettato di curcuma, 29 volte più biodisponibile!

45.00 €(49.79 US$)
+
Smart PillsSmart Pills

Una formula di stimolazione cerebrale eccezionale (nootropica)

33.00 €(36.51 US$)
+
AntiOxidant SynergyAntiOxidant Synergy

Una potente difesa antiossidante polivalente.

43.00 €(47.58 US$)
+
Willow Bark Extract + Triple Protect
-
+
52.50 €
(58.09 US$)
aggiungi al carrello
© 1997-2019 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2019 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
x
secure