0
it
US
X
× SuperSmart Informarsi per problema di salute Nuovi articoli Articoli popolari
Visita il nostro negozio Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Antietà Domande e risposte

Qual è il miglior integratore alimentare anti-age?

Se l’invecchiamento è inevitabile, esistono dei rimedi naturali per ostacolarlo e rallentarlo. Ma qual è l’integratore alimentare anti-age più efficace?
Coppia che prende un integratore anti-age
Scopri le migliori sostanze studiate per contrastare le diverse cause dell’invecchiamento.
Rédaction Supersmart.
2022-08-03Commenti (0)

Le buone abitudini per contrastare l’invecchiamento

Non lo ripeteremo mai abbastanza: il primo rimedio contro l’invecchiamento precoce è uno stile di vita sano ed equilibrato.

Evitare l’esposizione prolungata al sole senza adeguata protezione, astenersi dal fumare e dal bere alcolici, difendersi dall’inquinamento, arieggiare gli ambienti interni, limitare il consumo di alimenti grassi, salati e dolci, adottare una dieta sana ed equilibrata... tutti questi accorgimenti sono conosciuti e fatti regolarmente presenti dalle istituzioni e dai media (1).

Tuttavia, per spingerci oltre nella lotta contro i cambiamenti che avvengono con il progredire dell’età, analizzeremo ciascuno dei componenti dell’invecchiamento e scopriremo quali sono gli integratori alimentari e le molecole che i ricercatori stanno studiando per i loro benefici anti-age. In seguito, menzioneremo un integratore che riteniamo particolarmente vantaggioso.

Telomeri: i frammenti di DNA correlati alla morte cellulare

I telomeri sono minuscoli frammenti di DNA situati all’estremità dei cromosomi e direttamente coinvolti nell’invecchiamento dell’organismo, poiché causano la morte cellulare.

Infatti, ogni volta che una cellula si duplica per sostituire una cellula senescente, la replicazione del frammento di DNA comporta la diminuzione della sua lunghezza: è quello che si definisce accorciamento dei telomeri (2).

Una volta che la cellula raggiunge un certo numero di replicazioni, la lunghezza dei telomeri diventa così piccola che la cellula non può più dividersi. Gli scienziati sono quindi in grado di prevedere la mortalità a breve termine in una popolazione selvatica di Acrocephalus sechellensis, tipico delle Seychelles, analizzandone la lunghezza dei telomeri (3).

Tuttavia, l’accorciamento dei telomeri può essere rallentato o addirittura invertito da un enzima: la telomerasi. Dunque, i ricercatori studiano la potenziale capacità di alcune molecole di attivare questa telomerasi per combattere l’invecchiamento cellulare (4).

È il caso, ad esempio, di un estratto di portulaca e di un estratto brevettato del frutto della palma da olio (che puoi trovare nell’integratore Telomeres Maintenance Formula), nonché del cicloastragenolo, una saponina proveniente dalla radice di astragalo (che puoi trovare nell’integratore di alta qualità CycloAstragenol Maximum Strength 98%) (5).

Cellule staminali: la chiave dell’eternità?

Le cellule staminali sono un’altra realtà biologica studiata dai medici per aumentare l’aspettativa di vita sana dell’umanità.

Cellule indifferenziate in grado di auto-rinnovarsi, di differenziarsi in qualsiasi tipo di cellula, nonché di proliferare, le cellule staminali sono già utilizzate per rigenerare e ricreare i tessuti danneggiati, in particolare la pelle: si tratta della cosiddetta terapia cellulare (6).

Su questa base, gli scienziati cercano di stimolare e accrescere la qualità delle cellule staminali nel midollo osseo di individui sani, attraverso nutrienti ed estratti vegetali.

Rispetto a questo approccio, gli estratti naturali più studiati sono l’estratto di Polygonum multiflorum o poligono cinese, il fucoidano, un polisaccaride estratto da un’alga giapponese, il beta 1,3/1,6 glucano, un altro polisaccaride, e la L-carnosina, una combinazione di due aminoacidi che rafforzerebbero la capacità replicativa delle cellule staminali (ecco perché queste molecole sono presenti nella formula sinergica Stem Cells Activator) (7).

Glicazione e invecchiamento

Il fenomeno chimico della glicazione è particolarmente apprezzato da cuochi e pasticceri: si tratta della famosa reazione di Maillard, che deriva dalla fissazione degli zuccheri sulle proteine e genera composti chimici di colore bruno simili a quelli osservabili nelle carni cotte alla griglia, ecc.

Nel nostro corpo, tuttavia, la glicazione determina la fabbricazione di prodotti finali della glicazione, che sono estremamente pericolosi per l’organismo e costituiscono uno dei fattori di invecchiamento accelerato dei tessuti, in particolare quando riguardano il DNA e il collagene (8).

Pertanto, diversi studi cercano di combinare delle molecole che possono abbassare o regolare la glicemia, ma anche inibire la glicazione.

Da questo punto di vista, la carnosina, la benfotiamina, l’aminoguanidina e la piridossamina rappresentano i composti più rilevanti e più incoraggianti (si veda l’integratore Anti-Glycation Formula).

Lo stress ossidativo accelera l’invecchiamento

Se il nostro organismo è sottoposto sin dalla nascita a uno stress ossidativo permanente, la situazione peggiora con l’età.

Nel corso degli anni, infatti, la senescenza delle cellule e i disturbi ormonali provocano una maggiore produzione di radicali liberi da parte dell’organismo. Se a questo si aggiunge un’alimentazione generalmente più povera di antiossidanti nell’anziano, si entra in un ciclo di risposte positive (ossia un circolo vizioso) che accentua lo stress ossidativo e così via.

Quindi, a termine, l’invecchiamento, la senescenza e infine la morte cellulare derivano dall’esaurimento delle risorse che mantengono l’equilibrio, l’omeostasi cellulare.

È per questo che i ricercatori studiano anche delle molecole in grado di sostenere l’organismo nella sua lotta contro i radicali liberi: in teoria, gli antiossidanti dovrebbero costituire dei rimedi benefici anti-invecchiamento.

Tra le molecole analizzate figura, in particolare, la L-ergotioneina, un aminoacido isolato nel 1909 nella segale cornuta, un fungo parassita della segale. Una volta giunto nell’organismo, la sua azione si concentra negli organi sottoposti al più forte stress ossidativo (9).

Il DNA: al centro della longevità in buona salute

Accorciamento dei telomeri, stress ossidativo ed esposizione a raggi UV, inquinanti, tabacco, alcol... il nostro DNA è costantemente minacciato nel corso della vita, il che deteriora le cellule e favorisce un ambiente infiammatorio, che a sua volta causa molti disturbi legati all’età, ecc. (10).

E se, dunque, una delle soluzioni per combattere l’invecchiamento fosse quella di favorire una normale sintesi del DNA sostenendo il sistema immunitario e la divisione cellulare? È esattamente ciò che alcuni ricercatori hanno cercato di fare creando delle formule sinergiche che combinano pidolato di zinco, che contribuisce alla sintesi del DNA, arabinogalattani, vitamina B12, ecc.

Puoi trovare tutti questi nutrienti nel nostro integratore sinergico DNA Repair.

Allora qual è il miglior integratore anti-age?

Come avrai capito, l’invecchiamento si basa su diversi fattori e ciascuno merita un’analisi dettagliata: non esiste una sola sostanza che possa agire su parametri così diversi.

I progressi della ricerca ci invitano, tuttavia, a esaminare molto seriamente un fenomeno cruciale: la comparsa e l’espansione delle cellule senescenti. Ricordiamo che sono cellule “zombie” che hanno perso qualsiasi funzione, ma non hanno potuto essere eliminate in modo corretto, quindi vagano nell’organismo e creano qualunque tipo di problema: secernono molecole infiammatorie e radicali liberi ossidanti, si accumulano gradualmente nei tessuti e ne ostacolano il corretto funzionamento, ecc. In breve, accelerano notevolmente l’invecchiamento.

Da alcuni anni, i ricercatori studiano la capacità di due flavonoidi naturali, la fisetina e la quercetina, di favorire l’eliminazione delle cellule senescenti (11-13) – questi composti si definiscono “senolitici” (ossia ‘che liquidano le cellule senescenti’).

Inoltre, uno degli integratori anti-age attualmente più interessanti (e comunque accessibile) sarebbe una formula ricca di potenziali senolitici naturali, come Senolytic Complex. Contiene infatti alti livelli di fisetina e quercetina fitosomiale (20 volte più assimilabile della quercetina normale), ma anche di NMN, estratto di tè nero decaffeinato, vitamina C, bromelina, ecc. Questo integratore alimentare anti-age di ultima generazione è inoltre vegano, senza glutine e senza nanoparticelle.

Bibliografia

  1. FIORITO, Giovanni, MCCRORY, Cathal, ROBINSON, Oliver, et al.Socioeconomic position, lifestyle habits and biomarkers of epigenetic aging: a multi-cohort analysis. Aging (Albany NY), 2019, vol. 11, no 7, p. 2045.
  2. AUBERT, Geraldine et LANSDORP, Peter M. Telomeres and aging. Physiological reviews, 2008, vol. 88, no 2, p. 557-579.
  3. FALLET, Emilie. Stabilité chromosomique, vieillissement cellulaire et cancer: rôle des télomères et de la télomérase.
  4. RHYU, Michelle S. Telomeres, telomerase, and immortality. JNCI: Journal of the National Cancer Institute, 1995, vol. 87, no 12, p. 884-894.
  5. IP, Fanny CF, NG, Yu Pong, AN, Hui Jin, et al.Cycloastragenol is a potent telomerase activator in neuronal cells: implications for depression management. Neurosignals, 2014, vol. 22, no 1, p. 52-63.
  6. GAGE, Fred H. Cell therapy. Nature, 1998, vol. 392, no 6679 Suppl, p. 18-24.
  7. ZHOU, Jia‐yi, LIN, Hua‐lin, QIN, Ying‐chao, et al.l‐Carnosine Protects Against Deoxynivalenol‐Induced Oxidative Stress in Intestinal Stem Cells by Regulating the Keap1/Nrf2 Signaling Pathway. Molecular Nutrition & Food Research, 2021, vol. 65, no 17, p. 2100406.
  8. ULRICH, Peter et CERAMI, Anthony. Protein glycation, diabetes, and aging. Recent progress in hormone research, 2001, vol. 56, no 1, p. 1-22.
  9. BAE, Jun-Tae, LEE, Chung-Hee, LEE, Geun-Soo, et al.Glycation Inhibitory and Antioxidative Activities of Ergothioneine. Journal of the Society of Cosmetic Scientists of Korea, 2019, vol. 45, no 2, p. 151-159.
  10. SCHUMACHER, Björn, GARINIS, George A., et HOEIJMAKERS, Jan HJ. Age to survive: DNA damage and aging. Trends in Genetics, 2008, vol. 24, no 2, p. 77-85.
  11. ZHU, Yi, DOORNEBAL, Ewald J., PIRTSKHALAVA, Tamar, et al.New agents that target senescent cells: the flavone, fisetin, and the BCL-XL inhibitors, A1331852 and A1155463. Aging (Albany NY), 2017, vol. 9, no 3, p. 955.
  12. YOUSEFZADEH, Matthew J., ZHU, Y. I., MCGOWAN, Sara J., et al.Fisetin is a senotherapeutic that extends health and lifespan. EBioMedicine, 2018, vol. 36, p. 18-28.
  13. MALAVOLTA, Marco, PIERPAOLI, Elisa, GIACCONI, Robertina, et al.Pleiotropic effects of tocotrienols and quercetin on cellular senescence: introducing the perspective of senolytic effects of phytochemicals. Current drug targets, 2016, vol. 17, no 4, p. 447-459.
SharePinterest

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento
Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione
La nostra selezione di articoli
Mitocondrio nella cellula
Mitocondri: quale integratore alimentare per sostenerli?

I mitocondri (le riserve energetiche delle cellule) si deteriorano con l’età. Scopri alcuni trucchi e rimedi naturali per prenderti cura dei tuoi mitocondri, e rallentare quindi l’invecchiamento.

Molecola di N-acetilcisteina
N-acetilcisteina: quali benefici? Quale correlazione con il glutatione?

Gli integratori di N-acetilcisteina (NAC) hanno conosciuto un successo ininterrotto negli ultimi tempi. Come si spiega questo entusiasmo? E qual è la relazione tra NAC e glutatione?

Digiuno intermittente 16/8
Digiuno intermittente 16/8: definizione, benefici, menù

La dieta del digiuno intermittente è molto in voga e aiuta a dimagrire, a eliminare le tossine e a contrastare l’invecchiamento. Che cos’è il metodo 16/8? Che cosa mangiare nella finestra temporale tra due digiuni?

Rallentare l'invecchiamento in modo naturale
Anti-età: cosa si può fare per rallentare l'invecchiamento in modo naturale? [VIDEO]

Rudy Lanza, consulente naturopata di SuperSmart, vi dà i suoi migliori consigli per rallentare il processo di invecchiamento in modo naturale.

Carne alla griglia
Barbecue: come cucinare la carne in modo sano?

Salsicce, merguez, spiedini... Nelle belle giornate, siamo in molti ad apprezzare le grigliate! Ma per quanto riguarda la salute, non sempre i pareri sono unanimi. Segui questi consigli per una cottura sana della carne al barbecue.

Coppia che mangia dei cibi ricchi di spermidina
Quali alimenti sono più ricchi di spermidina?

La spermidina è una sostanza chiave nelle nostre cellule, la cui concentrazione diminuisce con l'avanzare dell'età. Scopri quali sono le dieci migliori fonti alimentari per garantire il giusto apporto. Secondo te, chi vincerà la Palma d'Oro?

Questi prodotti dovrebbero interessarti

Senolytic ComplexSenolytic Complex

I senolitici: una formula rivoluzionaria per eliminare le cellule senescenti all’origine dell’invecchiamento

95.00 €(93.24 US$)
+
Mitochondrial FormulaMitochondrial Formula

Ringiovanire le cellule senescenti generando nuovi mitocondri

67.00 €(65.76 US$)
+
AMPK BoosterAMPK Booster

L'enzima cellulare che promuove la longevità e riduce l'immagazzinamento dei grassi.

46.00 €(45.15 US$)
+
Nicotinamide MononucleotideNicotinamide Mononucleotide

E ora, ringiovaniamo! Novità a livello mondiale! Questo potenziatore del NAD+ potrebbe davvero invertire il processo di invecchiamento!

67.00 €(65.76 US$)
+
Dragonhead extractDragonhead extract

Un estratto antietà di Melissa moldavica per imitare la restrizione calorica

48.00 €(47.11 US$)
+
-35%
Astragaloside IV 98%Astragaloside IV 98%

Una formula avanzata anti-invecchiamento assolutamente eccezionale!

70.85 €109.00 €(69.54 US$)
+
Astragalus ExtractAstragalus Extract

Un estratto di astragalo in gocce che sostiene le difese naturali

22.00 €(21.59 US$)
+
Nicotinamide Riboside ChlorideNicotinamide Riboside Chloride

Una preziosa forma di vitamina B3 per combattere l'invecchiamento

79.00 €(77.53 US$)
+
© 1997-2022 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2022 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure
Warning
ok