0
it
US
WSM
222666328
Il carrello è vuoto
Menu
Segni dell'invecchiamento sulle mani rugose e macchiate di una persona anziana

Quali sono le diverse cause dell'invecchiamento?

L'invecchiamento dell'organismo è dovuto a una combinazione di fattori genetici e ambientali: accorciamento del DNA, stress ossidativo, glicazione... Facciamo il punto sull'invecchiamento, sulle sue cause e sui modi per rallentarlo.

L'accorciamento dei telomeri

L'organismo avvia naturalmente il processo di invecchiamento con l'età: è geneticamente programmato. Infatti le cellule sono destinate a duplicarsi per un certo numero di volte. Ad ogni duplicazione, i cromosomi si accorciano a livello dei telomeri, ovvero all'estremità dei filamenti di DNA.

Le cellule non possono gestire questo accorciamento oltre una certa "quota": il DNA smette di duplicarsi e allo stesso modo si comporta la cellula. È il processo di morte cellulare che inizia. La cellula cambia la propria morfologia e richiama il sistema immunitario, il quale si assicura di eliminarla. La morte delle cellule porta più in generale a quella dei tessuti e danneggia gradualmente l'organismo. Questo processo fa parte del ciclo naturale dell'organismo, ma altri meccanismi spiegano l'invecchiamento precoce.

L'attacco dello stress ossidativo e dei radicali liberi

Lo stress ossidativo è molto spesso indicato come un fenomeno dannoso per l'organismo. Ma qual è il meccanismo coinvolto?

Il processo di ossidazione che si svolge nelle cellule porta alla formazione di molecole instabili,da cui l'ossidazione rimuove un elettrone. Le molecole, dotate quindi di radicali liberi,cercano di riguadagnare la loro stabilità e a loro volta strappano un elettrone da un'altra molecola nei pressi. Ciò provoca rapidamente una reazione a catena, che l'organismo non sempre è in grado di affrontare.

Il corpo è dotato di composti antiossidanti naturali, in grado di neutralizzare i radicali liberi. Tra questi composti, vi sono il glutatione, degli enzimi (perossidasi, catalasi, superossido dismutasi...), le vitamine C ed E . Quando non sono più sufficienti, l'attacco dei radicali liberi si trasforma in stress ossidativo. Questo stress, con la reazione a catena che lo accompagna, porta alla denaturazione di proteine, lipidi e, in generale, di tutte le molecole che strutturano e gestiscono l'organismo. Gli organi, la pelle, il sistema nervoso e cardiovascolare, l'intero organismo soffre di questo stress ossidativoe invecchia prematuramente.

Nota

Se l'ossidazione è già presente naturalmente nel corpo, molti elementi esterni aggravano lo stress ossidativo: tabacco, alcol, un'alimentazione povera di frutta e verdura, inquinamento, raggi solari, stress ...

I prodotti nocivi della glicazione

La glicazione è un fenomeno sempre più importante nella ricerca contro l'invecchiamento. È un meccanismo in cui uno zucchero si lega a una proteina, creando delle proteine glicate.

Si verifica soprattutto quando l'organismo è sovraccarico di zuccheri, motivo per cui è osservato in particolare nelle persone diabetiche. Le proteine glicate, a lungo termine, danno luogo a quelli che vengono chiamati i prodotti finali di glicazione o PTG (AGE in inglese): sono questi ultimi che sono coinvolti nel processo di invecchiamento precoce. Provocano dei cambiamenti strutturali, specialmente nel tessuto cutaneo, con conseguente rilassamento della pelle.

Hanno anche delle conseguenze sulla parete dei vasi, sulle cellule muscolari, sui globuli bianchi... In breve, tutto il corpo soffre di questa eccessiva glicazione. Per finire, i PTG non vengono decomposti nell'organismo e non hanno altra scelta che essere eliminati naturalmente dai reni. Ma questi ultimi non possono far fronte a un'eccessiva glicazione, il che porta all'accumulo di residui dannosi. Ancora un'altra cascata di reazioni che favorisce l'invecchiamento precoce.

I modi per rallentare l'invecchiamento dell'organismo

Siamo ben consapevoli delle conseguenze dell'invecchiamento. Possono essere visibili: accentuazione delle rughe, curvatura della schiena, imbianchimento dei capelli... Possono anche essere meno evidenti, ma patologici: tumori, malattie neurodegenerative, cardiovascolari...

Per rallentare il processo di invecchiamento, è naturalmente consigliato adottare uno stile di vita ragionevole. Un'alimentazione equilibrata e ricca di antiossidanti, un'attività fisica regolare, un sonno di qualità permettono di limitare lo stress ossidativo e l'eccessiva glicazione. Si consiglia inoltre vivamente di limitare il consumo di alcol e di eliminare il tabacco.

È possibile andare anche oltre, assimilando dei composti chiamati senolitici. Queste molecole sono al momento sotto analisi dai ricercatori, curiosi di saperne di più sulle loro capacità di rallentare l'invecchiamento cellulare. Ma alcuni di questi composti naturali sono già ben noti:

  • la quercetina, un flavonoide presente in capperi, cipolle rosse, bacche di sambuco...;
  • la fisetina, un altro flavonoide che si trova naturalmente nella fragola e nel mango, per esempio.

Gli integratori alimentari antietà a base di senolitici (come Senolytic Complex o Fisetin) possono darti una spinta preziosa nella lotta naturale contro l'invecchiamento precoce.

Bibliografia

  1. Herranz, N. & Gil, J. Mechanisms and functions of cellular senescence. J. Clin. Invest. 128, 1238–1246 (2018).
  2. Finkel, T., Holbrook, N. Oxidants, oxidative stress and the biology of ageing. Nature 408, 239–247 (2000).
  3. Semba RD, Nicklett EJ, Ferrucci L. Does accumulation of advanced glycation end products contribute to the aging phenotype? J Gerontol A Biol Sci Med Sci. 2010 Sep;65(9):963-75.
  4. Kirkland, J.L., Tchkonia, T., Zhu, Y., Niedernhofer, L.J. and Robbins, P.D. (2017), The Clinical Potential of Senolytic Drugs. J Am Geriatr Soc, 65: 2297-2301.

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta