0
it
US
WSM
207826201
X
× SuperSmart Acquistare per problema di salute Acquistare per ingrediente I prodotti più venduti novità Promozioni blog Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Home Acquistare per problema di salute Nutrizione cerebrale Lion's Mane
Lion's Mane
Lion's Mane
Lion's Mane
Taglia
0764Lion's ManeLion's ManeTaglia
×
+
-
Sans nano-particulesSans glutenVegan
Lion's Mane
Nutrizione cerebrale
5
4.6 su 5
5 stelle
17
4 stelle
2
3 stelle
2
2 stelle
1
1 stella
0
22 recensioni
Recensioni dei clienti
37.00 €(40.09 US$) temporaneamente esaurito
Descrizione
Il fungo nootropico dalle intense proprietà rigeneranti
  • Contribuisce alla sopravvivenza e allo sviluppo dei neuroni (effetti neurotrofici).
  • Prodotto ottenuto mediante doppia estrazione (per decotto e per alcol) per la massima conservazione dei principi attivi del fungo.
  • Contenuto garantito al 30% di polisaccaridi β-glucani.
  • Contenuto garantito di ericenoni.
  • Eccipienti sicuri e 100% naturali.
-
+
90 Caps. veg.
aggiungi al carrello

Crea la tua offerta

+
Aggiungi
Lion's Mane
Lion's Mane
Quantitá : 90 Caps. veg.

-
+
37.00 €
+
+
Aggiungi
Daily 3®
Daily 3®
Quantitá : 90 Caps. veg.

-
+
57.00 €
+
Aggiungi
Super Omega 3
Super Omega 3
Quantitá : 90 softgels

-
+
28.00 €
+
Aggiungi
Noopept
Noopept
Quantitá : 90 compresse sublinguali

-
+
25.00 €
+
Aggiungi
Vitamin D3 5000 UI
Vitamin D3 5000 UI
Quantitá : 60 softgels

-
+
19.00 €
+
Aggiungi
Huperzine-A
Huperzine-A
Quantitá : 120 Caps. veg.

-
+
33.00 €
Visualizza più prodotti
Visualizza meno prodotti
Riepilogo dei prezzi
Prodotti principali37.00
2 Prodotti aggiuntivi selezionati85.00
Totale offerta
122.00
Lion's Mane

Lion's Mane

L'Hericium erinaceus, noto anche con il nome di Lion’s Mane Mushroom, è un fungo commestibile utilizzato nella medicina tradizionale cinese da secoli. È ricco di alcuni composti eccezionali come i β-glucani, dei polisaccaridi associati a livelli di colesterolo nel sangue più bassi, ma anche e soprattutto, di ericenoni che contribuiscono a sostenere la funzione neuronale.

L'Hericium erinaceus, il campione della neuroprotezione

In Cina, dove ha origine, viene denominato "hóu tóu gū" e in Giappone, "yamabushitake" >. Si tratta di un fungo atipico che ricorda una lunga barba bianca. Il suo impiego nella medicina cinese risale alla dinastia Han, 200 anni prima di Cristo, durante la quale era già considerato un alimento dalle eccezionali proprietà medicinali.

Negli ultimi decenni, con il rinnovato interesse per i rimedi tradizionali, diversi studi scientifici hanno permesso di convalire il suo uso tradizionale e hanno evidenziato un'importante proprietà fisiologica: la protezione, l'ottimizzazione e la riparazione del sistema nervoso.

Gli effetti neurotrofici e nootropici di Lion's Mane

Le promesse più entusiasmanti di H. erinaceus riguardano principalmente l'attività dei neuroni. Alcuni studi dimostrano che gli estratti di Hericium erinaceus sono in grado di aumentare la produzione di fattori di crescita nervosi (NGF)(6) dei peptidi noti per il loro ruolo essenziale nella sopravvivenza e nello sviluppo dei neuroni (7-9), in particolare quelli dell'ippocampo, la cerniera cerebrale della memorizzazione.Questo effetto sarà assegnato alle proprietà degli ericenoni, dei composti fenolici il cui contenuto è garantito in Lion's Mane.

Il fattore di crescita nervoso (NGF) è una proteina che permette lo sviluppo, la crescita e la sopravvivenza dei neuroni centrali e periferici. È coinvolto in numerosi meccanismi:

  • la capacità dei neuroni di legarsi tra loro e formare delle sinapsi;
  • il mantenimento delle popolazioni di neuroni con l'età;
  • la spinta assonale (un passo fondamentale nell'assemblaggio dei circuiti neuronali, responsabili di una parte significativa della dimensione finale dei neuroni);
  • la piena efficienza mitocondriale (le "officine" all'interno delle quali l'energia viene convertita) nei neuroni (34-35);
  • i processi di rigenerazione assonale o di gemmazione dopo un trauma (recupero dei tessuti nervosi danneggiati);
  • l'aumento dell'attività specifica degli enzimi coinvolti nella sintesi delle catecolamine, nonché della sostanza P nei neuroni sensoriali;
  • il miglioramento del processo di mielinizzazione delle fibre nervose (30-32).

L'NGF è un peptide prodotto da un gran numero di cellule, come le cellule del sistema immunitario, ma la sua produzione diminuisce in determinate condizioni patologiche o legate all'età. Purtroppo, l'NGF non può essere usato per il trattamento o la prevenzione perché non è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica. È quindi necessario affidarsi a composti naturali di basso peso molecolare (per superare questa stessa barriera) in grado di favorire la sintesi di NGF all'interno dell'organismo. Questo è esattamente ciò che Lion's Mane permette grazie alla sua ricchezza naturale di ericenoni.

Molti studi hanno evidenziato gli effetti di "H. Erinaceus" sull'efficacia cognitiva nelle persone con disturbi cognitivi (33) e la sua utilità nella demenza, nella disfunzione cognitiva e nei disturbi della memoria (10). Sembra che sia principalmente un nootropico e che l'assunzione dell'integratore alimentare sia necessaria per conservare l'effetto.

Le altre proprietà di Lion's Mane

1) Effetti cardioprotettivi. Come suggerito dalla medicina tradizionale cinese, l' H. erinaceuspresenta delle proprietà benefiche contro i disturbi cardiovascolari. Il suo effetto ipolipemizzante si spiega con l'azione dei polimeri prodotti dal fungo. Se somministrati per via orale, questi composti naturali sono in grado di ridurre i livelli plasmatici di colesterolo LDL e trigliceridi, aumentando al contempo i livelli di colesterolo HDL. Si ritiene inoltre che i polimeri svolgano un ruolo nella modulazione dell'espressione di un gene coinvolto nel metabolismo dei lipidi (5).

2) Effetti antiossidanti. Lo stress ossidativo è coinvolto in numerose patologie come i tumori, i disturbi cardiovascolari o le malattie neurodegenerative (12). Poiché è il risultato di uno squilibrio tra pro-ossidanti e agenti antiossidanti, si raccomanda di consumare alimenti ricchi di antiossidanti o di assumere integratori per invertire il fenomeno e consentire all'organismo di smettere di soffrire di danni irreversibili. L’estratto di Hericium erinaceus fa parte di questi integratori, grazie alla sua capacità di neutralizzare i radicali liberi e di prevenire la perossidazione delle membrane (13), un fenomeno coinvolto nell'invecchiamento. Deve questi effetti al contenuto di composti fenolici (14) e polisaccaridi (15).

3) Uno stomaco alleato.Diversi anni fa, uno studio ha dimostrato la capacità diHericium erinaceus di alleviare i dolori di stomaco (16). Tale attività va segnalata al gruppo di saponine in esso contenute.

L'enorme vantaggio della doppia estrazione

Per ottenere un estratto di funghi si utilizzano generalmente dei solventi liquidi come l'acqua. Funziona come una zuppa vegetale dove l'acqua calda permette di estrarre le sostanze chimiche dai prodotti solidi. Quando immergiamo l' Hericium erinaceus in un bagno di acqua calda per un certo tempo, estraiamo tutti i composti in grado di dissolversi in acqua, ad esempio composti solubili in acqua come i preziosi β-glucani. La disidratazione del liquido ottenuto permette quindi di avere una polvere molto concentrata in principi attivi.

Per la maggior parte degli estratti di Hericium erinaceus, il processo di produzione si ferma lì. Ma l' Hericium erinaceus contiene anche dei composti che non si sciolgono bene in acqua come l'ericenone. Per recuperarli si deve procedere a una seconda estrazione con alcol. Si tratta di un passo fondamentale perché gli ericenoni sono i principali composti responsabili dei benefici neuronali (stimolano la sintesi del fattore di crescita nervoso). Lion's Mane è uno dei rari integratori ad aver beneficiato di una doppia estrazione. Il suo contenuto è quindi garantito sia per i polisaccaridi (estrazione acquosa) che per gli ericenoni (estrazione alcolica).

Quali sono i composti che permettono di spiegare i benefici dell'Hericium?

L'Hericium erinaceus è un fungo particolarmente ricco di sostanze bioattive. Si ritiene che la maggior parte di queste sostanze siano responsabili delle sue proprietà medicinali, ma fra tutte, sono certamente i polisaccaridi β-glucani e gli ericenoni che sono i più interessanti. Le prime sono delle fibre solubili coinvolte nel metabolismo dei lipidi, mentre le seconde sono dei composti fenolici che supportano la funzione neuronale.

Come supportare la funzione neuronale? Le misure associate a un'integrazione con estratti di Hericium erinaceus

Numerosi studi mostrano che la neuroplasticità e la neurogenesi possono essere migliorati da almeno quattro fattori:

  • avere dei progetti, delle attività cognitive e sociali numerosi (17-19). L’apprendimento e gli esercizi mentali favoriscono la fase di sopravvivenza della neurogenesi stimolando l'integrazione dei neuroni in un circuito esistente. La ripetizione di queste attività (o l'aumento della loro difficoltà o intensità) porta a una migliore mielinizzazione delle estensioni neuronali, il che consente un flusso di informazioni ancora più rapido;
  • aumentare le assunzioni di omega 3 e di vitamine del gruppo B (20-22) I neuroni generati negli adulti sono piccoli neuroni che hanno dei fabbisogni molto elevati di acidi grassi essenziali in particolare di acidi grassi omega 3 , per costruire la loro membrana. Questi ultimi sono unanimemente riconosciuti dalla comunità scientifica e dalle autorità europee come utili per il mantenimento delle funzioni cognitive, in particolare il DHA (un acido grasso di origine naturale che si trova in ottima qualità nel Super DHA). I neuroni adulti hanno anche delle importanti esigenze di vitamine B2, B6 e B12, degli elementi essenziali che stanno diventando scarsi nell'alimentazione moderna;
  • aumentare il livello di attività fisica (23-24). L'attività fisica aumenta la proliferazione coinvolta nella neurogenesi;
  • migliorare la capacità di gestire lo stress (25-26). Diversi studi hanno evidenziato la natura estremamente nociva dello stress sulla proliferazione cellulare e sulla neurogenesi in generale, se si tratta di uno stress fisico o psicosociale. È quindi importante proteggersi il più possibile, o in caso contrario, sapere come ridurne gli effetti (attraverso pratiche fisiche, di piante adattogene , di tecniche di respirazione, ecc.)

Diverse specie di funghi come Cordyceps (27), Pleurotus (28) e Ganoderma (29) sono noti per presentare degli effetti paragonabili a quelli di Hericium eraniceus. Può quindi essere utile associare Lion's Mane a Reishi Extract o Huperzine A per potenziare le proprietà neuroprotettive dell'Hericium erinaceus.

Quando e come assumere l'integratore alimentare Lion's Mane?

Lion's Mane è un integratore la cui concentrazione di principi attivi è otto volte superiore a quella della polvere vegetale. Il suo contenuto di beta-glucani è garantito al 30% (150 mg per capsula), così come il suo contenuto di ericenoni, grazie alla tecnica della doppia estrazione.

Si consiglia di assumere 3 capsule al giorno, idealmente prima dei pasti. Lion's Mane può essere oggetto di un trattamento per uno o tre mesi, con il rischio di effetti collaterali estremamente basso.Tuttavia, è preferibile non utilizzare questo fungo in determinate condizioni in cui l'NGF è già alto come disturbi allergici, fibromialgia o sindrome dell'ovaio policistico (PCOS).

Composizione
Dose giornaliera: 3 capsule
Numero di dosi per scatola: 30

Quantità
per dose

Estratto di Hericium erinaceus 8:1 standardizzato al 30% di polisaccaridi 1500 mg
Altri ingredienti: gomma d'acacia, farina di riso.
Consigli di utilizzo
Adulti. Assumere 3 capsule al giorno prima dei pasti.
Ogni capsula contiene 500 mg di estratto di Hericium erinaceus 8:1 standardizzato al 30% di polisaccaridi
5
4.6 /5 22 recensioni
Descrizione
5
4.6 / 5
Qualità
5
4.6 / 5
Rapporto qualità-prezzo
5
4.5 / 5

Recensioni 22
Eccellente
77 %
Buono
9%
Medio
9%
Scarso
5%
Pessimo
0%

TACCONE Antonio
5
Immagino che occorrano dei mesi per vederne gli effetti, ma qualcosa sta già migliorando in termini di vitalità e lucidità mentale (dopo anni di depressione). Grazie.
Antonio Taccone

GALLO Giandomenico
2
Li prendo da parecchio tempo ma ancora non ho ottenuto i risultati sperati
BOURDIN
5
**********
Sra. lopez
5
Buenos resultados en cuanto a la memoria,
No he notado beneficios digestivos

NARDELLI Rene Paul
5
Produit très efficace pour maintenir les connexions synapstiques de notre cerveau. Quel que soit l'état de santé, la mémoire peut rapidement devenir défaillante. La prise régulière de deux gélules par jour nous aide à la maintenir à un bon niveau.
Jose Aurelio Pascual Ferrero
5
La primera vez que lo pruebo y parece que da resultado.
LUQUET Patrice
5
Atteint de la maladie de Parkinson, je prends ce champignon pour un traitement complémentaire, c'est-à-dire sur plusieurs années, et il semblerait qu'il permet
de ralentir les effets efffroyables de cette pathologie.

LUQUET Patrice
5
Extrait d'héricium bien dosé. J'utilise ce champignon en complément de mon traitement
allopathique pour Parkinson. Afin de réparer les synapses, les neurones et d'être un bon
neuroprotecteur.
Par contre, c'est un traitement à long terme avant d'en voir le résultat...

LAMBERT Didier
5
Dynamise le psychisme en particulier après 60 ans
DANIELLE B . NICE
5
Bon produit pour la conserver la myéline utilise en permanence
Danielle
3
quel est le temps nécessaire pour constater une amélioration. Je suis au milieu de mon premier flacon et les éléments qui sont indiqués sont difficiles à valider pour tout ce qui concerne les structures cérébrales susceptibles d'un progrès.
Bibliografia
  1. Liu C, Gao P, Qian J, Yan W. Immunological study on the antitumor effects of fungus polysaccharides compounds. Wei Sheng Yan Jiu 2000; 29:178–80.
  2. Lee JS, Min KM, Cho JY, Hong EK. Study of macrophage activation and structural characteristics of purified polysaccharides from the fruiting body of Hericium erinaceus. J Microbiol Biotechnol 2009; 19:951–9.
  3. Kim SP, Kang MY, Kim JH, Nam SH, Friedman M. Composition and mechanism of antitumor effects of Hericium erinaceus mushroom extracts in tumor-bearing mice. J Agric Food Chem 2011; 59:9861–9.
  4. Kim SP, Kang MY, Choi YH, Kim JH, Nam SH, Friedman M. Mechanism of Hericium erinaceus (Yamabushitake) mushroom-induced apoptosis of U937 human monocytic leukemia cells. Food Funct 2011; 2:348–56.
  5. Hiwatashi K, Kosaka Y, Suzuki N, Hata K, Mukaiyama T, Sakamoto K, et al. Yamabushitake mushroom (Hericium erinaceus) improved lipid metabolism in mice fed a high-fat diet. Biosci Biotechnol Biochem 2010; 74: 1447–51.
  6. Mori K, Obara Y, Hirota M, Azumi Y, Kinugasa S, Inatomi S, et al. Nerve growth factor-inducing activity of Hericium erinaceus in 1321N1 human astrocytoma cells. Biol Pharm Bull 2008; 31:1727–32.
  7. Levi-Montalcini R: The nerve growth factor 35 years later. Science 1987; 237: 1154-62.
  8. Levi-Montalcini R, Angeletti PU: Second symposium on catecholamines. Modification of sympathetic function. Immunosympathectomy. Pharmacol Rev 1966; 18: 619-28.
  9. Thoenen H, Brandtlow C, Heumann R: The physiological function of nerve growth factor in the central nervous system: comparison with the periphery. Rev Physiol Biochem 1987; 109: 145-78.
  10. Mori K, Obara Y, Moriya T, Inatomi S, Nakahata N. Effects of Hericium erinaceus on amyloid β(25–35) peptide-induced learning and memory deficits in mice. Biomed Res 2011; 32: 67–72.
  11. Nagano M, Shimizu K, Kondo R, Hayashi C, Sato D, Kitagawa K, et al. Reduction of depression and anxiety by 4 weeks Hericium erinaceus intake. Biomed Res 2010; 31:231–7.
  12. Khan MA, Tania M, Zhang DZ, Chen HC. Antioxidant enzymes. Chin J Res 2010; 22:87–92.
  13. Abdullah N, Ismail SM, Aminudin N, Shuib AS, Lau BF. Evaluation of selected culinary-medicinal mushrooms for antioxidant and ACE inhibitory activities. Evid Based Complement Alternat Med 2012; 2012:464238.
  14. Wong KH, Sabaratnam V, Abdullah N, Kuppusamy UR, Naidu M. Effects of cultivation techniques and processing on antimicrobial and antioxidant activities of Hericium erinaceus (Bull.: Fr.) Pers. extracts. Food Technol Biotechnol 2009; 47: 47–55.
  15. Zhang Z, Lv G, Pan H, Pandey A, He W, Fan L. Antioxidant and hepatoprotective potential of endo-polysaccharides from Hericium erinaceus grown on tofu whey. Int J Biol Macromol 2012; 51:1140–6.
  16. Xu CP, Liu WW, Liu FX, Chen SS, Liao FQ, Xu Z, et al. A double blind study of effectiveness of Hericium erinaceus pers therapy on chronic atrophic gastritis. A preliminary report. Chin Med J 1985; 98:455–6.
  17. Peretto P, Schellino R, De Marchis S, Fasolo A. The interplay between reproductive social stimuli and adult olfactory bulb neurogenesis. Neural Plast. 2014 ; 2014 :497657. doi : 10.1155/2014/497657. Epub 2014 Jul 22.
  18. Oboti L, Savalli G, Giachino C, De Marchis S, Panzica GC, Fasolo A, Peretto P. Integration and sensory experience-dependent survival of newly-generated neurons in the accessory olfactory bulb of female mice. Eur J Neurosci. 2009 Feb; 29(4):679-92. doi: 10.1111/j.1460-9568.2009.06614.x. Epub 2009 Feb 6.
  19. Opendak M, Briones BA, Gould E. Social behavior, hormones and adult neurogenesis. Front Neuroendocrinol. 2016 Apr; 41:71-86. doi: 10.1016/j.yfrne.2016.02.002. Epub 2016 Mar 17.
  20. Hu X, Zhang F, Leak RK, Zhang W, Iwai M, Stetler RA, Dai Y, Zhao A, Gao Y, Chen J. Transgenic overproduction of omega-3 polyunsaturated fatty acids provides neuroprotection and enhances endogenous neurogenesis after stroke. Curr Mol Med. 2013 Nov; 13(9):1465-73.
  21. Kang JX, Gleason ED. Omega-3 Fatty acids and hippocampal neurogenesis in depression. CNS Neurol Disord Drug Targets. 2013 Jun; 12(4):460-5.
  22. Pu H, Jiang X, Wei Z, Hong D, Hassan S, Zhang W, Liu J, Meng H, Shi Y, Chen L, Chen J. Repetitive and Prolonged Omega-3 Fatty Acid Treatment After Traumatic Brain Injury Enhances Long-Term Tissue Restoration and Cognitive Recovery. Cell Transplant. 2017 Apr 13; 26(4):555-569. doi: 10.3727/096368916X693842. Epub 2016 Nov 24.
  23. Yau SY, Gil-Mohapel J, Christie BR, So KF. Physical exercise-induced adult neurogenesis: a good strategy to prevent cognitive decline in neurodegenerative diseases? Biomed Res Int. 2014; 2014:403120. doi: 10.1155/2014/403120. Epub 2014 Apr 9.
  24. Maass, A., Duzel, S., Goerke, M., Becke, A., Sobieray, U., Neumann, et al. (2015). Vascular hippocampal plasticity after aerobic exercise in older adults. Mol. Psychiatry 20, 585–593.
  25. Egeland M, Zunszain PA, Pariante CM. Molecular mechanisms in the regulation of adult neurogenesis during stress. Nat Rev Neurosci. 2015 Apr; 16(4) :189-200. doi: 10.1038/nrn3855.
  26. Lucassen PJ, Oomen CA, Naninck EF, Fitzsimons CP, van Dam AM, Czeh B, Korosi A. Regulation of Adult Neurogenesis and Plasticity by (Early) Stress, Glucocorticoids, and Inflammation. Cold Spring Harb Perspect Biol. 2015 Sep 1; 7(9): a021303. doi: 10.1101/cshperspect.a021303.
  27. Khan MA, Tania M, Zhang DZ, Chen HC. Cordyceps mushroom. Open Nutra J 2010; 3:179–83.
  28. Khan MA, Tania M. Nutritional and medicinal importance of Pleurotus mushrooms : an overview. Food Rev Int 2012; 28:313–29.
  29. Sanodiya BS, Thakur GS, Baghel RK, Prasad GB, Bisen PS. Ganoderma lucidum: a potent pharmacological macrofungus. Curr Pharm Biotechnol 2009; 10:717–42.
  30. Kawagishi H, Zhuang C, Yunoki R. Compounds for dementia from Hericium erinaceum. Drugs Future 2008; 33:149-155.
  31. Moldavan MG, Grygansky A, Kolotushkina OV, Kirchhoff B, Skibo GG, Pedarzani P. Neurotropic and trophic action of lion's mane mushroom Hericium erinaceus (Bull.: Fr) Pers. (Aphyllophoromycetideae) extracts on nerve cells in vitro. Int J Med Mush 2007; 9:15-28.
  32. Kolotushkina EV, Moldavan MG, Voronin KY, Skibo GG. The influence of Hericium erinaceus extract on myelination process in vitro. Fiziologicheskii Zhur 2003; 49:38-45.
  33. Mori K, Inatomi et al. Improving Effects of the Mushroom Yamabushitake (Hericium erinaceus) on Mild Cognitive Impairment: A Double-blind Placebo-controlled Clinical Trial, PHYTOTHERAPY RESEARCH Phytother. Res. 23, 367–372 (2009).
  34. Verburg, J. & Hollenbeck, P. J. Mitochondrial membrane potential in axons increases with local nerve growth factor or semaphorin signaling. J. Neurosci. 28, 8306–8315 (2008).

Fondamentali

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
e ottieni il 5% di sconto
La nostra selezione di articoli
3 consigli per prevenire la malattia di Alzheimer

Secondo i ricercatori, il 40% dei casi di malattia di Alzheimer potrebbe essere evitato prendendo in considerazione i fattori di rischio e adottando alcune misure di prevenzione adeguate. Ecco, quindi, tre consigli per prevenire la malattia di Alzheimer.

Che cosa prendere per la memoria?

La memoria, vera e propria biblioteca dei ricordi, subisce un deterioramento con il tempo: può quindi diventare più difficile memorizzare le informazioni e restituirle. Quali composti permettono di sostenere efficacemente la memoria?

Cervello: i tre migliori integratori alimentari neuroprotettivi

Il cervello è incredibilmente complesso e controlla a distanza tutte le funzioni del nostro organismo. Scopri le tre sostanze essenziali per proteggerlo in modo ottimale.

Lion's Mane
-
+
37.00 €
(40.09 US$)
aggiungi al carrello
© 1997-2024 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2024 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure
Warning
ok