0
it
US
SuperSmartSuper-nutrition Blog
X
× SuperSmart Acquistare per problema di salute Acquistare per ingrediente I prodotti più venduti novità Promozioni Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Home Acquistare per problema di salute Lotta contro l'infiammazione CBD 25 mg
Novita
CBD 25 mg
CBD 25 mg CBD 25 mg
CBD 25 mg
Lotta contro l'infiammazione Recensioni dei clienti
63.00 €(70.12 US$)
Novita
in magazzino
Descrizione
Un analgesico naturale e potente per eliminare a lungo termine i dolori
  • Allevia i dolori (cronici, muscolari, articolari…).
  • Aiuta a ridurre l'infiammazione.
  • Effetti lenitivi e rilassanti.
  • Alta concentrazione (25 mg di CBD per capsula) e ampio spettro (altri fitocannabinoidi).
  • Non contiene sostanze psicotrope (THC).
  • 100 % naturale.
-
+
30 Caps. veg.
aggiungi al carrello certificato di analisi
Lista dei desideri
CBD 25 mg

CBD 25 mg

Il CBD 25 mg è una sostanza nutritiva originale e potente che è comparsa nella classe degli antidolorifici naturali: è destinato a tutti coloro che sono affaticati dai dolori e dai problemi della vita quotidiana che ne derivano. Il prodotto è simile al CBD Oil 6 % ma la sua concentrazione di principi attivi è molto più alta (25 mg contro 5 mg per il CBD Oil).

Ecco le sue principali applicazioni:

  • i dolori difficili o fortissimi;
  • i dolori acuti e cronici;
  • gli attacchi muscolari e articolari;
  • i mal di testa e le emicranie causate principalmente dallo stress e dai disturbi del sonno;
  • i dolori neuropatici e fibromialgici;
  • i disturbi del sonno derivanti da vari dolori.

Che cos'è il CBD?

Il cannabidiolo (CBD) è una molecola di fitocannabinoide contenuta nella canapa (Cannabis sativa) così come la nota sostanza psicotropa tetraidrocannabinolo (THC). A differenza di quest'ultima, il CBD non ha tuttavia alcuna proprietà stupefacente.

Èun composto naturale che imita l'azione dei messaggeri endocannabinoidi prodotti dall'organismo. Come questi ultimi, sono in grado di legarsi a specifici recettori situati sulle membrane esterne delle cellule (i recettori CB1 e CB2), e quindi innescare varie risposte cellulari come limitare la trasmissione sinaptica, alleviare il dolore e ridurre la locomozione spontanea (1). Come gli endocannabinoidi, il CBD inibisce quindi la trasmissione delle fibre nocicettive di piccolo diametro (che sono coinvolte nel fenomeno del dolore) e riduce il rilascio di neurotrasmettitori come la sostanza P, responsabili della trasmissione del dolore.

A differenza del THC, che ha una forte affinità con i recettori CB1, il CBD si lega maggiormente ai recettori CB2. Si trovano sulla superficie delle cellule del sistema nervoso centrale e soprattutto nei tessuti del sistema immunitario dove sono coinvolti nella modulazione della memoria, delle emozioni e del dolore (cronico, infiammatorio o neuropatico) (2-3).

Quali sono gli effetti del CBD 25 mg sui dolori?

Quali sono gli effetti del CBD 25 mg sui dolori?

Il legame del CBD ai recettori CB2, così come la modulazione dei recettori della serotonina, provocano una serie di reazioni molecolari, i cui principali effetti sono i seguenti:

  • Una riduzione della risposta infiammatoria. La modulazione dei recettori porta ad un aumento del BDNF (una proteina che promuove la crescita e la differenziazione di nuovi neuroni), a una riduzione delle cellule della microglia e a una diminuzione dei mediatori pro-infiammatori (4-5).
  • Una promozione della vasodilatazione (6-7).
  • Una diminuzione della sensibilità al dolore. Il CBD promuove l'attivazione dei PPAR, delle proteine che agiscono come fattori di trascrizione di alcuni geni coinvolti nella trasmissione del dolore.
  • Un'azione neuroprotettiva. Il CBD contribuisce anche ad aumentare i livelli di adenosina nel cervello, il che è associato alla neuroprotezione e a una diminuzione dell'infiammazione (8).
  • Un'azione analgesica (riducendo la trasmissione delle fibre nocicettive).
  • Un potere ansiolitico. L'esame diagnostico umano ha permesso di mostrare che il CBD colpiva delle aree del cervello coinvolte nella neurobiologia di diversi disturbi cerebrali come lo stress e l'ansia.
  • Un miglioramento del sonno (9).

Quale dose di CBD per un'efficacia ottimale?

La dose utile di CBD dipende da fattori variabili:

  • la concentrazione del CBD;
  • il peso di ogni singolo individuo;
  • dei fattori biologici individuali;
  • la gravità del disturbo o dei sintomi iniziali.

Per una media corporea di 70 kg e una standardizzazione del 17% di CBD, la dose ottimale è di 25 mg ma può essere aumentata gradualmente a seconda dei risultati ottenuti fino a 50 mg (una dose che non si raccomanda di superare). Il CBD può anche essere vaporizzato ma la forma più stabile e costante rimane la capsula perfettamente dosata, somministrata per via orale.

« Nel corso della vita, la fisiologia del nostro corpo cambia, così come il numero e la distribuzione dei recettori nel sistema endocannabinoide che sono direttamente responsabili delle interazioni con il CBD. Il dosaggio ottimale cambierà quindi a seconda dell'individuo e dell'età. » Nick Jikomes, PhD neurofisico.

Come viene prodotto il CBD 25 mg?

Il CBD 25 mg è stato sviluppato mediante estrazione vegetale utilizzando il biossido di carbonio supercritico (CO2 SC). Si tratta di un metodo di estrazione alternativo ai solventi organoclorurati potenzialmente dannosi per l'ambiente e tradizionalmente utilizzati nei processi di estrazione. Si tratta di un principio molto ecologicoche garantisce l'assenza di residui di solventi nel prodotto finale e che permette di conservare l'integrità chimica delle molecole termosensibili. Inodore, incolore, atossico e non infiammabile, il CO2 SC non pone alcun problema per la salute umana e la salvaguardia dell'ambiente.

Esistono degli effetti collaterali con il CBD 25 mg?

A differenza della cannabis narcotica, che generalmente contiene circa il 15% di THC, la cannabis utilizzata in questo caso non ne contiene. Non presenta quindi alcun effetto psicotropo sul consumatore e ha un eccellente profilo di sicurezza per l'uomo.

Una volta ingerito, il CBD è rapidamente distribuito nell'organismo. La sua natura lipofila gli consente di passare rapidamente attraverso la barriera emato-encefalica e quindi di raggiungere i tessuti cerebrali. Non altera la frequenza cardiaca, né influisce sulla pressione sanguigna né sulla temperatura corporea. Il tempo di dimezzamento del CBD è di circa 9 ore: viene poi escreto nelle urine in forma metabolizzata.

Ad oggi, non esiste un solo problema di salute pubblica associato all'uso nutrizionale del CBD.

Note

Questo prodotto non deve sostituire una dieta diversificata ed equilibrata e uno stile di vita sano. Seguire le istruzioni per l'uso, la dose giornaliera consigliata e la data di scadenza. Non raccomandato per le donne incinte o in allattamento e per i bambini al di sotto dei quindici anni. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in luogo fresco e asciutto.

Versione : novembre 2018.

Bibliografia

  1. Venance L, Maldonado R, Manzoni O. Le système endocannabinoïde central. Med Sci (Paris) 2004 ; 20 : 45-53.
  2. Hill KP. Medical marijuana for treatment of chronic pain and other medical and psychiatric problems: A clinical review. JAMA. 2015;313:2474–83
  3. Rog DJ, Nurmikko TJ, Friede T, Young CA. Randomized, controlled trial of cannabis-based medicine in central pain in multiple sclerosis. Neurology. 2005;65:812–9
  4. Nestler EJ, Barrot M, DiLeone RJ, Eisch AJ, Gold SJ, Monteggia LM. Neurobiology of depression. Neuron. 2002;34:13–25
  5. Wang Q, Shao F, Wang W. Maternal separation produces alterations of forebrain brain-derived neurotrophic factor expression in differently aged rats. Front Mol Neurosci. 2015;8:49
  6. Hillard CJ. Endocannabinoids and vascular function. J Pharmacol Exp Ther. 2000;294:27–32.
  7. Schultes RE. Hallucinogens of Plant Origin.Science. 1969;163:245–54.
  8. Castillo A, Tolóna MR, Fernández-Ruizb, J, Romeroa J, Martinez-Orgadoa J. The neuroprotective effect of cannabidiol in an in vitro model of newborn hypoxic–ischemic brain damage in mice is mediated by CB2 and adenosine receptors. Neurobiolo Dis. 2010;37:434–40.
  9. Cannabinoids for treatment of chronic non-cancer pain; a systematic review of randomized trials. Br J Clin Pharmacol. 2011; 72(5):735-44
Composizione
Dose giornaliera: 1 capsula
Numero di dosi per scatola: 30
Quantità per dose
Cannabidiolo (CBD), estratto di foglie di canapa non psicotropo standardizzato al 17% di CBD 25 mg
Altri ingredienti: gomma di acacia, farina di riso.
Consigli di utilizzo
adulti. Assumere 1 capsula al giorno.
Questo integratore non contiene sostanze psicotrope.
Bibliografia
  1. Venance L, Maldonado R, Manzoni O. Le système endocannabinoïde central. Med Sci (Paris) 2004 ; 20 : 45-53.
  2. Hill KP. Medical marijuana for treatment of chronic pain and other medical and psychiatric problems: A clinical review. JAMA. 2015;313:2474–83
  3. Rog DJ, Nurmikko TJ, Friede T, Young CA. Randomized, controlled trial of cannabis-based medicine in central pain in multiple sclerosis. Neurology. 2005;65:812–9
  4. Nestler EJ, Barrot M, DiLeone RJ, Eisch AJ, Gold SJ, Monteggia LM. Neurobiology of depression. Neuron. 2002;34:13–25
  5. Wang Q, Shao F, Wang W. Maternal separation produces alterations of forebrain brain-derived neurotrophic factor expression in differently aged rats. Front Mol Neurosci. 2015;8:49
  6. Hillard CJ. Endocannabinoids and vascular function. J Pharmacol Exp Ther. 2000;294:27–32.
  7. Schultes RE. Hallucinogens of Plant Origin.Science. 1969;163:245–54.
  8. Castillo A, Tolóna MR, Fernández-Ruizb, J, Romeroa J, Martinez-Orgadoa J. The neuroprotective effect of cannabidiol in an in vitro model of newborn hypoxic–ischemic brain damage in mice is mediated by CB2 and adenosine receptors. Neurobiol Dis. 2010;37:434–40.
  9. Cannabinoids for treatment of chronic non-cancer pain; a systematic review of randomized trials. Br J Clin Pharmacol. 2011; 72(5):735-44

Pacchetti sinergia

Iscriviti alla nostra newsletter
e ottieni il 5% di sconto fisso
La nostra selezione di articoli
L'emicrania in 7 domande

Dolorosa e invalidante, l'emicrania costituisce un argomento che suscita molte domande. Cos'è un'emicrania? Quali sono i sintomi? Quali sono le cure disponibili?

Boswellia serrata: l'antinfiammatorio della medicina ayurvedica

Qui troverete tutto quello che c'è da sapere sulla resina Boswellia serrata: la storia, le origini, le proprietà, i benefici, i metodi d'uso, le opinioni della comunità scientifica…

5 buoni motivi per consumare la curcuma

Questa spezia molto presente nella cucina indiana non finisce mai di svelare i suoi punti di forza. Antinfiammatoria, anti-cancro, antinausea... La curcuma è la spezia "della salute" per eccellenza. Ecco 5 buoni motivi per inserirla nel menu.

CBD 25 mg
-
+
63.00 €
(70.12 US$)
aggiungi al carrello
© 1997-2019 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2019 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
x
secure