0
it
US
WSM
232199658
Il carrello è vuoto
Menu

Acne: quale integratore alimentare assumere?

Che cosa provoca l’acne e quali sono le migliori tecniche e i migliori integratori alimentari per combatterla?

Integratori per l'acne e il sebo

Che cos’è l’acne?

L’acne è una malattia della pelle caratterizzata da pelle grassa e dalla comparsa di brufoli sul viso, sulla parte superiore della schiena o sul busto.

Colpisce soprattutto gli adolescenti, ma anche gli adulti, in particolare le donne incinte a causa dei cambiamenti ormonali che avvengono in gravidanza.

Le cause dell’acne

L’acne è generalmente causata da diversi fattori, a volte simultanei:

  • eccessiva secrezione di sebo da parte delle ghiandole sebacee;
  • ritenzione del sebo nei follicoli piliferi;
  • infiammazione dei follicoli piliferi;
  • proliferazione di batteri, in particolare il Propionibacterium acnes. Questo microrganismo, naturalmente presente nei follicoli, si nutre del sebo in eccesso e può proliferare in modo eccessivo.

Le conseguenze di questo disturbo della pelle

Molto spesso, l’acne non è grave e guarisce spontaneamente tra i 20 e i 30 anni nella maggior parte degli individui.

Tuttavia, le ripercussioni psicologiche dell’acne possono essere significative, soprattutto quando è grave e influisce sull’aspetto fisico.

Nei casi più gravi, le cicatrici possono rimanere anche dopo la scomparsa dell’affezione.

Come prevenire l’acne ed eliminarla?

Prima di elencare i migliori integratori alimentari anti-acne, ecco alcune regole fondamentali da seguire per ridurre al minimo il rischio di sviluppare l’acne o di diffondere ulteriormente l’infiammazione.

Prima di tutto, è necessario rispettare al massimo le regole per una corretta igiene della pelle:

  • si consiglia di lavarsi con un gel detergente “senza sapone” e di idratare bene la pelle;
  • per quanto riguarda il make-up, è meglio semplicemente evitarlo, in particolare il fondotinta e i cosmetici comedogeni;
  • evitare di grattare e schiacciare i brufoli, gesti che possono causare cicatrici permanenti;
  • è inoltre necessario proteggere la pelle in caso di esposizione al sole.

Infine, una dieta varia ed equilibrata contribuisce alla buona salute della pelle e quindi a limitare la comparsa dell’acne.

Come vedremo, alcuni integratori alimentari possono aiutarti in questo senso. Non esitare a chiedere consiglio al medico per sapere se sono adatti a te, o in caso di acne eccessiva che richiederebbe l’assunzione di farmaci specifici.

I migliori integratori alimentari contro l’acne

Zinco: essenziale contro l’acne

Lo zinco è senza dubbio l’integratore alimentare più raccomandato per combattere l’acne e la pelle grassa.

Innanzitutto, lo zinco contribuisce a mantenere la pelle normale e una sua carenza è peraltro associata a numerose manifestazioni cutanee (1). Questo minerale avrebbe, in particolare, ottimi effetti antinfiammatori per ridurre il rossore e il gonfiore delle lesioni acneiche.

Lo zinco contribuisce anche al normale funzionamento del sistema immunitario e potrebbe avere proprietà antibatteriche utili in caso di problemi di acne.

Per il trattamento, punta sulle forme altamente biodisponibili, in capsule (come L-OptiZinc®) o in compresse (come Advanced Zinc Bisglycinate Lozenges).

Integratore alimentare di omega-3 e pelle acneica

Gli omega-3, in particolare l’EPA e il DHA, sono spesso definiti antinfiammatorie sono quindi studiati per le loro potenziali virtù in caso di acne.

Potrebbero ridurre arrossamenti e gonfiori (2).

Si trovano nei pesci grassi e in concentrazioni più elevate negli oli di pesce (come le capsule oleose di Super Omega 3).

Vitamine da privilegiare in caso di problemi di acne

Per quanto riguarda le vitamine, in caso di acne opta soprattutto per la vitamina A e la vitamina D.

  • La vitamina A contribuisce al mantenimento di pelle e mucose normali aiutando soprattutto a ridurre la produzione di sebo, uno dei principali responsabili dell’acne (3). Tuttavia, la vitamina A va assunta con cautela, poiché diventa tossica a dosi troppo elevate. Scegli un integratore ricco di carotenoidi naturali (come Carottol™).
  • La vitamina D contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario (compresa l’immunità cutanea). Potrebbe anche svolgere un ruolo nella regolazione dell’infiammazione e della produzione di sebo, nonché nella salute della pelle (4). Poiché un basso livello di vitamina D è associato all’acne, l’assunzione di un integratore alimentare di questa vitamina (come Vitamin D3 5000 UI) potrebbe migliorare i sintomi nelle persone che soffrono di acne e di una carenza di vitamina D.

Gli integratori alimentari di curcuma contro l’acne infiammatoria

Le medicine alternative utilizzano comunemente anche la curcuma, la cui radice è nota per le sue virtù antinfiammatorie e antiossidanti (5).

La curcuma è particolarmente interessante in caso diacne infiammatoria, che si manifesta con imperfezioni rosse (papule, pustole, noduli, cisti, ecc.), diversamente dai comedoni (punti neri e punti bianchi) che non sono associati all’infiammazione.

Inoltre, la curcuma sostiene il sistema immunitario esercitando un’attività antimicrobica contro diversi tipi di batteri, tra cui il Propionibacterium acnes (6).

Per trarne il massimo beneficio, puoi assumere la curcuma sotto forma di estratto standardizzato in curcuminoidi, i principi attivi della pianta (come Natural Curcuma o Curcumin Solution).

Probiotici efficaci contro l’acne?

Concludiamo la nostra panoramica con i probiotici comunemente raccomandati in caso di problemi di acne.

Alcuni ceppi probiotici, come il Lactobacillus casei e il Lactobacillus rhamnosus, sono stati studiati per la potenziale capacità di ridurre l’infiammazione, regolare il sistema immunitario o rafforzare la barriera cutanea (7-9).

Alcune formule sinergiche associano quindi questi microrganismi ad altri nutrienti benefici per loro o per la pelle (è il caso, in particolare, della formula Derma Relief, che combina i due probiotici con frutto-oligosaccaridi o vitamina C).

IL CONSIGLIO DI SUPERSMART

Bibliografia

  1. Bae YS, Hill ND, Bibi Y, Dreiher J, Cohen AD. Innovative uses for zinc in dermatology. Dermatol Clin. 2010 Jul;28(3):587-97. doi: 10.1016/j.det.2010.03.006. PMID: 20510767.
  2. Jung JY, Kwon HH, Hong JS, Yoon JY, Park MS, Jang MY, Suh DH. Effect of dietary supplementation with omega-3 fatty acid and gamma-linolenic acid on acne vulgaris: a randomised, double-blind, controlled trial. Acta Derm Venereol. 2014 Sep;94(5):521-5. doi: 10.2340/00015555-1802. PMID: 24553997.
  3. Cook MK, Perche PO, Feldman SR. The use of oral vitamin A in acne management: a review. Dermatol Online J. 2022 Oct 15;28(5). doi: 10.5070/D328559239. PMID: 36809126.
  4. Lim SK, Ha JM, Lee YH, Lee Y, Seo YJ, Kim CD, Lee JH, Im M. Comparison of Vitamin D Levels in Patients with and without Acne: A Case-Control Study Combined with a Randomized Controlled Trial. PLoS One. 2016 Aug 25;11(8):e0161162. doi: 10.1371/journal.pone.0161162. PMID: 27560161; PMCID: PMC4999291.
  5. Aggarwal BB, Harikumar KB. Potential therapeutic effects of curcumin, the anti-inflammatory agent, against neurodegenerative, cardiovascular, pulmonary, metabolic, autoimmune and neoplastic diseases. Int J Biochem Cell Biol. 2009 Jan;41(1):40-59. doi: 10.1016/j.biocel.2008.06.010. Epub 2008 Jul 9. PMID: 18662800; PMCID: PMC2637808.
  6. Liu CH, Huang HY. In vitro anti-propionibacterium activity by curcumin containing vesicle system. Chem Pharm Bull (Tokyo). 2013;61(4):419-25. doi: 10.1248/cpb.c12-01043. PMID: 23546001.
  7. Sánchez-Pellicer P, Navarro-Moratalla L, Núñez-Delegido E, Ruzafa-Costas B, Agüera-Santos J, Navarro-López V. Acne, Microbiome, and Probiotics: The Gut-Skin Axis. Microorganisms. 2022 Jun 27;10(7):1303. doi: 10.3390/microorganisms10071303. PMID: 35889022; PMCID: PMC9318165.
  8. Chilicka K, Dzieńdziora-Urbińska I, Szyguła R, Asanova B, Nowicka D. Microbiome and Probiotics in Acne Vulgaris-A Narrative Review. Life (Basel). 2022 Mar 15;12(3):422. doi: 10.3390/life12030422. PMID: 35330173; PMCID: PMC8953587.
  9. Fabbrocini G, Bertona M, Picazo Ó, Pareja-Galeano H, Monfrecola G, Emanuele E. Supplementation with Lactobacillus rhamnosus SP1 normalises skin expression of genes implicated in insulin signalling and improves adult acne. Benef Microbes. 2016 Nov 30;7(5):625-630. doi: 10.3920/BM2016.0089. Epub 2016 Sep 6. PMID: 27596801.

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta