0
it
US
WSM
232192094
Il carrello è vuoto
Menu

Mirtillo rosso in capsule: quali sono i suoi benefici comprovati?

Conosciuto anche come cranberry, il mirtillo rosso si sta ritagliando uno spazio tra gli integratori alimentari. Scopri i benefici per la salute di questa bacca rossa acidula, amata dagli indiani d’America.

Bacche di mirtillo rosso o cranberry

Il mirtillo rosso in botanica

Il mirtillo rosso (Vaccinium microcarpon) è una pianta perenne della famiglia delle Ericaceae, di cui fa parte anche il mirtillo blu. Originario del Nord America, cresce allo stato selvatico sui terreni acidi e umidi delle torbiere. Oggi è coltivato su larga scala negli Stati Uniti (soprattutto negli stati del Wisconsin e del Massachusetts) e in Canada, dove viene chiamato “atoca” o “ataca”. In Francia, è conosciuto piuttosto come “cranberry” e “grande mirtillo rosso dell’America del Nord” (1).

Questo minuto arbusto sempreverde, che non supera l’altezza di 30 cm, si distingue dalle altre specie del genere Vaccinium per i suoi piccoli fiori rosa a forma di campanula che si schiudono in primavera.

In autunno, questi si trasformano in bacche rosse di 2 cm di diametro, dal sapore acidulo e astringente, che di frequente vengono consumati sotto forma di frutta secca, succo o gelatina e da cui si ricavano, inoltre, gli estratti utilizzati per la fabbricazione di integratori alimentari.

Quali sono i benefici del mirtillo rosso o cranberry?

Il mirtillo ha un profilo nutrizionale notevole. Nella sua forma fresca, fornisce una quantità significativa di vitamina C antiossidante (100 g di mirtilli rossi crudi coprono il 12% dell’apporto giornaliero raccomandato) e manganese, pur contenendo pochi zuccheri e calorie (2). La sua forma secca, maggiormente energetica, concentra invece più fibre e vitamina E. Il frutto combina, inoltre, diversi acidi organici (tra cui gli acidi citrico, malico e fosforico), pectina, tannini e glucosidi (3).

Nella medicina tradizionale, il mirtillo rosso era largamente apprezzato dagli indiani d’America per tutte le malattie legate ai reni, al sangue e all’apparato digerente (4). Si applicava anche sulle ferite sotto forma di cataplasma o in polvere per la sua duplica azione disinfettante e cicatrizzante. La principale indicazione terapeutica riguardava, tuttavia, la prevenzione e il sollievo alle infezioni urinarie (5-6).

Una volta sbarcati nel Nuovo Mondo, i coloni europei poterono a loro volta apprezzarne i numerosi benefici, utilizzandolo soprattutto nelle “grandi scoperte” contro lo scorbuto durante le traversate dell’Atlantico. Cadde poi in disuso dopo la seconda guerra mondiale, con l’avvento degli antibiotici sintetici. Bisognerà attendere l’inizio degli anni ’60 del Novecento perché questa piccolo frutto torni alla ribalta sulla scena scientifica.

Per molto tempo si è creduto che il mirtillo esercitasse il suo potere sull’apparato urinario acidificando l’urina. Oggi viene fornita una spiegazione del tutto diversa. Il mirtillo rosso è infatti l’unico frutto che contiene delle proantocianidine di tipo A, una particolare categoria di flavonoidi che rendono “scivoloso” il terreno di attecchimento dei batteri, complicandone l’insediamento (7-8).

Il mirtillo rosso pone attivamente degli interrogativi ai ricercatori che cercano di consolidare questa ipotesi. Ad oggi, i risultati rimangono essenzialmente promettenti – ad esempio, uno studio ha confrontato l’efficacia del succo di mirtillo rosso e di un placebo nella prevenzione delle recidive di infezioni del tratto urinario in una coorte di ragazze di età compresa tra 3 e 14 anni che vi sono soggette (9).

In uno studio randomizzato, 137 donne anziane con infezioni urinarie ricorrenti hanno ricevuto in cieco 500 mg di estratto di mirtillo rosso o 100 mg di trimetoprim (un antibiotico) per 6 mesi. La terapia antibiotica ha mostrato un’efficacia leggermente superiore nella prevenzione delle recidive (25 nel gruppo del mirtillo rosso e 14 nel gruppo del trimetoprim), ma con effetti indesiderati più numerosi (10).

Dato il suo potenziale “antiaderente”, la comunità scientifica ipotizza già altri campi di applicazione, in particolare nella sfera dell’igiene orale o nella lotta contro l’H. pylori (presente nella maggior parte delle ulcere gastriche) (11-12).

Capsule di mirtillo rosso (cranberry) innovative

Stai cercando un integratore di mirtillo rosso di efficacia comprovata? L’integratore Cran-Max® si basa su un estratto di mirtillo rosso sostenuto da diversi studi clinici, disponibile sotto forma di capsule (13). In particolare, è standardizzato al 7,2% di proantocianidine di tipo A, il suo composto attivo più riconosciuto, per la massima efficacia.

Si basa altresì sulla tecnologia brevettata Bio Shield®. L’obiettivo è quello di fornire i principi attivi della capsula in modo ritardato, affinché vengano rilasciati solo quando raggiungono il tratto intestinale inferiore. Questo processo all’avanguardia garantisce un assorbimento ottimale e completo dei suoi preziosi componenti.

IL CONSIGLIO DI SUPERSMART

Bibliografia

  1. Neto CC, Vinson JA. Cranberry. In: Benzie IFF, Wachtel-Galor S, editors. Herbal Medicine: Biomolecular and Clinical Aspects. 2nd edition. Boca Raton (FL): CRC Press/Taylor & Francis; 2011. Chapter 6. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK92762/
  2. Nemzer BV, Al-Taher F, Yashin A, Revelsky I, Yashin Y. Cranberry: Chemical Composition, Antioxidant Activity and Impact on Human Health: Overview. 2022 Feb 23;27(5):1503. doi: 10.3390/molecules27051503. PMID: 35268605; PMCID: PMC8911768.
  3. Wang Y, Harrington PB, Chen P. Analysis of Phenolic Compositions in Cranberry Dietary Supplements using UHPLC-HRMS. J Food Compost Anal. 2020 Mar;86:103362. doi: 10.1016/j.jfca.2019.103362. Epub 2019 Nov 9. PMID: 32863574; PMCID: PMC7451253.
  4. Philip N, Walsh LJ. Cranberry Polyphenols: Natural Weapons against Dental Caries. Dent J (Basel). 2019 Mar 1;7(1):20. doi: 10.3390/dj7010020. PMID: 30823634; PMCID: PMC6473364.
  5. Fu Z, Liska D, Talan D, Chung M. Cranberry Reduces the Risk of Urinary Tract Infection Recurrence in Otherwise Healthy Women: A Systematic Review and Meta-Analysis. J Nutr. 2017 Dec;147(12):2282-2288. doi: 10.3945/jn.117.254961. Epub 2017 Oct 18. PMID: 29046404.
  6. Xia JY, Yang C, Xu DF, Xia H, Yang LG, Sun GJ. Consumption of cranberry as adjuvant therapy for urinary tract infections in susceptible populations: A systematic review and meta-analysis with trial sequential analysis. PLoS One. 2021 Sep 2;16(9):e0256992. doi: 10.1371/journal.pone.0256992. PMID: 34473789; PMCID: PMC8412316.
  7. Howell AB, Reed JD, Krueger CG, Winterbottom R, Cunningham DG, Leahy M. A-type cranberry proanthocyanidins and uropathogenic bacterial anti-adhesion activity. 2005 Sep;66(18):2281-91. doi: 10.1016/j.phytochem.2005.05.022. PMID: 16055161.
  8. Krueger CG, Reed JD, Feliciano RP, Howell AB. Quantifying and characterizing proanthocyanidins in cranberries in relation to urinary tract health. Anal Bioanal Chem. 2013 May;405(13):4385-95. doi: 10.1007/s00216-013-6750-3. Epub 2013 Feb 9. PMID: 23397091.
  9. Ferrara P, Romaniello L, Vitelli O, Gatto A, Serva M, Cataldi L. Cranberry juice for the prevention of recurrent urinary tract infections: a randomized controlled trial in children. Scand J Urol Nephrol. 2009;43(5):369-72. doi: 10.3109/00365590902936698. PMID: 19921981.
  10. McMurdo ME, Argo I, Phillips G, Daly F, Davey P. Cranberry or trimethoprim for the prevention of recurrent urinary tract infections? A randomized controlled trial in older women. J Antimicrob Chemother. 2009 Feb;63(2):389-95. doi: 10.1093/jac/dkn489. Epub 2008 Nov 28. PMID: 19042940; PMCID: PMC2639265.
  11. Bodet C, Grenier D, Chandad F, Ofek I, Steinberg D, Weiss EI. Potential oral health benefits of cranberry. Crit Rev Food Sci Nutr. 2008 Aug;48(7):672-80. doi: 10.1080/10408390701636211. PMID: 18663617.
  12. Zhang L, Ma J, Pan K, Go VL, Chen J, You WC. Efficacy of cranberry juice on Helicobacter pylori infection: a double-blind, randomized placebo-controlled trial. 2005 Apr;10(2):139-45. doi: 10.1111/j.1523-5378.2005.00301.x. PMID: 15810945.
  13. Bosmans JE, Beerepoot MA, Prins JM, ter Riet G, Geerlings SE. Cost-effectiveness of cranberries vs antibiotics to prevent urinary tract infections in premenopausal women: a randomized clinical trial. PLoS One. 2014 Apr 4;9(4):e91939. doi: 10.1371/journal.pone.0091939. PMID: 24705418; PMCID: PMC3976255.

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta