0
it
US
SuperSmartSuper-nutrition Blog
X
× SuperSmart Acquistare per problema di salute Acquistare per ingrediente I prodotti più venduti novità Promozioni Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Home Acquistare per problema di salute Sistema immunitario, fatica e infezioni Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide
Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide
Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide
Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide
Sistema immunitario, fatica e infezioni Recensioni dei clienti
76.50 €(85.25 US$) in magazzino
Descrizione
Integratore di nicotinamide mononucleotide (NMN) per la longevità
  • Può migliorare la risposta metabolica all'invecchiamento.
  • Coinvolto nei benefici apportati da un ridotto apporto calorico.
  • Può contrastare l'invecchiamento vascolare.

Una formula amazzonica esclusiva per sviluppare le capacità naturali di auto-guarigione

  • Formulazione unica ispirata alla farmacopea naturale delle popolazioni indigene dell'Amazzonia.
  • Contiene 5 estratti di piante amazzoniche medicinali sacre e scientificamente documentate: la radice di suma, l'unghia di gatto, la graviola, il pau d'arco e la mullaca.
  • Piante selvatiche raccolte a mano.
  • Aiuta a stimolare il sistema immunitario contro gli attacchi esogeni ed endogeni.
  • Aiuta a proteggere le cellule sane dagli agenti ossidanti e a rintracciare le cellule anomale.
  • Aiuta l'organismo a riparare gli errori e le mutazioni verificatesi a livello del DNA.
-
+
aggiungi al carrello
Lista dei desideri
Nicotinamide Mononucleotide 125 mgTrovare un modo per arrestare il processo di invecchiamento è un sogno che va avanti da generazioni. Questo sogno sta diventando realtà, dal momento che alcuni scienziati australiani e americani ritengono di aver trovato un mezzo, non per premere il tasto «pausa», ma per "riavvolgere" il processo!

Il nicotinammide mononucleotide (NMN) è un precursore della biosintesi del NAD+ (nicotinammide adenina dinucleotide) e del NADH. Questa nuova sostanza non deve essere confusa con altre già presenti sul mercato, ad esempio il nicotinammide riboside (NR), anche se presentano alcune proprietà in comune, in particolare a livello di geni. L'NMN è molto più potente dell'NR.

Prove sperimentali portatrici di speranze per contrastare l'invecchiamento

L'NMN è stato oggetto di una sperimentazione condotta presso la Harvard Medical School dal Prof. David Sinclair. Essa è stata condotta sui topi e ha permesso di ottenere notevoli risultati clinici, che potrebbero dare origine a nuovi trattamenti contro l'invecchiamento e le patologie legate all'età (cancro e diabete di tipo 2).
Il Prof. Sinclair e i suoi collaboratori hanno iniettato tale sostanza rara in topi di due anni. Hanno riscontrato, dopo una sola settimana di trattamento, dei miglioramenti notevoli a livello muscolare (atrofia muscolare ridotta), una maggiore resistenza all'insulina e una diminuzione dell'infiammazione, che ha reso tali topi non distinguibili da altri giovani animali. Il Dr. Nigel Turner, farmacologo presso l'Università australiana del NSW, ha affermato: «È come se un uomo di sessant'anni somigliasse per qualche verso a un giovane di venti.» E il Prof. Sinclair aggiunge: «Se tali risultati vengono mantenuti, l'invecchiamento può essere una condizione reversibile, se trattata in fretta.»

Ripristinare la comunicazione tra i mitocondri e il nucleo cellulare

I mitocondri si trovano al centro del problema. Quando non comunicano più in maniera corretta tra di loro e con il nucleo cellulare, è quasi come se le cellule vengano private della loro batteria energetica, il loro nucleo si atrofizza e l'invecchiamento diventa inevitabile.
Per il Prof. David Sinclair, «Il processo d'invecchiamento funziona come una coppia sposata: quando i coniugi sono giovani, comunicano bene, ma, nel corso del tempo, la comunicazione si interrompe. E, proprio come in una coppia, il ripristino della comunicazione ha risolto il problema.»
Così, per questo ricercatore, la degenerazione della funzione e della comunicazione mitocondriale rappresenta un fenomeno reversibile! Egli spiega che il NAD+ rappresenta il pilastro centrale della comunicazione cellulare. Esso diminuisce notevolmente con l'età e, al fine di evitarne la perdita, al momento si conoscono solo rimedi come l'esercizio fisico intenso o la restrizione calorica.
Nel rapporto pubblicato nella rivista Cell, i ricercatori hanno chiaramente stabilito che l'iniezione di NMN negli animali si trasforma in NAD, al fine di riparare i canali di comunicazione alterati, in un tempo molto breve (meno di una settimana).
La relazione d'attività stabilita dal Prof. Sinclair, che era in origine degli studi sul resveratrolo, ha dimostrato che l'NMN è stato in grado di attivare tutti i sette geni SIRT coinvolti nell'aumento della longevità.
Il Prof. Sinclair ritiene che il nicotinammide mononucleotide sia l'origine di un nuovo «superdrug», che potrà prevenire il cancro (attraverso l'inibizione dell'HIF-1, una molecola che interferisce con la comunicazione intracellulare e svolge un ruolo nella cura del cancro) o il morbo di Parkinson, e consentirà di aumentare l'aspettativa di vita fino a cento cinquant'anni!

Cos'è il NAD+

Il NAD+ è un coenzima della ossidoriduzione presente in tutte le cellule viventi. È composto da due nucleotidi collegati tramite il loro gruppo fosfato. Un nucleotide contiene un'adenina, l'altro un nicotinammide. Esso aiuta gli enzimi a trasferire gli elettroni durante le reazioni di ossidoriduzione per formare l'ATP. Serve quindi per fornire energia, ma il suo tasso diminuisce in più della metà delle cellule di un organismo anziano. I mitocondri producono una quantità inferiore di energia e la cellula invecchia. Fortunatamente, tale processo non è irreversibile e i meccanismi di energia intracellulari potrebbero essere ripristinati se aumentano i livelli di NAD+.
Inoltre, il NAD è un cofattore essenziale degli enzimi chiave della longevità, chiamati sirtuine, che esso attiva direttamente. Queste sirtuine sono fondamentali per l'aspettativa di vita, poiché disattivano determinati geni che portano all'invecchiamento tramite il processo infiammatorio.
Pertanto, la diminuzione combinata delle sirtuine 1 e 3, associata a quella del NAD+, possono causare fenomeni di degenerazione cerebrale, infiammazione vascolare, affaticamento, perdita di forza muscolare, deposito di grasso nel fegato e nella regione addominale e insulino-resistenza, che comportano direttamente la sindrome metabolica.
Tutti questi fenomeni possono essere invertiti attraverso la restrizione calorica o l'integrazione di nicotinammide mononucleotide.

Un aiuto specifico nei casi di diabete di tipo 2

Il NMN consente di prolungare l'aspettativa di vita, ma risulta essere promettente anche nel trattamento del diabete di tipo 2. Tale patologia degenerativa è strettamente legata al consumo eccessivo di calorie e grassi che invadono le vie metaboliche adattative. Gli studi esistenti relativi a tale sostanza dimostrano che l'NMN migliora la tolleranza al glucosio ripristinando i tassi di NAD+ nei topi. Esso migliora la sensibilità all'insulina nel fegato, ripristina l'espressione dei geni legati allo stress ossidativo, la risposta infiammatoria e il ritmo circadiano, attivando la SIRT1.

Durante un convegno sulla biologia dell'invecchiamento organizzato dalla Fondazione medica Ellison, il Dr. Shin-Ichiro Imai ha dimostrato che le sirtuine sono necessarie affinché la restrizione calorica possa migliorare l'attività dell'oressina, un ormone del cervello che aumenta la sensibilità cellulare all'insulina e impedisce l'aumento del grasso corporeo. Ma le sirtuine da sole non sono sufficienti, e, affinché tali processi si verifichino, deve essere presente anche il NAD+ cellulare. Quest'ultimo diminuisce soltanto con l'età e con una dieta ricca di grassi.
La buona notizia annunciata dal Dr. Imai è che nei topi che hanno ricevuto l'NMN, i ricercatori hanno riscontrato un aumento della sintesi del NAD+, suggerendo che l'NMN potrebbe rappresentare un eventuale trattamento per il diabete di tipo 2.

Il nicotinammide mononucleotide, assunto alla dose giornaliera media di 125 mg o 1 capsula, potrebbe quindi contribuire, nell'uomo come nei topi, a invertire il processo naturale dell'invecchiamento. Secondo il Prof. Sinclair, tale sostanza agisce rapidamente e potrebbero beneficiarne anche i giovani sani.
ComposizioneNicotinamide Mononucleotide 125 mg
Dose giornaliera: 1 capsula
Numero di capsule per confezione: 30
Quantità per dose
Nicotinammide mononucleotide 125 mg
Altri ingredienti: gomma d'acacia.
Consigli di utilizzoNicotinamide Mononucleotide 125 mg
Adulti. Prendere 1 capsula al giorno. Ciascuna capsula contiene 125 mg di nicotinammide mononucleotide.
Wild Amazonian Formula

Wild Amazonian Formula è una miscela intelligente di cinque piante selvatiche amazzoniche destinata a stimolare il sistema immunitario e a svilupparne le capacità di auto-guarigione. Ognuna delle piante medicinali è stata accuratamente selezionata per le sue proprietà immunostimolanti e antiproliferative. Sono state tutte raccolte a mano in un giardino botanico all'aperto: la foresta amazzonica.

A chi si rivolge la formula Wild Amazonian Formula?

La nostra formula amazzonica esclusiva si rivolge principalmente a persone di più di 50 anni. Generalmente hanno un sistema immunitario che risponde meno rapidamente e in modo meno intenso alle infezioni e agli eventi cellulari anomali rispetto alle persone più giovani.

Sarà adatto anche alle persone indebolite da alcuni fattori avversi come diabete, disturbi cardiovascolari, stress cronico o trattamento chemioterapico, nonché a coloro che desiderano massimizzare le loro possibilità di evitare le infezioni di ogni tipo

Ecco un riepilogo dei 4 vantaggi della nostra formula:

  • Stimolare il sistema immunitario e ottimizzare i meccanismi naturali di auto-guarigione.
  • Aumentare la resistenza del corpo alle influenze avverse.
  • Provocare un effetto tonico generale, specialmente dopo una malattia o un disturbo transitorio.
  • Lottare contro lo stress, le infezioni, l'affaticamento e l'infiammazione.

Cosa contiene Wild Amazonian Formula?

La foresta amazzonica è una fonte unica di specie vegetali rare provviste di proprietà terapeutiche eccezionali. Supersmart si è preoccupata di selezionare le migliori per creare una formula sinergica inedita. Tre fattori sono stati presi in considerazione: gli usi empirici, gli studi scientifici, che ne hanno dimostrato gli indiscutibili effetti fisiologici, e il loro potere sinergico.

  1. L'unghia di gatto (Uncaria Tomentosa). Si tratta di una liana endemica del bacino amazzonico, venerata dai nativi americani per le sue proprietà immunostimolanti e resa popolare da numerosi studi scientifici negli ultimi anni. Svolge un ruolo importante nella regolazione della morte cellulare programmata, un processo che induce le cellule anomali ad autoeliminarsi. È probabilmente la sua ricchezza di composti sterolici (betastisterolo, stigmasterolo, campestrolo), di tannini e procianidine che spiega queste proprietà tanto ricercate. L'unghia di gatto contribuisce anche alla qualità della risposta immunitaria, alla lotta contro l'infiammazione, al sistema antiossidante e alla riparazione del DNA danneggiato (1-4). Uno studio clinico ne ha infatti dimostrato l’effetto protettivo contro le mutazioni del DNA in 12 persone sane (5).
  2. La radice di suma (Pfaffia paniculata). Spesso definita come "Ginseng brasiliano", la suma è una pianta adattogena originaria del bacino amazzonico. È stata a lungo utilizzata da alcuni atleti olimpici per accompagnare il modellamento muscolare e rinforzare la resistenza senza causare gli effetti collaterali degli steroidi. Questa azione è principalmente correlata alla sua ricchezza in beta-ecdysterone, ma contiene anche saponine, glicosidi e altri composti specifici che le consentono di rallentare la proliferazione delle cellule anomale e di ottimizzare il sistema immunitario in maniera generale (6-8).
  3. La corteccia interna di lapacho (pau d’arco). Il lapacho è tradizionalmente usato per combattere le infezioni di ogni tipo e per contrastare i fenomeni cellulari anomali. Oggigiorno è ancora molto popolare tra i brasiliani che lo usano per combattere le infezioni delle vie respiratorie, le gastroenteriti, la cistite e le infezioni della pelle. I ricercatori hanno identificato due ingredienti attivi che hanno un effetto positivo sulla salute cellulare e le sue proprietà antiproliferative: il lapacholo e il beta-lapachone. Sono due potenti antinfiammatori naturali, ma l'efficacia del lapacho si basa maggiormente sulla sinergia di tutti i composti in esso contenuti (9-13).
  4. Le foglie di graviola (Annona muricata L.). È una pianta tropicale amazzonica utilizzata nella medicina tradizionale per le sue proprietà antiproliferative. Diversi studi (14-17) hanno associato la graviola a un'ottimizzazione dei meccanismi coinvolti nello sviluppo dei fenomeni cellulari anomali: l'induzione della morte programmata, l'inibizione selettiva, la regolazione dei recettori ai fattori di crescita... È la sua ricchezza di alcaloidi, in particolare reticulina e coreximina, che spiega questa eccezionale proprietà. Ma la graviola ha altri vantaggi: contiene degli antiossidanti enzimatici come la catalasi e la superossido dismutasi, entrambi in grado di combattere lo stress ossidativo...
  5. La mullaca (Physallis angluata). Nella medicina popolare viene utilizzata per trattare varie affezioni, come i reumatismi o la malaria. Ma questa "ciliegia della terra" di origine amazzonica può fare molto meglio di così: alcuni ricercatori hanno dimostrato la sua capacità di inibire la crescita di diverse cellule anomali, di combattere l'infiammazione e di modulare positivamente la risposta immunitaria. È la sua ricchezza di fisaline, steroidi naturali con potenti effetti antiproliferativi, che sarebbe all'origine di una tale azione (18). Contiene anche fitosteroli con proprietà antiossidanti ed effetti positivi sulla salute cardiovascolare.

Quali sono gli effetti attesi di Wild Amazonian Formula?

Le piante selvatiche presenti in Wild Amazonian Formula sono ben note alle tribù della foresta amazzonica, tra cui gli Ashaninka e i Campo che attribuiscono loro delle azioni sulla mente e sul corpo. Sono usate in Amazzonia da migliaia di anni. Riconoscendo che la medicina tradizionale raramente offre soluzioni errate, migliaia di ricercatori hanno cercato di convalidare scientificamente le virtù attribuite a tali piante. Con un certo successo: le loro proprietà antinfiammatorie, immunostimolanti e antiproliferative potrebbero essere dimostrate e spiegate in laboratorio.

Ben gestita, la loro associazione può aiutare a lottare contro le infezioni e ad alleviare i problemi spesso tenuti in scacco dalla medicina classica. Aiuta soprattutto a stimolare il sistema immunitario attraverso diversi meccanismi distinti:

  • La protezione delle cellule dagli agenti ossidanti noti per causare danni cellulari a livello degli organelli, della membrana e del DNA.
  • La perturbazione della replicazione virale che consente ai virus di diffondersi nell'organismo.
  • La stimolazione delle interleuchine 1 che facilitano la trasmissione dei globuli bianchi ai siti di infezione.
  • La lotta contro l'infiammazione inibendo la produzione di prostaglandine "proinfiammatorie" e sopprimendo l'attività del TNF, una citochina coinvolta nell'infiammazione cronica.
  • Il miglioramento dell'ossigenazione delle cellule.
  • La riparazione degli errori e delle mutazioni verificatesi a livello del DNA.
  • Il rallentamento o l'inibizione della proliferazione anomala delle cellule.

5 buoni motivi per iniziare una cura con Wild Amazonian Formula fin da ora

  1. Le piante utilizzate sono delle specie selvatiche raccolte a mano. Sono quindi molto più attive delle loro omologhe "addomesticate" (perché sottoposte a diversi stress naturali) e sono state totalmente preservate dai pesticidi.
  2. Alcuni studi scientifici di vasta portata supportano l'uso delle cinque piante incluse nella formula.
  3. Queste piante godono di un uso plurimillenario per la loro ricchezza di diversi micronutrienti eccezionali.
  4. Aiutano tutte a stimolare il sistema immunitario e a ottimizzare i meccanismi naturali di auto-guarigione dell'organismo.
  5. Visto che i loro meccanismi di azione sono diversi, la sinergia è massima.

Come assumere Amazonian Formula? Ci sono controindicazioni?

Si raccomanda di evitare Wild Amazonian Formula in caso di malattia autoimmune in modo da non stimolare il sistema immunitario che, in queste malattie, attacca l'organismo che dovrebbe proteggere. Inoltre, alcune delle piante utilizzate, in particolare la mullaca, possono causare una leggera azione ipotensiva e anticoagulante.

Per ottimizzare l'integrazione, si consiglia di seguire le raccomandazioni seguenti:

  • Assicurati di dormire a sufficienza, in base alle tue esigenze (una notte di 7 ore rappresenta spesso il minimo).
  • Non fumare, e utilizzare prodotti per la casa che contengano meno sostanze chimiche possibili.
  • Pulisci frutta e verdura o scegli alimenti biologici.
  • Pratica un'attività fisica regolare e moderata.
  • Adotta un'alimentazione sana e scegli alimenti immunostimolanti come funghi, aglio, cipolla e scalogni.

È possibile associare Wild Amazonian Formula con Reishi extract o Green Propolis per massimizzare gli effetti sul piano immunitario o con Nicotinamide Mononucleotide 125 mg per associare ad essa potenti effetti antietà.

Per evitare le infezioni invernali è ideale una cura di sei mesi a partire da metà autunno. Per qualsiasi altra ragione, la cura può essere prolungata.

ComposizioneWild Amazonian Formula
Dose giornaliera: 4 capsule
Numero di dosi per scatola: 30
Quantità per dose
Estratto 4: 1 di radice di suma (Pfaffia paniculata) 400 mg *
Estratto 4:1 di corteccia di unghia di gatto (Uncaria tomentosa) 400 mg *
Estratto 4:1 di foglie di graviola (Annona muricata) 400 mg *
Estratto 4: 1 di pau d'arco (Tabebuia impetiginosa) 300 mg *
Polvere di mullaca (Physalis angulata) 300 mg *
Altri ingredienti: gomma d'acacia, farina di riso bianco.
Piante selvatiche raccolte a mano
Consigli di utilizzoWild Amazonian Formula
Adulti. Assumere 2 capsule 2 volte al giorno.

Pacchetti sinergia

Iscriviti alla nostra newsletter
e ottieni il 5% di sconto fisso
La nostra selezione di articoli
Quali sono i migliori oli essenziali antinfettivi?

Gli oli essenziali antinfettivi sono tra i rimedi naturali più famosi. Quale olio essenziale scegliere? Quale combinazione preferire? Vi raccontiamo tutto sui migliori oli essenziali antinfettivi.

Miele, pappa reale, propoli: quali sono i benefici?

I prodotti dell'alveare sono diventati popolari negli ultimi anni. Concentratevi sui benefici del miele, della pappa reale e della propoli.

I cavoli, rimedi naturali per l'inverno

Spesso poco amati per il loro gusto marcato, i cavoli apportano grandi vantaggi durante la stagione invernale. E a ragion veduta, dal momento che hanno un'eccezionale composizione nutrizionale e ottime proprietà benefiche per la difesa del nostro organismo.

Wild Amazonian Formula + Nicotinamide Mononucleotide
-
+
76.50 €
(85.25 US$)
aggiungi al carrello
© 1997-2019 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2019 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure