0
it
US
WSM
223250914
Il carrello è vuoto
Menu
Dieta antinfiammatoria

Infiammazione cronica: quali alimenti per combatterla? [VIDEO]

Rudy Lanza, consulente naturopata di SuperSmart, vi spiega cosa mangiare per evitare e ridurre l'infiammazione cronica.

(Trascrizione sotto il video)

In che modo si dovrebbe mangiare per ridurre l'infiammazione cronica? Questo è ciò che vedremo in questo video. Buongiorno a tutte e a tutti!

Definizione di infiammazione cronica

Per iniziare, cos'è l'infiammazione cronica?

Dovreste sapere che l'infiammazione temporanea è una normale reazione del corpo a infezioni e lesioni. Durante l'infiammazione, i tessuti danneggiati rilasciano sostanze chimiche che stimolano momentaneamente il sistema immunitario.

L'infiammazione cronica, d'altra parte, è più ampiamente distribuita nel corpo e persiste nel tempo. L’infiammazione cronica è associata a un rischio più elevato di problemi cardiaci, ictus e altri vari disturbi.

Le cause dell'infiammazione cronica

Ora vediamo a cosa è dovuta l'infiammazione cronica.

Esistono diverse cause. Se le difese immunitarie non riescono a far fronte alle aggressioni, l'infiammazione può semplicemente continuare a persistere. Qualche sistema immunitario in squilibrio può anche reagire senza alcuna minaccia reale.

Ma nel caso di alcune malattie autoimmuni, il sistema immunitario inizia a combattere contro sostanze o tessuti che tuttaviafanno parte dell’organismo. Abitudini di vita malsane come il fumo, la mancanza di attività fisica, lo stress, la cattiva alimentazione... possono provocare anche l’infiammazione cronica.

In ogni caso, questa reazione infiammatoria persistent e danneggerà il corpo.

I principali sintomi conosciuti

Ma quali sono i sintomi dell'infiammazione cronica?

I segni dell'infiammazione cronica non sono così evidenti come quelli dell'infiammazione acuta e possono essere molto diversi. Stiamo parlando di:

  • affaticamento e mancanza di energia;
  • dolori muscolari e articolari;
  • stipsi, diarrea e altri disturbi gastrointestinali;
  • cambiamenti di peso o appetito, ecc.

Infiammazione cronica: i test utilizzati per identificarla

Ci sono, tuttavia, modi affidabili per rilevare l'infiammazione cronica.

Il metodo più comune per misurare l'infiammazione cronica è un esame del sangue per la proteina C-reattiva (o CRP) che è il grande marker dell’infiammazione. I professionisti sanitari misurano anche i livelli di omocisteina per valutare i fattori di rischio cardiovascolare e testare i livelli di emoglobina glicata, poiché l'infiammazione aumenta la resistenza all'insulina.

In caso di comprovata infiammazione cronica, vi invitiamo naturalmente a chiedere il parere del vostro medico.

I migliori alimenti antinfiammatori

Come prevenire e lenire l’infiammazione cronica in modo naturale?

L’alimentazione è uno dei fattori chiave per ridurre l'infiammazione in modo naturale, e alcuni integratori alimentari possono aiutarvi a combattere questa infiammazione permanente che satura l’organismo. Ecco alcune regole generali per un’alimentazione antinfiammatoria (1):

  1. assumere piante, che contengono i nutrienti anti-infiammatori di cui il corpo ha bisogno. Lasciare il posto ad una vasta gamma comprendente parecchia verdura, soprattutto verde, frutta, un po’ di cereali semi-integrali preferibilmente senza glutine e legumi;
  2. concentrarsi in particolaren sugli alimenti antiossidanti (2), che proteggono l'organismo da alcuni danni cellulari e tissutali. Gli alimenti più antiossidanti sono di solito frutta e verdura colorata come bacche, verdure a foglia verde, barbabietole rosse, avocado, fagioli, lenticchie, zenzero, curcuma, ecc.;
  3. alcune sostanze vegetali possono aiutare notevolmente a ripristinare il vostro equilibrio. E’ il caso della curcumina, della quercetina, della rutina, della bromelina, ecc. La formula sinergica su misura, che è InflaRelief riunisce i migliori nutrienti di questo tipo, tra cui potenti ossidanti, ed è il complemento perfetto per un’alimentazione sana;
  4. consumare grassi omega-3. Diversi studi dimostrano che gli omega-3 svolgono un ruolo nella regolazione del processo infiammatorio del corpo. Questi grassi sani si trovano nei pesci come il salmone selvatico, le sardine e gli sgombri;
  5. mangiare meno carne rossa, un prodotto animale che sembra promuovere l'infiammazione. Provate a sostituire la porzione di carne con il pesce, le noci o le proteine vegetali un paio di volte alla settimana;
  6. rinunciare ai cibi trasformati industrialmente e alimenti troppo dolci. Spesso contengono grandi quantità di grassi saturi malsani e zucchero, due elementi associati all’infiammazione.

Grazie per aver seguito il video e a presto!

Bibliografia

  1. Stromsnes K, Correas AG, Lehmann J, Gambini J, Olaso-Gonzalez G. Anti-Inflammatory Properties of Diet: Role in Healthy Aging. Biomedicines. 2021 Jul 30;9(8):922. doi: 10.3390/biomedicines9080922. PMID: 34440125; PMCID: PMC8389628.
  2. Carlsen MH, Halvorsen BL, Holte K, Bøhn SK, Dragland S, Sampson L, Willey C, Senoo H, Umezono Y, Sanada C, Barikmo I, Berhe N, Willett WC, Phillips KM, Jacobs DR Jr, Blomhoff R. The total antioxidant content of more than 3100 foods, beverages, spices, herbs and supplements used worldwide. Nutr J. 2010 Jan 22;9:3. doi: 10.1186/1475-2891-9-3. PMID: 20096093; PMCID: PMC2841576.

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta