0
it
US
WSM
232207721
Il carrello è vuoto
Menu

In magazzino

InflaRelief Formula

Integratore alimentare naturale in caso di squilibrio immunitario

21 recensioniLeggi le recensioni

I migliori nutrienti naturali antinfiammatori per il tuo equilibrio interiore
  • Contiene dodici sostanze naturali al 100%.
  • Riunisce gli ingredienti che promuovono al meglio l’equilibrio interiore e la lotta contro l’infiammazione cronica (curcumina, bromelina, gingeroli, quercetina, rutina…)
  • Alto contenuto di tulsi e curcuma, con proprietà antiossidanti.
  • Ricca di ortica e artiglio di gatto, che aiutano a sostenere il sistema immunitario.
  • Contiene tre prodotti brevettati (Perluxan®, 5-Loxin® e Bioperine®) di alta qualità.

Acquistalo subito

180 Caps. veg.

69.00 €

Consegna automatica

180 Caps. veg.

69.00 €

63.48 €

Vorrei

ogni

InflaRelief Formula

Vegano
Senza glutine
Senza nanoparticelle
Senza eccipienti controversi
Senza lattosio
Senza edulcoranti

InflaRelief Formula è un integratore alimentare antinfiammatorio con ampio spettro d’azione. Riunisce le migliori sostanze naturali favorevoli all’equilibrio interiore (curcumina, bromelina, gingeroli, quercetina, rutina…) integrando tre prodotti brevettati di eccellenza (Perluxan®, 5-Loxin® e Bioperine®).

Che cosa contiene l’integratore InflaRelief Formula?

InflaRelief Formula condensa in una sola capsula dodici nutrienti naturali selezionati per le loro proprietà riequilibranti dell’organismo:

  1. Perluxan®, un estratto di coni del luppolo standardizzato al 30% di acidi alfa e iso-alfa (1). Gli acidi alfa (o alfa-acidi) sono, tra l’altro, responsabili del sapore amaro della birra e ne facilitano la conservazione attraverso un’attività antibatterica naturale. A differenza della pianta complessiva, questa particolare forma di estratto è priva di effetto estrogenico e non influisce sul sonno.
  2. Ortica (Urtica dioica) sotto forma di estratto standardizzato. Contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario e sostiene il sistema osteoarticolare con l’effetto antinfiammatorio dell’acido caffeoimalico (2).
  3. Artiglio del gatto (Uncaria tomentosa), standardizzato in alcaloidi ossidenoli. Detto anche “liana del Perù”, contribuisce al sostegno delle difese immunitarie (3).
  4. Curcuma (Curcuma longa) dosata al 95% di curcuminoidi per una maggiore efficacia. Questo rizoma simbolo della medicina ayurvedica possiede proprietà antiossidanti e partecipa al mantenimento dell’immunità (4).
  5. Tulsi (Ocimum sanctum). Pianta adattogena ancestrale della medicina tibetana, aiuta a mantenere una salute fisica e mentale ottimale e partecipa alla normale funzione immunitaria esercitando un’azione antiossidante (5).
  6. Bromelina. Questo complesso di enzimi proteolitici estratti dal gambo dell’ananas ha una notevole capacità di “digerire” le proteine. Non viene degradata durante la digestione e raggiunge la circolazione sanguigna per esercitare un’azione sistemica (6). I nativi dei Caraibi usavano tradizionalmente l’ananas per applicazioni esterne allo scopo di favorire la guarigione delle ferite.
  7. Zenzero (Zingiber officinale), sotto forma di estratto standardizzato in gingeroli e shogaoli. Usato da millenni nel Sud-est asiatico, questo rizoma piccante è stato oggetto di numerosi studi scientifici, uno dei quali ha osservato più precisamente come il 6-gingerolo interagisca con il sistema osteoarticolare (7).
  8. Quercetina. Un flavonolo presente naturalmente in diverse piante (come la mela o i capperi) e che fa parte del loro arsenale di difesa (8).
  9. Rutina. Bioflavonoide estratto dall’arbusto aromatico Ruta graveolens (o ruta), una pianta officinale la cui azione ricorda quella della quercetina (9).
  10. Rosmarino (Rosmarinus officinalis), normalizzato al 6% di acido rosmarinico, un potente acido fenolico. Condimento immancabile della cucina mediterranea, rientrava nella composizione dell’acqua della Regina d’Ungheria che la sovrana utilizzava per lenire i dolori reumatici (10).
  11. 5-Loxin®, estratto specifico della Boswellia serrata standardizzato al 30% diacido acetil-keto-beta-boswellico (AKBA). Gli studi si sono concentrati proprio sull’influenza di questo principio attivo sui marcatori dell’infiammazione (IL β , IL-6, TNF- α e PGE2) (11).
  12. Bioperine®, estratta dal pepe nero e standardizzata in piperina. Aumenta l’assorbimento e la disponibilità di altri composti (12).

Che cos’è l’infiammazione cronica?

L’infiammazione è una risposta fisiologica normale dell’organismo allo stress: un’infezione, un trauma, l’esposizione a un allergene… Seppure inizialmente benefico, questo meccanismo di adattamento mira ad accelerare l’eliminazione del patogeno e a promuovere la guarigione.

Di solito si manifesta con quattro sintomi: calore, arrossamento, gonfiore e dolore, causati dalla mobilizzazione delle cellule immunitarie sul sito danneggiato. In prima linea, i neutrofili e i macrofagi si occupano di neutralizzare l’agente eziologico “digerendolo” (processo di fagocitosi). Se questa prima barriera difensiva non è più sufficiente, entra in gioco un’immunità specifica, che coinvolge in particolare ilinfociti B e T.

Questa risposta infiammatoria è normalmente temporanea e cessa una volta identificata e risolta la causa. In alcuni casi, tuttavia, può instaurarsi insidiosamente nel tempo: si parla allora diinfiammazione cronica o infiammazione cronica di basso grado. Rimane così sullo sfondo della maggior parte dei disturbi di lunga durata, come l’artrosi, il diabete o le malattie autoimmuni (artrite reumatoide, spondilite anchilosante, psoriasi, morbo di Crohn…) (13).

Per conoscere lo stato infiammatorio è importante eseguire un’analisi del sangue per i livelli di CRP (proteina C-reattiva). Un valore superiore a 6 mg/L indica la presenza di un’infiammazione nell’organismo.

Da cosa è composto InflaRelief Formula

Perluxan®
Pianta
Estratto di cono di luppolo
Pianta
Estratto di ortica
Pianta
Estratto di artiglio di gatto
Pianta
Curcumin C3 Complex
Pianta
Estratto di curcuma longa
Pianta

Domande? Dubbi?

Come combattere quotidianamente l’infiammazione?

Alcuni semplici accorgimenti possono aiutarti a ridurre l’infiammazione cronica.

  • Pratica un’attività fisica regolare. Lo sport stimola il rilascio di interleuchina-6 (IL-6) e interleuchina-10 (IL-10), due citochine che abbassano naturalmente il livello di infiammazione (14). Questa è tanto più marcata quanto più lo sforzo è prolungato.
  • Dimagrisci. Le cellule adipose influenzano i macrofagi del tessuto adiposo mantenendo lo stato infiammatorio (15). Se sei in sovrappeso, cercate di perdere di qualche chilo adottando delle misure igienico-dietetiche adeguate.
  • Opta per un’alimentazione antinfiammatoria. Per combattere l’infiammazione, riduci lo zucchero e privilegia gli ingredienti a basso indice glicemico (come legumi e cereali integrali) (16). Aumenta anche il consumo di frutta e verdura colorate che contengono antiossidanti. Al contempo, aumenta l’apporto di omega-3 (pesce grasso, olio di colza, noci, semi di lino o chia…) per equilibrare il rapporto con gli omega-6, che diventano pro-infiammatori quando sono in eccesso (17).
  • Evita le fonti di stress. Una maggiore pressione psicosociale potrebbe aumentare i livelli di CRP (18). Per ridurre l’infiammazione, pratica esercizi di rilassamento, yoga, meditazione o qualsiasi attività che ti rilassi.
Quali integratori alimentari associare a InflaRelief?

Nella lotta contro l’infiammazione, InflaRelief può essere combinato con diversi integratori a seconda del problema:

  • in caso di disagio articolare, pensa a Joint Support Formula la cui formulazione è arricchita con bambù, una pianta che favorisce il comfort delle ossa e delle articolazioni grazie al suo contenuto di silice (19);
  • molti amano associare InflaRelief a un flavonoide ben studiato, la luteolina (20).

Recensioni

La valutazione di questo prodotto è di 4.6 su 5 stelle.
Abbiamo raccolto 21 recensioni.

67%

29%

5%

0%

0%

Eccellente 21 Recensioni
Boselli Valter

4 dicembre 2023

Valido fitocomposto antinfiammatorio che tuttavia è un pò invecchiato alla luce delle ultime scoperte. Infatti la quercetina in esso contenuto, andrebbe sostituita dalla quercetina anidra o dalla isoquercetina AMID, decisamente più biodisponibili e avanzate. Altrettanto andrebbe fatto per la rutina da sostituire con 350 mg. di artiglio del diavolo titolato almeno al 4% di arpagoside. L'ho già evidenziato più volte speriamo che ne tengano conto!

Boselli Valter

14 giugno 2023

Ottimo prodotto, ma andrebbe aggiornato in 2 sue sostanze presenti: la quercetina con la quercetina anidra, molto più biodisponibile e la curcumina con la curcumina novasol, decisamente più potente e biodisponibile. Mi auguro che tale buon prodotto, ma un po' invecchiato, venga aggiornato al più presto

Lanfranco Frizzo

9 gennaio 2021

Ottimo e unico

Marie Khiat

6 maggio 2024

Il est composé d'ingrédients naturels pour le soutien du système immunitaire. De plus c'est un antioxydant de grande qualité.

È composto da ingredienti naturali per il supporto del sistema immunitario. Inoltre, è un antiossidante di alta qualità.

vedi la traduzione Tradotto da SuperSmart - vedere l'originale

Markaki Foteini

27 gennaio 2024

!!!!!!!!!!!

!!!!!!!!!!!

vedi la traduzione Tradotto da SuperSmart - vedere l'originale

Hai bisogno di aiuto?

Telefono

Chiamaci:
+39 06 53 26 13 95
dalle 9:00 alle 18:00

Domande frequenti

Trova le risposte alle domande più frequenti

Modulo di contatto

Non riesci a trovare la risposta alla tua domanda sul sito e vuoi contattarci direttamente?
Scrivici
Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta