0
it
US
WSM
223259262
Il carrello è vuoto
Menu

In magazzino

Artemisinin

Integratore alimentare di artemisinina, antidoto della medicina cinese

54 recensioniLeggi le recensioni

Il miglior immunostimolante per combattere le infezioni e le cellule corrotte
  • Estratto di Artemisinina, il principio attivo nella pianta Artemisia annua.
  • Standardizzato al 98% di artemisinina.
  • Contribuisce alla pulizia e alla protezione dell'organismo, favorendo la lotta contro gli agenti esogeni.
  • Principio attivo usato da millenni per le sue proprietà antiparassitarie, antibatteriche e antivirali.
  • Contribuisce all'eliminazione delle cellule danneggiate dall'organismo.
  • Aiuta ad alleviare le infiammazioni e a regolare le reazioni del sistema immunitario.

Acquistalo subito

60 Caps. veg.

45.00 €

Consegna automatica

60 Caps. veg.

45.00 €

41.40 €

Vorrei

ogni

Artemisinin

Vegano
Senza glutine
Senza nanoparticelle
Senza eccipienti controversi
Senza lattosio
Senza edulcoranti

Artemisinin è un integratore alimentare estremamente efficace che aiuta apurificare l'organismo, a rafforzare il sistema immunitario, a combattere le infezioni e a contenere la proliferazione delle cellule dannose. Questo immunostimolante finemente elaborato e 100 % naturale è essenzialmente composto da artemisinina, una sostanza attiva la cui scoperta ha ricevuto un premio Nobel per la medicina.

L'artemisinina si ricava infatti dalla pianta Artemisia annua, o assenzio, una pianta erbacea usata da migliaia di anni dalla medicina cinese per la sua capacità di eliminare i parassiti, i virus e i batteri. Il suo principio attivo, l'artemisinina, è stato scoperto nei primi anni '70 ed è diventato subito un elemento indispensabile per gli attuali farmaci contro la malaria. Le proprietà anticancro, antinfiammatorie e immunomodulatorie dell'artemisinina, evidenziate più di recente, stanno suscitando un vivo interesse all'interno della comunità scientifica.

Cosa sono l'artemisia annuale e il suo principio attivo, l'artemisinina?

Una pianta fondamentale della farmacopea dell'Estremo Oriente

L'artemisia annuale, Artemisia annua in latino o qing hao in cinese, è una pianta glabra e molto aromatica, appartenente alla grande famiglia delle Asteraceae. Originaria dell'Asia (prima di svilupparsi in Europa e in Africa), è stata una componente importante dell'erborologia cinese da oltre 2.000 anni.

Veniva infatti tradizionalmente consumata sotto forma di decotto, al fine di curare la febbre e le infezioni parassitarie, , in particolar modo per combattere la malaria.

La riscoperta dell'artemisia annuale ha notevolmente ostacolato la diffusione di questa malattia tropicale molto pericolosa, causata da un parassita trasmesso attraverso la puntura di una zanzara. L'artemisinina venne identificata per la prima volta durante la guerra del Vietnam (1).

La scoperta dell'artemisinina insignita di un premio Nobel

L'esercito del Vietnam del Nord, le cui file erano devastate da questa parassitosi (o malaria), chiese aiuto alla Cina di Mao Zedong. Marzo 1972: la professoressa cinese Tu Youyou, ispirandosi alla medicina tradizionale del Medio Impero, riporta in scena i benefici dell'Artemisia annua e riesce a isolarne il principio attivo:l’artemisinina. (2) (3)

Subito dopo, viene ideato un rimedio efficace contro la malaria. Al giorno d'oggi, il trattamento più utilizzato viene sempre eseguito a partire da questa sostanza o dai suoi prodotti derivati. Questa scoperta avrà un valore fondamentale anche per la dottoressa Tu Youyou, che riceverà il premio Nobel per la medicina nel 2015.

In che modo questo lattone sesquiterpenico agisce sull'organismo?

Andiamo ad osservare la natura e l'azione dell'artemisinina. Questa molecola è in realtà un lattone sesquiterpenico con un gruppo funzionale dotato di due atomi di ossigeno. Entrambi sono collegati da un ponte perossido che sembra essere all'origine del suo potere terapeutico. Quest'ultimo, infatti, agirebbe bloccando l'enzima che assicura l'apporto di calcio del parassita e ne ostacolerebbe quindi la crescita all'interno dell'organismo.

Un altro dei suoi meccanismi d'azione risiederebbe nella capacità di rilasciare dei radicali liberi in presenza di ferro, un oligoelemento presente in abbondanza nei parassiti così come nelle cellule tumorali. Una volta diffusi, questi radicali liberi eliminerebbero gli intrusi facendone esplodere le membrane cellulari(4).

Quali sono i benefici dell'integratore alimentare Artemisinin?

Creare una barriera contro le infezioni parassitarie

Giorno dopo giorno, il tuo organismo continua a scontrarsi con ondate di agenti infettivi (batteri, virus, parassiti...) che cercano di entrare e stabilirsi nel tuo organismo, causando ogni tipo di malattia. contribuisce ad ottimizzare il funzionamento del sistema immunitario e rafforzare la resistenza a queste molteplici aggressioni esterne.

L'artemisinina, infatti, non ha solo la capacità di arrestare il Plasmodium, il parassita responsabile della malaria: si oppone a molte altre possibilità di infezione. È particolarmente noto per il trattamento della schistosomiasi, una malattia endemica causata dallo schistosoma, un verme parassita ematofago. Uno studio ha mostrato che l'assunzione di farmaci a base di artemisinina riduce il livello di vermis, la presenza di uova e la fertilità del parassita all'interno dell'organismo. (5)

L'artemisinina esercita anche un'azione significativa contro gli elminti, o vermi parassiti, il più noto dei quali è la tenia. Sapevi che, nel mondo, 1,5 miliardi di persone vengono infettate dagli elminti trasmessi dal suolo? -> Uno studio del 2018 conferma che “l'artemisinina (ART) e i suoi derivati sono dei farmaci potenzialmente efficaci per il trattamento di varie malattie elmintiche importanti per la salute pubblica". Lo studio si basa su un ampio spettro di elminti:

  • i nematodi (Toxocara canis, Trichinella spiralis, Haemonchus contortus, Meloidogyne spp., Globodera rostochiensis et Xiphinema index) ;
  • i cestodi (Echinococcus spp. et Taenia crassiceps) ;
  • i trematodi (Echinostoma spp., Fasciola Clonorchis sinensis, Opisthorchis viverrini, Paragonimus westermani, Heterophyes heterophyes et Paramphistomum microbothrium) ;
  • e i parassiti monogenea (Dactylogyrus et Gyrodactylus). (6)
Un altro studio del 2017 aggiunge che "l'artemisinina e i suoi derivati possono rappresentare delle buone alternative per quanto riguarda il trattamento trattamento delle infezioni da protozoi" (7).

Rafforzamento dell'organismo contro i batteri

Oltre a bloccare una grande quantità di parassiti, l'artemisinina ha anche delle capacità straordinarie nella lotta contro le infezioni batteriche.

Citiamo l'esempio di una ben nota batteriosi: la malattia di Lyme, nota anche come borreliosi. Trasmessa dal morso di una zecca contaminata, generalmente durante una passeggiata nel bosco, può provocare dolori, febbre o persino disturbi neurologici, respiratori e oculari. Uno studio del 2016 ha rivelato che l'assunzione di antimalarici come l'artemisinina sia in grado di produrre risultati migliori rispetto agli attuali antibiotici usati per trattare la malattia di Lyme (8) (9).

Uno studio del professor Patel ha sottolineato che questo principio attivo aveva anche la capacità di combattere la tubercolosi, un'altra nota malattia batterica. Testata in una coltura in vitro, l'artemisinina ha dimostrato di poter agire in sinergia con rifampicina, isoniazide o etambutolo contro i bacilli Mycobacterium bovis e Mycobacterium tuberculosis H37Ra. Aumentando i livelli di perossidi nelle cellule trattate, l'artemisinina ha provocato la disintegrazione della membrana dei batteri aggressivi e ne ha ridotto in modo significativo il numero (10).

Stimolare il sistema immunitario per contrastare i virus

Occorre notare che questo principio attivo ha anche dimostrato di essere efficace nella lotta contro i virus. In uno studio del novembre 2018, il ricercatore tedesco Thomas Efferth sottolineava l'esistenza di buone prove, in vitro e in vivo, dell'attività positiva dell'artemisinina e dei suoi derivati contro alcuni virus del DNA, ovvero:

  • i Citomegalovirus (CMV) ;
  • l’Herpesvirus umano 6 (HHV-6) e gli herpes simplex (HSV-1 e HSV2);
  • il virus Epstein-Barr (EBV);
  • il virus dell'epatite B (VHB);
  • e, più moderatamente, contro i polyomavirus e i papillomavirus. (11)

L'Artemisinina facilita la lotta interna contro le cellule corrotte

Quando si tratta di purificare l'organismo, Artemisinin non solo ti aiuta a eliminare i pericoli provenienti dall'esterno: questo integratore alimentare di alta qualità ti aiuta anche a sbarazzarti delle cellule interne impazzite.

Con quale meccanismo? Come accennato in precedenza, l'artemisinina rilascerebbe dei radicali liberi che porterebbero naturalmente alla distruzione delle cellule malate e ne impedirebbero la moltiplicazione. Ha il vantaggio di un'azione mirata e precisa senza impatto sulle cellule sane. (12) (13)

Numerosi studi scientifici attestano questo potere dell'artemisinina sulle cellule cancerogene e sui tumori:

  • uno studio del 2017 dimostra che l'artemisinina presenta delle potenti capacità anticancerogene (14);
  • uno studio dello stesso anno conferma che questa sostanza inibisce la proliferazione delle cellule cancerose della cistifellea(15);
  • un altro studio specifica che le artemisinine (l'artemisinina e suoi derivati) sono in grado di sopprimere la segnalazione TGF-β in vivo, il che inattiva i fibroblasti associati al cancro e innesca l'inibizione delle metastasi cancerogene del cancro al seno (16);
  • per quanto riguarda il cancro polmonare, è stato rivelato che l'artemisinina è in grado di sopprimere la progressione dei tumori polmonari inibendo la via Wnt / β-catenina (17);
  • altri studi ne evidenziano gli effetti citotossici in un'ampia varietà di tipi di cancro , in vitro e in vivo (18) (19);
  • Citiamo anche ulteriori studi che identificano tutti i processi utilizzati dall'artemisinina per eliminare i tumori: danneggiamento del DNA delle cellule cancerogene, induzione dell'apoptosi, autofagia, necroptosi, oncosi, inibizione del ciclo cellulare in fase G0/G1, inibizione dell'angiogenesi... (20) (21)
Nota: durante questa fase temporanea di eliminazione delle cellule dannose, sarà meglio evitare un'integrazione con nutrienti antiossidanti, che interferirebbero con l'azione ossidante dell'artemisinina.

L'azione antinfiammatoria e immunomodulatoria dell'artemisinina

Uno studio del 2015 ha anche riscontrato che l'artemisinina "ha potenti proprietà antinfiammatorie e immunoregolatorie", che possono bilanciarne la natura immunostimolante (22).

Questi effetti antinfiammatori sono stati attribuiti all''inibizione di recettori multipli: : di tipo Toll, con attività tirosina chinasi Syk, fosfolipasi Cγ, ecc. (23)

Prendiamo l'esempio della gotta, questo reumatismo infiammatorio causato da un eccesso di acido urico nel sangue: uno studio del settembre 2019 ha dimostrato che l'artemisinina era in grado di inibire l'attivazione dell'inflammasone NLRP3(sopprimendo l'interazione tra NLRP3 e la proteina NEK7) e quindi alleviare questo disturbo infiammatorio (24).

Un altro studio afferma che l'artemisinina esercita un' azione positiva contro la neuroinfiammazione : regolazione del processo infiammatorio all'interno del sistema nervoso centrale, soppressione dell'infiammazione sistemica, sollievo dall'infiammazione intestinale (25).

Secondo il ricercatore Ives Charlie-Silva, l’artemisinina "è in grado di modulare la risposta immunitariaregolando la proliferazione cellulare e il rilascio di citochine." Il principio attivo dell'assenziocontribuisce quindi ad alleviare delle reazioni autoimmuni eccessive. (26).

Da cosa è composto Artemisinin

Artemisinina
Molecola / Complesso molecolare

Domande? Dubbi?

Quali sono i componenti di Artemisinin?

Progettato per agire come un vero scudo biologico contro le infezioni, l'integratore alimentare Artemisinin è composto unicamente daingredienti naturali.

Il suo componente principale, l'artemisinina, vieneraccolto dalle parti aeree dell'artemisia annuale. Sebbene questa pianta, denominata anche assenzio, venisse regolarmente utilizzata nel mondo della medicina tradizionale cinese, era molto apprezzata anche in Europa, e questo fin dall'antichità: le era riconosciuto il potere di rafforzare l'organismo, di alleviare i disturbi digestivi e i dolori da mestruazioni, oltre che alle sue capacità vermifughe. Nel prodotto che ti presentiamo, l’estratto di artemisinina viene standardizzato al 98% per garantirti un'efficacia ottimale.

Questo immunostimolante è integrato e stabilizzato da un apporto di gomma d’acacia (un essudato di linfa raccolta dall'albero africano Acacia senegalensis) e di farina di riso bianco.

Come assumere Artemisinin?

Niente di più semplice: devi solo deglutire due capsule al giorno. La diffusione della sostanza attraverso il corpo e il cervello è molto rapida. L’artemisinina, infatti, è molto ben tollerata dall’organismo finché ci si attiene alla dose raccomandata.

Si ricorda, inoltre, che è bene consultare il proprio medico prima di iniziare una cura con integratore alimentare. Evitare anche l'assunzione di artemisinina durante la gravidanza.

Per ottimizzare l'assunzione di Artemisinin, è consigliabile anche:

  • praticare un'attività fisica regolare, il che riduce i rischi di infezione e facilita la guarigione (27);
  • prendersi cura del proprio microbiota intestinale, che svolge un ruolo importante nella difesa dell’organismo, assumendo dei probiotici (come Probio Forte™) (28);
  • migliorare la qualità del sonno per ridurre la vulnerabilità alle infezioni e alleviare le infiammazioni (29);
  • ridurre il livello di stress, perché delle secrezioni eccessive e troppo prolungate di cortisolo, l'ormone associato allo stress, causano un deterioramento delle difese naturali (30)
  • e assumere un integratore di magnesio (per esempio assumendo OptiMag) per ridurre l'affaticamento e rinforzare l'immunità. (31)

Recensioni

La valutazione di questo prodotto è di 4.7 su 5 stelle.
Abbiamo raccolto 54 recensioni.

83%

13%

0%

2%

2%

Eccellente 54 Recensioni
Osvaldo Imperiale

12 agosto 2023

ottimo prodotto

Osvaldo Imperiale

15 luglio 2023

ottimo prodotto

Paolo

16 giugno 2023

Ottimo prodotto, dovrò valutarne l'efficacia nel tempo. Si trova solo su SUPERSMART!!! Grazie

Elisabetta

27 marzo 2023

Lo conosco dall'inizio dell'...epidemia Corona e l'ho scoperto dietro consiglio del mio naturopata che mi consigliava di sostenere le mie difese immunitarie con estratto di artemisia. Una bomba di benessere per il sistema immunitario! Continuo ad usarlo e mi trovo benissimo

Graziella

27 maggio 2021

Ottimo prodotto e ottimo prezzo.

Hai bisogno di aiuto?

Telefono

Chiamaci:
+39 06 53 26 13 95
dalle 9:00 alle 18:00

Domande frequenti

Trova le risposte alle domande più frequenti

Modulo di contatto

Non riesci a trovare la risposta alla tua domanda sul sito e vuoi contattarci direttamente?
Scrivici
Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta