0
it
US
COVID-19: le consegne sono sempre garantite. Le tempistiche di consegna possono tuttavia essere più lunghe. Contatto
X
× SuperSmart Informarsi per problema di salute Nouveaux articles Articoli popolari Visita il nostro negozio Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Nutrizione cerebrale Casi

Magnesio: le migliori forme per alleviare il dolore, prevenire l'ipertensione e migliorare la memoria

Ci sono così tante diverse forme di magnesio... Quale scegliere per un assorbimento ottimale?
Rédaction Supersmart.
2019-11-14Commenti (0)

Esistono infatti molte forme di magnesio sul mercato. Alcune sono più economiche, ma a volte causano degli effetti collaterali fastidiosi (lieve diarrea) o sono meno ben assimilate dal corpo. Altre, più costose, hanno una maggiore biodisponibilità mentre altre sono specificamente formulate per la salute cognitiva. Prima di analizzarle in modo più specifico, concentriamoci sulle ragioni che potrebbero motivarti ad assumere del magnesio. Il magnesio è una sostanza nutritiva indispensabile per il buon funzionamento dell'organismo. È coinvolto in centinaia di funzioni diverse come il rilassamento muscolare, la coagulazione, la conversione dell'energia, la pressione sanguigna... Sfortunatamente, in paesi occidentali come gli Stati Uniti, la Francia o il Regno Unito, gli apporti sono inferiori alle quantità giornaliere raccomandate per oltre la metà della popolazione. Inoltre, i consumatori abituali di alcol (1), le persone diabetiche (2), le donne che assumono contraccettivi orali, le persone con più di 60 anni e quelle affette da ipertensione hanno dei fabbisogni più importanti (3).

Alcune persone assumono anche il magnesio per i suoi effetti terapeutici : un'integrazione con magnesio riduce il rischio di osteoporosi e fratture, abbassa la pressione sanguigna, può essere utile per alleviare le emicranie e i dolori mestruali, può migliorare la memoria e contribuisce ad una migliore gestione del glucosio per i pre-diabetici!

In sintesi, puoi prendere in considerazione l'assunzione di un integratore di magnesio se tramite la tua alimentazione gli apporti non raggiungono 300-420 mg di magnesio (4) (una persona su due) o se soffri di emicrania, diabete, dolori, problemi di memoria, osteoporosi o ipertensione.

Le forme di magnesio da privilegiare

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, esistono pochi studi che confrontano l'efficacia delle diverse forme di magnesio. C'è una ragione per questo: l'assorbimento del magnesio dipende da molti fattori, che non sono facilmente riproducibili. Questo è importante da sapere perché meno il magnesio è assimilabile, meno sarà usato dall'organismo e l'effetto lassativo sarà importante! Qui, due fattori sono cruciali: la biodisponibilità (cioè la facilità con cui il magnesio raggiungerà il flusso sanguigno e potrà essere utilizzato dall'organismo) e la solubilità.

Il malato di magnesio, il cloruro di magnesio, il citrato di magnesio e il gluconato di magnesio sono le forme più solubili e più disponibili per l'organismo (5). L'orotato di magnesio, che di solito è più costoso, ha la particolarità aggiuntiva di distribuire una parte del magnesio all'interno delle cellule, vicino al nucleo e ai mitocondri, il che consente una mineralizzazione più efficace. Ancora più costoso, il L-treonato è da privilegiare per i suoi effetti sulla memoria e sulle funzioni cognitive: alcuni studi hanno mostrato che permetteva un aumento maggiore dei livelli di magnesio nel cervello a differenza di altre forme.

D'altra parte, verranno evitati il solfato di magnesio, il carbonato di magnesio, l'ossido di magnesio e l'idrossido di magnesio, più lassativi e molto meno disponibili. In generale, i sali di magnesio inorganici sono meno disponibili dei sali organici (6-10) (che comprendono anche il magnesio glicerofosfato, il magnesio pidolato, il magnesio taurinato e il magnesio alginato).

Attenzione: in caso di carenza di magnesio, tutte le forme aiuteranno ad aumentare i livelli di magnesio nell'organismo. Ma è normale desiderare un integratore che lo faccia in modo più efficace e senza causare episodi di diarrea indesiderati. Per sfruttare gli effetti terapeutici del magnesio, si consiglia inoltre di scegliere gli integratori più disponibili per l'organismo perché più alti sono i livelli, meno l'assorbimento è efficace.


Biodisponibilità Solubilità Particularità
Malato Buona Molto buona Contiene acido malico, un agente chelante benefico.
Cloruro Buona Molto buona Conservazione difficile (molto igroscopico).
Citrato Buona Buona
Gluconato Molto buona Buona Scarsa quantità di magnesio elementare.
Carbonato Cattiva Molto scarsa
Idrossido Cattiva Scarsa
Ossido Cattiva Abbastanza scarsa Forma più economica.
L-treonato Buona Buona Aumenta i livelli di magnesio nel cervello.
Orotato Molto buona Capacità di depositare i minerali all'interno delle cellule. Mineralizzazione ottimale.

Altri fattori da considerare quando si assume il magnesio

La forma del magnesio è importante ma è uno dei molti fattori che influenzano l'assorbimento del magnesio. Se lo assumi quotidianamente, assicurati di seguire i consigli seguenti.

L'assorbimento del magnesio si verifica principalmente passivamente tra le cellule intestinali nell'intestino tenue (11). Solo una piccola parte viene assorbita nell'intestino crasso e nel colon attraverso le membrane cellulari (12). Inizia circa un'ora dopo l'ingestione della compressa e termina dopo 6 ore (13). Diversi fattori limitanti o miglioranti influenzano il progresso di questa operazione e contribuiscono o meno alla comparsa di effetti collaterali indesiderati.

Fattori limitanti

Età. La capacità delle cellule intestinali di lasciar passare il magnesio nello spazio intermembranico diminuisce con l'età (14-15).

Problemi intestinali. La sindrome dell'intestino irritabile, la celiachia, l'infiammazione dell'intestino e tutti i problemi digestivi riducono le capacità di assorbimento del magnesio (16-17).

Assumere un altro integratore di minerali. Gli altri integratori di minerali (zinco, rame, calcio, fosforo...) riducono la capacità di assorbimento del magnesio (18-19).

Avere già alti livelli di magnesio. La natura è ben fatta: l'organismo riduce la capacità di assorbimento del magnesio se l'organismo ne dispone già di una quantità sufficiente.

Alte dosi assunte contemporanemente. L'assorbimento del magnesio è inversamente correlato alla dose ingerita. In altre parole, maggiore è la quantità, minore è la capacità di assorbimento (20). È quindi preferibile distribuire i 400 mg di magnesio in 3 o 4 volte al giorno, vale a dire utilizzando integratori contenenti circa 100 mg per compressa (21-22). Questo è il caso dei 4 integratori seguenti che hanno tutti una biodisponibilità e solubilità eccellenti:

Evitare gli spinaci e i cavoli vicini alle assunzioni di magnesio. L'acido ossalico che si trova nella famiglia degli spinaci e dei cavoli è un agente chelante che diminuisce l'assorbimento del magnesio.

Fattori di miglioramento

Assumere l'integratore ai pasti. La biodisponibilità del magnesio aumenta se assunta durante un pasto, probabilmente a causa del rallentamento del transito (che aumenta il tempo di esposizione del magnesio agli enterociti) e anche per la presenza di altri alimenti benefici ( 23).

Ancora di più se il pasto è ricco di proteine… Le proteine aumentano la solubilità del magnesio impedendo la precipitazione di complessi calcio-magnesio-fosfati.

…e se è ricco di prebiotici (fibre)! Le fibre che alimentano i bifidobatteri benefici che producono degli acidi grassi a catena corta (propionato, butirrato, lattato) e riducono il pH dell'intestino tenue, due fattori che migliorano il trasporto di magnesio nel sangue.

Bibliografia

  1. Elisaf M, Bairaktari E, Kalaitzidis R, Siamopoulos K. Hypomagnesemia in alcoholic patients. Alcohol Clin Exp Res. 1998;22:244-246.
  2. Tosiello L. Hypomagnesemia and diabetes mellitus. A review of clinical implications. Arch Intern Med. 1996;156:1143-1148.
  3. al-Ghamdi SM, Cameron EC, and Sutton RA. Magnesium deficiency: pathophysiologic and clinical overview. Am J Kidney Dis. 1994;24:737-752.
  4. Institute of Medicine (U.S.) Dietary reference intakes: for calcium, phosphorus,magnesium, vitamin D, and fluoride. Washington, D.C: National Academy Press; 1997.
  5. Robert A DiSilvestro, Elizabeth Joseph, Brooke E Starkoff, and Steven T Devor, Magnesium Glycinate Supplementation in Bariatric Surgery Patients and Physically Fit Young Adults, The FASEB Journal, Vol. 27, No. 1_supplement, April 2013
  6. Lindberg J.S., Zobitz M.M., Poindexter J.R., Pak C.Y. Magnesium bioavailability from magnesium citrate and magnesium oxide. J. Am. Coll. Nutr. 1990;9:48–55.
  7. Walker A.F., Marakis G., Christie S., Byng M. Mg citrate found more bioavailable than other Mg preparations in a randomised, double-blind study. Magnes. Res. 2003;16:183–191.
  8. Mühlbauer B., Schwenk M., Coram W.M., et al. Magnesium-L-aspartate-HCl and magnesium-oxide: Bioavailability in healthy volunteers. Eur. J. Clin. Pharmacol. 1991;40:437–438.
  9. Firoz M., Graber M. Bioavailability of US commercial magnesium preparations. Magnes. Res. 2001;14:257–262.
  10. Kappeler D., Heimbeck I., Herpich C., et al. Higher bioavailability of magnesium citrate as compared to magnesium oxide shown by evaluation of urinary excretion and serum levels after single-dose administration in a randomized cross-over study. BMC Nutr. 2017;3:7.
  11. Rude R.K. Magnesium deficiency: A cause of heterogeneous disease in humans. J Bone Miner Res Off J Am Soc Bone Miner Res. 1998;13:749–758.
  12. De Baaij J.H., Hoenderop J.G., Bindels R.J. Magnesium in man: Implications for health and disease. Physiol. Rev. 2015;95:1–46.
  13. Hardwick L.L., Jones M.R., Brautbar N., Lee D.B. Site and mechanism of intestinal magnesium absorption. Miner. Electrolyte Metab. 1990;16:174–180
  14. Saltzman J.R., Russell R.M. The aging gut. Nutritional issues. Gastroenterol. Clin. North Am. 1998;27:309–324.
  15. Verhas M., De La Gueronniere V., Grognet J.M., Paternot J., et al. Magnesium bioavailability from mineral water. A study in adult men. Eur. J. Clin. Nutr. 2002;56:442.
  16. Caruso R., Pallone F., Stasi E., Romeo S., Monteleone G. Appropriate nutrient supplementation in celiac disease. Ann. Med. 2013;45:522–531.
  17. Kruis W., Phuong Nguyen G. Iron deficiency, zinc, magnesium, vitamin deficiencies in Crohn’s disease: Substitute or not? Dig. Dis. 2016;34:105–111
  18. Clarkson E.M., Warren R.L., McDonald S.J., De Wardener H.E. The effect of a high intake of calcium on magnesium metabolism in normal subjects and patients with chronic renal failure. Clin. Sci. 1967;32:11–18
  19. Norman D.A., Fordtran J.S., Brinkley L.J., et al. Jejunal andileal adaptation to alterations in dietary calcium: Changes in calcium and magnesium absorption and pathogenetic role of parathyroid hormone and 1, 25-dihydroxy vitamin D. J. Clin. Invest. 1981;67:1599.
  20. Fine K.D., Santa Ana C.A., Porter J.L., Fordtran J.S. Intestinal absorption of magnesium from food and supplements. J. Clin. Invest. 1991;88:396–402
  21. Schuette S.A., Ziegler E.E., Nelson S.E., Janghorbani M. Feasibility of using the stable isotope 25Mg to study Mg metabolism in infants. Pediatr. Res. 1990;27:36–40.
  22. Lönnerdal B. Magnesium nutrition of infants. Magnes. Res. 1995;8:99–105
  23. Sabatier M., Arnaud M.J., Kastenmayer P., Rytz A., Barclay D.V. Meal effect on magnesium bioavailability from mineral water in healthy women. Am. J. Clin. Nutr. 2002;75:65–71.
Share

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento
Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione
La nostra selezione di articoli

Questi prodotti dovrebbero interessarti

Vinpocetine 15 mgVinpocetine 15 mg

Sostiene il metabolismo, la circolazione e l'ossigenazione del cervello

25.00 €(27.98 US$)
+
Ginkgo Biloba 60 mgGinkgo Biloba 60 mg

Estratto (50:1) standardizzato 24% ginkgoflavonglycoside

24.00 €(26.87 US$)
+
Super AshwagandhaSuper Ashwagandha

Nuovo estratto 2,5 volte più concentrato in principio attivo

33.00 €(36.94 US$)
+
Mucuna pruriens 400 mgMucuna pruriens 400 mg

Estratto standardizzato al 15% L-dopa

29.00 €(32.46 US$)
+
Noopept 10 mgNoopept 10 mg

Migliora la memoria, l'umore e la creatività

19.00 €(21.27 US$)
+
Krill Oil 590 mgKrill Oil 590 mg

Una forma migliorata e più biodisponibile di omega 3, dagli effetti amplificati

34.00 €(38.06 US$)
+
Neurex™Neurex™

Una formula potente e sinergica per prevenire o ritardare la degenerazione cerebrale.

40.00 €(44.78 US$)
+
Homotaurine 50 mgHomotaurine 50 mg

Rallenta il declino delle funzioni cerebrali e cognitive

17.00 €(19.03 US$)
+
© 1997-2020 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2020 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure
Warning
ok