0
it
US
WSM
222887193
Il carrello è vuoto
Menu
Uomo che soffre di gastrite

Gastrite: quali alimenti evitare?

Soffri di indigestione, bruciore di stomaco, dolore addominale o flatulenza? Potresti essere affetto da gastrite. Per alleviare l’infiammazione, esistono diverse soluzioni... compresi degli alimenti da evitare.

Che cos’è la gastrite?

La gastrite è un’infiammazione dello stomaco, più precisamente della mucosa gastrica. È interessante notare che è possibile soffrire di gastrite senza nemmeno accorgersene, nel qual caso si parla di gastrite asintomatica.

Il più delle volte, tuttavia, la gastrite si manifesta con diversi sintomi. Si tratta soprattutto di problemi digestivi come bruciore di stomaco, acidità, gonfiore e persino vomito.

Può essere causata da diversi fattori: infezione da Helicobacter pylori, eccesso di alcol, reflusso gastroesofageo, stress, malattia autoimmune, ecc.

La gastrite può essere acuta o cronica. La gastrite acuta appare improvvisamente e di solito scompare in modo spontaneo in pochi giorni. Ma se diventa cronica, a volte può durare per diversi mesi.

Come curare la gastrite?

Nonostante i sintomi siano particolarmente fastidiosi, la gastrite acuta è spesso benigna.

Acuta o cronica che sia, comunque si consiglia vivamente di consultare un medico in caso di sospetta gastrite o sintomi perduranti.

Trattamenti medici contro la gastrite

Il medico cercherà sicuramente di scoprire i fattori responsabili dell’insorgenza della gastrite.

Può eventualmente prescrivere degli antiacidi, ad esempio degli inibitori del recettore H2 dell’istamina o degli inibitori della pompa protonica. Inoltre, potrà prescrivere delle preparazioni e degli antidolorifici per alleviare il dolore.

In caso di gastrite cronica dovuta alla presenza del batterio Helicobacter pylori, il medico può prescrivere degli antibiotici, ad esempio l’amoxicillina.

L’alimentazione: la vera chiave di volta contro la gastrite

Il medico te lo dirà sicuramente: una delle chiavi di volta per alleviare efficacemente e rapidamente la gastrite è l’alimentazione. I dottori spesso invitano a mangiare delle zuppe e altri alimenti liquidi per dare sollievo allo stomaco, eppure vi sono alcuni alimenti da evitare e altri da preferire per sconfiggere i sintomi.

Quali alimenti evitare in caso di gastrite?

Per alleviare i sintomi della gastrite ed evitare che persistano nel tempo, è meglio innanzitutto eliminare alcuni alimenti particolarmente irritanti e difficili da digerire.

  • Gli alimenti troppo grassi, troppo salati e troppo acidi sono particolarmente difficili da digerire e stimolano le secrezioni acide. È quindi sconsigliato mangiare carni grasse e salate, in particolare salumi, formaggi, biscottini o pasticcini salati da aperitivo, crauti o troppi grassi, in particolare i fritti. Da evitare anche i piatti con salse e i dolci molto elaborati.
  • Anche gli alimenti troppo zuccherati, che si trovano soprattutto nei prodotti trasformati, nei pasti rapidi e precotti, nei cereali industriali e nei dolci, favoriscono l’infiammazione.
  • È meglio evitare, inoltre, cibi e preparazioni piccanti: peperoncini, curry, zenzero, ma anche cumino e anice verde possono irritare le pareti dello stomaco.
  • Infine, l’alcol e le bevande irritanti e gassate come caffè, tè, succhi di frutta e bevande non alcoliche sono da bandire fino alla guarigione – l’alcol può, infatti, alterare la mucosa gastrica ed esofagea, mentre le altre bevande aumentano la secrezione di acido gastrico.

Quali alimenti preferire in caso di gastrite?

Ovviamente, gli alimenti da privilegiare sono in genere quelli che non rientrano nella categoria degli alimenti da evitare.

  • Glialimenti ricchi di fibre e antiossidanti sono normalmente consigliati in caso di gastrite. I medici, quindi, spesso invitano a mangiare la zuppa, una pietanza particolarmente digeribile che permette di godere dei benefici delle verdure, in particolare delle vitamine,
  • mentre per fare il pieno di proteine è possibile consumare della carne magra, come ad esempio pollo o pesce bianco. Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, tuttavia, i legumi come fagioli rossi, ceci o lenticchie possono essere consumati liberamente.
  • Per dessert, puoi prendere un frutto se non è troppo acido (banana, pesca, pera o mela sono quindi particolarmente raccomandate.)
  • Per quanto riguarda le bevande, non esiste niente di meglio dell’acqua! L’acqua del rubinetto, filtrata o meno, è generalmente la soluzione migliore, anche se puoi scegliere un’acqua venduta in commercio e ricca di bicarbonato per contrastare l’acidità.
  • Infine, di solito si consiglia di consumare omega-3 (si veda il nostro famoso olio di pesce Super Omega 3) e vitamina A (presente in carote, barbabietole, peperoni... o in dosi più elevate assumendo il nostro integratore Carottol).

Come alleviare rapidamente i sintomi della gastrite?

Esistono alcuni trucchi che vale la pena conoscere per alleviare i sintomi di una gastrite ancora più velocemente:

  • il frazionamento dei pasti è una tecnica semplice che permette di alimentarsi senza sovraccaricare lo stomaco;
  • assumere regolarmente dei probiotici (come ad esempio quelli presenti in Colon Friendly), in quanto contribuiscono alla salute delmicrobiota intestinale (1) –
  • in caso di gastrite cronica dovuta al batterio Helicobacter Pylori, non esitare a chiedere informazioni sul nostro integratore H. Pylori Fight, che contiene Pylopass™, un ceppo selezionato tra oltre 700 ceppi originari di lattobacilli, che è dotato di molecole di adesione in grado di aggregarsi a questo batterio;
  • la curcuma può aiutarti in caso di infiammazione e ossidazione (2) ed è quindi particolarmente apprezzata se soffri di gastrite (ad esempio con Natural Curcuma o Super Curcuma);
  • infine, la glutammina, aminoacido chiave per la sintesi delle proteine, è studiata per la sua potenziale capacità di proteggere e riparare la mucosa gastrica (scopri ad esempio l’integratore L-Glutamine).

IL CONSIGLIO DI SUPERSMART

Bibliografia

  1. Shi LH, Balakrishnan K, Thiagarajah K, Mohd Ismail NI, Yin OS. Beneficial Properties of Probiotics. Trop Life Sci Res. 2016 Aug;27(2):73-90. doi: 10.21315/tlsr2016.27.2.6. PMID: 27688852; PMCID: PMC5031164.
  2. Hewlings SJ, Kalman DS. Curcumin: A Review of Its Effects on Human Health. Foods. 2017 Oct 22;6(10):92. doi: 10.3390/foods6100092. PMID: 29065496; PMCID: PMC5664031.

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta