0
it
US
WSM
222673390
Il carrello è vuoto
Menu

In magazzino

Bone Health

Integratore alimentare ricco di astragalo per i tessuti ossei (osteoporosi)

3 recensioniLeggi le recensioni

La formula al 100% naturale per riequilibrare il rimodellamento osseo e arrestare la perdita ossea
  • Contribuisce a mantenere l'integrità strutturale e la qualità biomeccanica delle ossa.
  • Supporta la fase di riformazione ossea e aiuta a ridurre la fase di riassorbimento.
  • Aiuta ad equilibrare il metabolismo osseo.
  • Contiene degli ingredienti naturali (fitoestrogeni) che imitano l'azione degli estrogeni.

Acquistalo subito

60 Caps. veg.

39.00 €

Consegna automatica

60 Caps. veg.

39.00 €

35.88 €

Vorrei

ogni

Bone Health

Vegano
Senza glutine
Senza nanoparticelle
Senza eccipienti controversi
Senza lattosio
Senza edulcoranti

Bone Health è un integratore alimentare al 100% naturale destinato al rafforzamento delle ossa. Contiene quattro estratti di piante tradizionalmente utilizzate per opporsi alla perdita ossea: la radice diAstragalus membranaceus, i semi di Cuscuta chinensis, le foglie diEucommia ulmoides e la radice di Rehmannia glutinosa standardizzata al 2% di flavonoidi.

La ricerca ha dimostrato che queste quattro piante contribuivano a diminuire naturalmente l'attività degli osteoclasti (fase di riassorbimento osseo) e a sostenere l'azione degli osteoblasti (fase di riformazione ossea).

Bone Health completa perfettamente l'azione di Super Bone formula, una formula di supporto per la funzione ossea che contiene minerali e vitamine.

A chi si rivolge l'integratore alimentare Bone Health?

Bone Health è consigliato a tutte le seguenti categorie di persone:

  • Le persone di età superiore ai 40 anni (è a questa età che la massa ossea tende a diminuire, dell'1-2% all'anno).
  • Le donne in menopausa (entro dieci anni dopo la comparsa della menopausa, la perdita ossea aumenta del 2-3% all'anno a causa della diminuzione della produzione di estrogeni).
  • Le persone con antecedenti familiari di fratture causate dall'osteoporosi.
  • Le donne che non praticano un'attività fisica o che la praticano poco.
  • Le persone affette da malattie infiammatorie intestinali (tipo Crohn).

Cinque buoni motivi per scommettere su Bone Health

  1. La maggior parte dei farmaci utilizzati per trattare l'osteoporosi (bifosfonati, calcitonina, estrogeni, fluoro, ecc.) provocano degli effetti collaterali problematici a lungo termine (osteonecrosi della mandibola, aumento del rischio di alcuni tumori e diversi disturbi cardiovascolari) (24). Vi è quindi una forte richiesta di prodotti naturali privi di effetti collaterali.
  2. I quattro estratti vegetali sono tradizionalmente utilizzati per supportare la funzione ossea e la ricerca moderna ha dimostrato che essi non agiscono a caso. Sono tutti ricchi di fitoestrogeni, delle molecole in grado di imitare l'azione degli estrogeni e quindi modulare diversi fattori coinvolti nel rimodellamento osseo.
  3. La miscela, con marchio di fabbrica, è stata oggetto di uno studio in vitro e due studi in vivo. In tutti e tre i casi, è stato riscontrato un aumento significativo dei biomarcatori della formazione dell'osso e una migliore resistenza alla frattura.
  4. Bone Health agisce in modo sinergico con le vitamine e i minerali riconosciuti scientificamente utili per la salute delle ossa. Sebbene queste sostanze siano i materiali necessari per la remineralizzazione delle ossa, Bone Health consente all'organismo di scegliere le specifiche corrette e partecipa alla sua corretta attuazione.
  5. Contiene solo agenti di consistenza naturali e perfettamente sicuri, farina di riso e fibre di acacia.

Da cosa è composto Bone Health

Osteosina™
Pianta

Domande? Dubbi?

Come spiegare la perdita ossea?

L'osteoporosi è un processo naturale, perlopiù legato all'invecchiamento, caratterizzato da una riduzione della massa e della densità ossea. Rende le ossa più "porose" e più soggette a fratture durante le banali cadute. Poiché questa perdita ossea solitamente non provoca alcun sintomo fino alla frattura, l'osteoporosi è denominato "il male silenzioso". Ma da dove proviene questa perdita ossea?

Le ossa del corpo umano vengono rimodellate per tutta la vita attraverso un doppio processo:

  • Una fase di riassorbimento durante la quale delle cellule specializzate, denominate "osteoclasti", consumano le strutture ossee esistenti. Questa "erosione" provoca la comparsa ricorrente di fori (denominati "lacune di Howship") nell'osso.
  • Una fase di riformazione durante la quale altre cellule specializzate, gli "osteoblasti", fabbricano nuove strutture ossee per riempire i "fori" e riformare delle ossa in perfetta salute. Alcuni minerali quindi si accumulano nella nuova matrice per ottimizzare la resistenza meccanica delle ossa.

Questo doppio processo consente all'essere umano di essere sempre in sintonia con il suo ambiente. Pertanto, le ossa danneggiate vengono rapidamente ricostruite e l'organismo può persino costruire delle ossa più solide se i vincoli ambientali sono cambiati (nuova attività fisica per esempio). Tuttavia, questo doppio processo deve rimanere equilibrato. Se la fase di riassorbimento dell'osso prende il sopravvento, i "fori" non vengono mai riempiti e le ossa diventano pericolosamente fragili. Questo è esattamente ciò che accade durante l'osteoporosi.

Diversi fattori influenzano l'equilibrio di questo rimodellamento osseo (1):

  • Gli ormoni sessuali. Gli estrogeni sono i principali regolatori del rimodellamento del tessuto osseo. Hanno come obiettivo gli osteoblasti e sono dei potenti inibitori del riassorbimento osseo da parte degli osteoclasti. La privazione di questi estrogeni nella menopausa provoca uno squilibrio durevole del rinnovamento osseo: la perdita ossea è ormai molto più accentuata e l'osteoporosi sopraggiunge abbastanza rapidamente.
  • I vincoli meccanici. L'osso è in grado di adattarsi in base al livello di stress fisico che subisce. Quando una persona interrompe bruscamente la sua attività fisica, ad esempio dopo un infortunio, le stimolazioni fisiche scompaiono, il che aumenta la fase di riassorbimento e diminuisce la fase di riformazione. A lungo termine, l'inattività fisica provoca quindi anche l'osteoporosi.
  • Le proteine morfogenetiche dell'osso (Bone Morphogenetic Proteins, BMP) sono delle proteine che favoriscono la fase di riformazione ossea.
  • Il fattore di crescita trasformante (Transforming Growth Factor, TGF), una famiglia di messaggeri che influenzano considerevolmente le due fasi del rimodellamento osseo.
  • La vitamina D. Svolge un ruolo essenziale nel rinnovamento dell'osso: stimolazione dell'assorbimento intestinale del calcio e del fosfato (che saranno utilizzati per la mineralizzazione del nuovo tessuto osseo) e inibizione dell'ormone paratiroideo, una proteina che stimola il riassorbimento osseo .
Cosa contiene l'integratore Bone Health? In che modo è importante sostenere il rimodellamento osseo?

Bone Health contiene una miscela di quattro estratti di piante tradizionalmente utilizzate per contrastare la perdita ossea.

Delle foglie diEucommia umoides

È uno dei trattamenti naturali più prescritti in Cina per il trattamento dell'osteoporosi (2-3). Secondo la teoria della medicina tradizionale cinese, Eucommia umoides (denominato anche Du-Zhong in Asia) ottimizza la salute dei reni che nutrono e sostengono il tessuto osseo.

Sebbene la scienza moderna abbia ben messo in evidenza le proprietà anti-osteoporosi diEucommia umoides, il meccanismo di azione avanzato è diverso. Diversi studi hanno dimostrato che i lignani polifenolici non steroidei (4) contenuti nella pianta agivano allo stesso modo degli estrogeni. Questi "fito-estrogeni" si legherebbero in modo simile ai "recettori α degli estrogeni" (5-7), il che regolerebbe, al rialzo, l'attività di diversi geni che sono decisivi per il funzionamento degli osteoblasti (8).

È questo meccanismo che spiegherebbe la loro capacità di stimolare la fase di riformazione ossea dagli osteoblasti (9) e quindi di aumentare la densità minerale ossea dell'osso senza causare alcun effetto collaterale (10).

La radice di astragalo

L'astragalo è ben noto per le sue proprietà adattogene, ma questa pianta di uso tradizionale ha altri vantaggi. Grazie al suo alto contenuto di flavonoidi, in particolare di isoflavoni (11), è stato usato per millenni per contrastare l'osteoporosi (12).

La ricerca ha mostrato che agiva su due fattori coinvolti nel rimodellamento osseo (13-14):

  • Aumenta i livelli di TGF-β1, un fattore di crescita che supporta attivamente la formazione dell'osso. Questo fattore permette infatti il reclutamento, la differenziazione e la proliferazione degli osteoblasti necessari per la riformazione ossea (15-16).
  • Invece, riduce i livelli di TGF-α, un altro fattore di crescita che svolge un ruolo importante nel riassorbimento osseo e incoraggia fortemente la distruzione dell'osso dagli osteoclasti. Dopo la menopausa, i livelli di TGF-β1 diminuiscono (17), il che contribuisce allo squilibrio del rimodellamento osseo.

I ricercatori ritengono che gli isoflavoni dell'astragalo interagiscano anche con i recettori degli estrogeni. Come gli estrogeni, aumentano inoltre l'assorbimento del calcio, che è cruciale per la rimineralizzazione dell'osso.

Alcuni semi di Cuscuta chinensis

La Cuscuta chinensis è una pianta parassita utilizzata nella medicina tradizionale da migliaia di anni per sostenere la funzione ossea. È denominata anche Dodder e Tu-Si-Zi. Il suo meccanismo di azione sembra molto vicino a quello dell'astragalo: la Cuscuta chinensis contiene anche numerosi flavonoidi (18), di cui i più attivi sono il kaempferolo, la quercetina, l'iperoside, l'astragalina e i lignani (19).

Alcuni studi dimostrano che supporta la differenziazione e la proliferazione degli osteoblasti inibendo l'azione degli osteoclasti (20-21).

Un estratto di radice di Rehmannia

La Rehmannia glutinosa è una pianta commestibile comunemente nota come Dihuang e utilizzata da almeno 3.000 anni nella medicina tradizionale. La ricerca moderna ha rivelato la presenza di molti composti bioattivi tra cui i flavonoidi e i monoterpenoidi (22). Tra questi, sembra che il catalpol sia il più efficace (23) per sostenere la funzione ossea, ma il meccanismo esatto resta da definire.

Quando e come assumere Bone Health?

Per ottenere effetti significativi a lungo termine, il trattamento deve essere esteso per un periodo di diversi mesi, assumendo 2 capsule al giorno.

Diversi accorgimenti possono essere associati con l'integrazione:

  • un'integrazione con vitamina D, con calcio, o altre sostanze di interesse (BMP.
  • delle esposizioni frequenti alla luce del sole;
  • una riduzione del consumo di bibite ricche di caffeina, in quanto favoriscono le perdite di calcio e quindi le fasi di riassorbimento osseo;
  • la continuazione o la ripresa di un'attività fisica regolare (adatta alla condizione fisica).

La miscela viene tollerata senza problemi e non è tossica.

Recensioni

La valutazione di questo prodotto è di 4 su 5 stelle.
Abbiamo raccolto 3 recensioni.

33%

33%

33%

0%

0%

Eccellente 3 Recensioni
Lolita D.

12 dicembre 2023

Pour la prise après l'opération. Difficile à évaluer l'effet, un peu chèr

Sol

26 maggio 2023

Muy buen producto

Hai bisogno di aiuto?

Telefono

Chiamaci:
+39 06 53 26 13 95
dalle 9:00 alle 18:00

Domande frequenti

Trova le risposte alle domande più frequenti

Modulo di contatto

Non riesci a trovare la risposta alla tua domanda sul sito e vuoi contattarci direttamente?
Scrivici
Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta