0
it
US
X
× SuperSmart Informarsi per problema di salute Nuovi articoli Articoli popolari Visita il nostro negozio Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Liste

Quali sono i 7 migliori integratori alimentari contro la stanchezza?

Ti senti stanco e vuoi ritrovare tono e benessere in maniera naturale? Scopri i nostri 7 migliori integratori alimentari contro la stanchezza.
Donna stanca al lavoro
Non affidarti esclusivamente all'effetto stimolante del caffè: agisci in modo rapido ed efficace!
Rédaction Supersmart.
2021-07-21Commenti (0)

Nota: a cosa è dovuta la stanchezza?

Le cause della stanchezza possono essere molteplici: disturbi del sonno, cattiva alimentazione, stile di vita sedentario, stress e superlavoro... Molto spesso è una serie di cause concomitanti a generare una sensazione di stanchezza a medio e lungo termine: il corpo non riesce più a tenere il passo e il riposo da solo non basta più per ricaricare le batterie!

Si noti che, mentre è normale sentirsi stanchi dopo una sessione di allenamento o dura giornata di lavoro, non è normale che la stanchezza persista dopo un periodo di riposo o diventi permanente.

Per aiutarti a ritrovare l'equilibrio, ti suggeriamo di scoprire 7 integratori alimentari contro la stanchezza da assumere come cura non appena ne senti il bisogno.

Il magnesio per contribuire a ridurre la stanchezza

Un oligoelemento essenziale, il magnesio è coinvolto in quasi 300 reazioni chimiche dell'organismo! Quasi la metà delle riserve di magnesio del corpo si trova nelle ossa e nei denti.

Le carenze di magnesio sono relativamente frequenti e colpiscono quasi il 23% delle donne e il 18% degli uomini. Il magnesio si trova nel cioccolato fondente, nei legumi, nei cereali integrali o nelle banane e contribuisce al normale metabolismo energetico del corpo, riduce la fatica (1) e aiuta a mantenere il funzionamento mentale.

Come integratore, opta per forme altamente biodisponibili come il malato di magnesio e il citrato di magnesio (ad es. prendendo OptiMag).

Il ginseng, la pianta medicinale della vitalità

Il ginseng è una delle piante medicinali più popolari in Cina, dove viene tradizionalmente utilizzato da millenni per le sue numerose proprietà. Descritto come pianta adattogena proprio come l'ashwagandha o la rhodiola, il ginseng ha la capacità di aiutare l'organismo a difendersi in caso di squilibrio.

Il ginseng contribuisce, in particolare, a mantenere la vitalità. L'uso del ginseng per "migliorare le capacità fisiche e mentali in caso di stanchezza, (2) debolezza, difficoltà di concentrazione e per i convalescenti" è riconosciuto dall' Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come "clinicamente attestato".

Inoltre, il ginseng contiene molti elementi benefici, tra cui aminoacidi essenziali, minerali, vitamina B, C ed E. Per gli integratori alimentari, scegli un prodotto con un alto contenuto di ginsenosidi (come Ginseng 30%). Puoi anche optare per una formula sinergica che combina diversi composti adattogeni.

La vitamina C per una scossa di energia

Altrimenti detta acido ascorbico, la vitamina C è essenziale per il tuo organismo, soprattutto per aiutare il normale funzionamento del sistema immunitario e del sistema nervoso. È anche nota per contribuire a ridurre la stanchezza (3).

La vitamina C è presente soprattutto nei peperoni, nei pimenti, negli agrumi o nelle verdure verdi come spinaci o cavoli.

Per aumentarne l'apporto, puoi assumerla come integratore alimentare (come ad esempio Triple C) per sostenere l'organismo nei momenti di stanchezza o durante i cambi di stagione.

Vitamina B12 e metabolismo energetico

Presente in carne, pollame, pesce e latticini, la vitamina B12 è uno degli integratori alimentari consigliati quando si segue una dieta vegetariana o vegana.

La vitamina B12 svolge diversi ruoli nell'organismo: interviene soprattutto per contribuire al metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso nonché alla riduzione della fatica (4).

La forma più efficace di vitamina B12 per il corpo è chiamata metilcobalamina, un potente coenzima utilizzato in molteplici reazioni del corpo.

L'aloe vera e le sue proprietà anti-fatica

Conosciuta per i suoi benefici sulla pelle e sul sistema immunitario, ma anche per gli effetti anti-fatica, l'aloe vera veniva largamente utilizzata nella medicina tradizionale cinese, nonché nell'antico Egitto e in India.

L'aloe vera contiene diversi nutrienti, tra cui vitamine del gruppo A e B, enzimi, polisaccaridi, nonché aminoacidi (5) e minerali.

Sotto forma di integratore alimentare, opta per un gel di aloe vera estratto da foglie fresche, e idealmente da agricoltura biologica (come Organic Aloe Vera).

La vitamina B3, per aiutarti a ritrovare tono

La vitamina B3, altrimenti detta niacina o vitamina PP, non è da meno per sostenere l'organismo in caso di stanchezza!

Nel corpo, la vitamina B3 partecipa alla sintesi degli enzimi coinvolti nella produzione di energia dai nutrienti che assumi quotidianamente con la dieta. Contribuisce a ridurre la stanchezza e a mantenere il normale funzionamento psicologico (6).

La niacina si trova principalmente nella carne rossa, nel pollame, nel pesce e nelle verdure. Può essere assunta come integratore alimentare da sola (per es. Nicotinamide Riboside Chloride, una forma rara e pregiata di B3) o in combinazione con altri principi attivi (come il GABA, nella formula Picamilon).

Indispensabili: gli integratori alimentari multivitaminici

Per beneficiare di una potente sinergia tra i diversi minerali e vitamine utili contro la stanchezza (magnesio, vitamina C, vitamina B3, ecc.), l'assunzione di un multivitaminico può essere valida in caso di carenze alimentari o semplicemente per aumentare l'apporto quotidiano – ovviamente se associata a una dieta equilibrata.

Questi integratori possono contenere anchealtri principi attivi con proprietà complementari per aiutarti a ritrovare l'equilibrio e il benessere.

Opta per un integratore ben dosato, con composti altamente biodisponibili, ricco anche di estratti naturali e fitonutrienti, come Daily 3® (o una versione ancora più facile da assumere, disponibile in una compressa al giorno anziché tre: Daily 1®) .

Bibliografia

  1. Red blood cell magnesium and chronic fatigue syndrome - The Lancet
  2. Volume 337, Issue 8744, 30 March 1991, Pages 757-760 - I.M.Cox M.J.Campbell PhD D.DowsonMB
  3. Anti-fatigue activity of the water-soluble polysaccharides isolated from Panax ginseng C. A. Meyer - Journal of Ethnopharmacology Volume 130, Issue 2, 20 July 2010, Pages 421-423 - Jia Wang Shanshan Li Yuying Fan Yan Chen Dan Liu Hairong Cheng Xiaoge Gao Yifa Zhou
  4. Cheraskin E, Ringsdorf WM Jr, Medford FH. Daily vitamin C consumption and fatigability. J Am Geriatr Soc. 1976 Mar;24(3):136-7. doi: 10.1111/j.1532-5415.1976.tb04284.x. PMID: 765389.
  5. Huijts M, Duits A, Staals J, van Oostenbrugge RJ. Association of vitamin B12 deficiency with fatigue and depression after lacunar stroke. PLoS One. 2012;7(1):e30519. doi: 10.1371/journal.pone.0030519. Epub 2012 Jan 20. PMID: 22276208; PMCID: PMC3262813.
  6. Putative Prophylaxes of Aloe Vera Juice with L-arginine to Chronic Fatigue Syndrome - Journal of Gastroenterology and Hepatology Research - Vol 5, No 2 (2016) - Akira Yagi, Suzuka Ataka.
  7. Blankfield A. Kynurenine Pathway Pathologies: do Nicotinamide and Other Pathway Co-Factors have a Therapeutic Role in Reduction of Symptom Severity, Including Chronic Fatigue Syndrome (CFS) and Fibromyalgia (FM). Int J Tryptophan Res. 2013;6(Suppl 1):39-45. Published 2013 Jul 21. doi:10.4137/IJTR.S11193
SharePinterest

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento
Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione
La nostra selezione di articoli

Questi prodotti dovrebbero interessarti

© 1997-2021 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2021 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure
Warning
ok