0
it
US
WSM
216952241
Il carrello è vuoto
Menu
Donna con flora intestinale ricostituita

Quanto tempo ci vuole per ricostituire la flora intestinale?

Stress, antibiotici, cibo spazzatura... Diversi fattori possono compromettere l’equilibrio del nostro microbiota. In quanto tempo si può sperare di ricostituire la flora intestinale?

2023-12-13

Come sapere se la flora intestinale è in buona salute?

Ricordiamo che la flora intestinale (o microbiota intestinale) è un ecosistema di microrganismi viventi – batteri, lieviti, ma anche virus e funghi – che risiede nelle pareti dell’intestino tenue e del colon. L’apparato intestinale è di gran lunga il più popolato del corpo umano, poiché accoglie mediamente tra 1012 e 1014 ospiti (1)!

La flora intestinale è considerata sana finché viene preservato l’equilibrio tra i ceppi “amici” (quelli che fanno bene alla nostra salute) e i ceppi potenzialmente patogeni (2). Questo stato di simbiosi è solitamente caratterizzato da:

  • digestione fluida e transito regolare;
  • sistema immunitario funzionale;
  • pelle sana;
  • buon equilibrio nervoso;
  • peso stabile.

Distruzione della flora intestinale: quali sono i sintomi?

Al contrario, quando i batteri “cattivi” prendono il sopravvento su quelli “buoni”, l’equilibrio della flora intestinale si altera: si parla, allora, di disbiosi (3). Questo fenomeno può essere accelerato da una cattiva alimentazione, da un aumento dello stress, dall’esposizione agli inquinanti (tabacco, alcol, droghe, ecc.), da un deficit immunitario o da ripetute terapie antibiotiche (4).

I principali sintomi della disbiosi intestinale sono:

  • disturbi digestivi: mal di pancia, gonfiore, flatulenza, diarrea, stitichezza, ecc. (5);
  • infezioni ricorrenti, infiammazioni del sistema digestivo, malattie autoimmuni (6);
  • problemi cutanei (7);
  • disturbi dell’umore: ansia, tristezza, ecc.(8) ;
  • aumento di peso che riflette le alterazioni del metabolismo (9).

Quanto tempo ci vuole per ricostituire la flora intestinale?

Fortunatamente, è possibile ripristinare l’equilibrio microbiotico ripopolando il tratto intestinale con ceppi benefici che possono essere forniti direttamente dalla dieta o dagli integratori alimentari.

Per quanto riguarda il tempo necessario per riequilibrare la flora intestinale, questo dipende ovviamente da molti fattori soggettivi: la costituzione microbiotica iniziale (unica per ogni individuo), i trattamenti medici precedenti, le misure igienico-dietetiche che verranno adottate, ecc. (10).

Tuttavia, rivedendo le proprie abitudini alimentari e puntando sui ceppi adatti, si stima che sia necessario attendere in media da 1 a 3 mesi per ricostituire completamente la flora intestinale (11-12). Il che non prescinde dal prendersi cura quotidianamente del proprio microbiota, proprio come ci si prende cura del proprio giardino!

Quali sono gli alimenti dannosi per la flora intestinale?

Se vuoi ripristinare il corretto equilibrio della flora intestinale, elimina in generale tutti gli alimenti ultra-lavorati, i cui conservanti, dolcificanti e altri additivi possono alterare il microbiota (13).

Assicurati, inoltre, di ridurre l’assunzione di zucchero raffinato e grassi saturi o trans (salumi, carni rosse, fritture, pasticcini, ecc.) (14-15).

Infine, limita il consumo di alcol: diversi studi suggeriscono che le alterazioni del microbiota provocate dalle bevande alcoliche rafforzerebbero l’iperpermeabilità intestinale e favorirebbero lo sviluppo di disturbi epatici (16).

Gli alimenti da consumare per ripristinare la flora intestinale

Al contrario, due categorie di alimenti sono particolarmente raccomandate per ripristinare l’equilibrio del microbiota intestinale:

  • gli alimenti probiotici derivati dalla lattofermentazione, che sono serbatoi naturali di batteri lattici: crauti, kimchi, kefir, kombucha, yogurt naturale o bifidus, ecc. (17) ;
  • le fibre prebiotiche, che nutrono i batteri buoni e ne consolidano l’impianto nel tratto intestinale: si trovano in alcuni frutti e verdure (carciofo, asparago, aglio, cipolla, porro, banana), nella cicoria o nei cereali integrali (orzo, segale, ecc.) (18).

Ripristinare la flora intestinale: che dire degli integratori probiotici?

Poiché contribuiscono a mantenere sano il microbiota intestinale, i probiotici sono preziosi alleati per sostenere una flora impoverita o non sufficientemente diversificata (19). Il vero vantaggio è che rilasciano dei batteri vivi in alte concentrazioni, i cui ceppi sono scrupolosamente identificati per rispondere a delle problematiche mirate in maniera efficace.

Per ottimizzare il ripristino della flora, bisogna quindi non solo trovare il ceppo che corrisponde all’indicazione, ma anche conoscere il tempo di cura ottimale per trarne il massimo beneficio.

Molto in generale, le cure probiotiche durano in genere da 1 a 3 mesi, ripetibili se necessario, assicurandosi tuttavia di osservare un periodo di pausa tra un ciclo e l’altro per permettere all’intestino di funzionare in autonomia (20-21). Un’altra opzione consigliata: alternare i ceppi per ritrovare la biodiversità microbiotica ed evitare che la flora “si impigrisca”.

Vuoi iniziare un’integrazione con probiotici? Ecco alcuni suggerimenti per orientare la tua scelta:

  • Il ceppo Bifidobacterium longum, che è tra i più studiati scientificamente, è molto apprezzato per la digestione lenta. Gli studi clinici suggeriscono un’assunzione di 4 settimane (22-23).
  • Diversi studi confermano l’utilità di cominciare una cura probiotica non appena si inizia una terapia antibiotica e di prolungarla per 1-2 settimane dopo l’interruzione del trattamento. Alcuni ceppi specifici (come Saccaromyces boulardii eLactobacillus rhamnosus) sembrano produrre degli effetti promettenti (24).
  • Se stai cercando di ridurre il tuo giro vita, può essere interessante accompagnare la dieta dimagrante con il ceppo Lactobacillus reuteri (le cui interazioni con il grasso addominale sono state documentate), in una cura di 3 mesi (25).
  • Per le problematiche cutanee, puoi iniziare una cura di 1-3 mesi (ad esempio con la formula a quattro ceppi Derma Relief, ricca di vitamina B2 che contribuisce al mantenimento di una pelle normale) (26-27).
  • In caso di calo della motivazione o irritabilità, il ripristino di un microbiota intestinale sano appare ancora più importante dopo l’individuazione di un asse intestino-cervello bidirezionale (28). Alcune formulazioni sinergiche dette “psicobiotiche” (come Lactoxira, che combina otto ceppi probiotici a dei prebiotici) si basano sugli ultimi progressi delle neuroscienze e sono consigliate per 4-6 settimane (29).
  • IL CONSIGLIO DI SUPERSMART

    ##TPL_ARTICOLI: 0507,0485,0727,0678,0758,0767##

Bibliografia

  1. Thursby E, Juge N. Introduction to the human gut microbiota. Biochem J. 2017 May 16;474(11):1823-1836. doi: 10.1042/BCJ20160510. PMID: 28512250; PMCID: PMC5433529.
  2. Rinninella E, Raoul P, Cintoni M, Franceschi F, Miggiano GAD, Gasbarrini A, Mele MC. What is the Healthy Gut Microbiota Composition? A Changing Ecosystem across Age, Environment, Diet, and Diseases. 2019 Jan 10;7(1):14. doi: 10.3390/microorganisms7010014. PMID: 30634578; PMCID: PMC6351938.
  3. Hrncir T. Gut Microbiota Dysbiosis: Triggers, Consequences, Diagnostic and Therapeutic Options. 2022 Mar 7;10(3):578. doi: 10.3390/microorganisms10030578. PMID: 35336153; PMCID: PMC8954387.
  4. Martinez JE, Kahana DD, Ghuman S, Wilson HP, Wilson J, Kim SCJ, Lagishetty V, Jacobs JP, Sinha-Hikim AP, Friedman TC. Unhealthy Lifestyle and Gut Dysbiosis: A Better Understanding of the Effects of Poor Diet and Nicotine on the Intestinal Microbiome. Front Endocrinol (Lausanne). 2021 Jun 8;12:667066. doi: 10.3389/fendo.2021.667066. PMID: 34168615; PMCID: PMC8218903.
  5. Nouvenne A, Ticinesi A, Tana C, Prati B, Catania P, Miraglia C, De' Angelis GL, Di Mario F, Meschi T. Digestive disorders and Intestinal microbiota. Acta Biomed. 2018 Dec 17;89(9-S):47-51. doi: 10.23750/abm.v89i9-S.7912. PMID: 30561395; PMCID: PMC6502202.
  6. Zheng D, Liwinski T, Elinav E. Interaction between microbiota and immunity in health and disease. Cell Res. 2020 Jun;30(6):492-506. doi: 10.1038/s41422-020-0332-7. Epub 2020 May 20. PMID: 32433595; PMCID: PMC7264227.
  7. Mahmud MR, Akter S, Tamanna SK, Mazumder L, Esti IZ, Banerjee S, Akter S, Hasan MR, Acharjee M, Hossain MS, Pirttilä AM. Impact of gut microbiome on skin health: gut-skin axis observed through the lenses of therapeutics and skin diseases. Gut Microbes. 2022 Jan-Dec;14(1):2096995. doi: 10.1080/19490976.2022.2096995. PMID: 35866234; PMCID: PMC9311318.
  8. Simpson CA, Diaz-Arteche C, Eliby D, Schwartz OS, Simmons JG, Cowan CSM. The gut microbiota in anxiety and depression - A systematic review. Clin Psychol Rev. 2021 Feb;83:101943. doi: 10.1016/j.cpr.2020.101943. Epub 2020 Oct 29. PMID: 33271426.
  9. Liu BN, Liu XT, Liang ZH, Wang JH. Gut microbiota in obesity. World J Gastroenterol. 2021 Jul 7;27(25):3837-3850. doi: 10.3748/wjg.v27.i25.3837. PMID: 34321848; PMCID: PMC8291023.
  10. Ng KM, Aranda-Díaz A, Tropini C, Frankel MR, Van Treuren W, O'Loughlin CT, Merrill BD, Yu FB, Pruss KM, Oliveira RA, Higginbottom SK, Neff NF, Fischbach MA, Xavier KB, Sonnenburg JL, Huang KC. Recovery of the Gut Microbiota after Antibiotics Depends on Host Diet, Community Context, and Environmental Reservoirs. Cell Host Microbe. 2019 Nov 13;26(5):650-665.e4. doi: 10.1016/j.chom.2019.10.011. Erratum in: Cell Host Microbe. 2020 Oct 7;28(4):628. PMID: 31726029; PMCID: PMC8276089.
  11. Ramirez J, Guarner F, Bustos Fernandez L, Maruy A, Sdepanian VL, Cohen H. Antibiotics as Major Disruptors of Gut Microbiota. Front Cell Infect Microbiol. 2020 Nov 24;10:572912. doi: 10.3389/fcimb.2020.572912. PMID: 33330122; PMCID: PMC7732679.
  12. Palleja A, Mikkelsen KH, Forslund SK, Kashani A, Allin KH, Nielsen T, Hansen TH, Liang S, Feng Q, Zhang C, Pyl PT, Coelho LP, Yang H, Wang J, Typas A, Nielsen MF, Nielsen HB, Bork P, Wang J, Vilsbøll T, Hansen T, Knop FK, Arumugam M, Pedersen O. Recovery of gut microbiota of healthy adults following antibiotic exposure. Nat Microbiol. 2018 Nov;3(11):1255-1265. doi: 10.1038/s41564-018-0257-9. Epub 2018 Oct 22. PMID: 30349083.
  13. Raoul P, Cintoni M, Palombaro M, Basso L, Rinninella E, Gasbarrini A, Mele MC. Food Additives, a Key Environmental Factor in the Development of IBD through Gut Dysbiosis. 2022 Jan 13;10(1):167. doi: 10.3390/microorganisms10010167. PMID: 35056616; PMCID: PMC8780106.
  14. Fajstova A, Galanova N, Coufal S, Malkova J, Kostovcik M, Cermakova M, Pelantova H, Kuzma M, Sediva B, Hudcovic T, Hrncir T, Tlaskalova-Hogenova H, Kverka M, Kostovcikova K. Diet Rich in Simple Sugars Promotes Pro-Inflammatory Response via Gut Microbiota Alteration and TLR4 Signaling. Cells. 2020 Dec 16;9(12):2701. doi: 10.3390/cells9122701. PMID: 33339337; PMCID: PMC7766268.
  15. Qi L. Fried Foods, Gut Microbiota, and Glucose Metabolism. Diabetes Care. 2021 Sep;44(9):1907-1909. doi: 10.2337/dci21-0033. Epub 2021 Aug 20. PMID: 34417280; PMCID: PMC8740929.
  16. Engen PA, Green SJ, Voigt RM, Forsyth CB, Keshavarzian A. The Gastrointestinal Microbiome: Alcohol Effects on the Composition of Intestinal Microbiota. Alcohol Res. 2015;37(2):223-36. PMID: 26695747; PMCID: PMC4590619.
  17. Leeuwendaal NK, Stanton C, O'Toole PW, Beresford TP. Fermented Foods, Health and the Gut Microbiome. 2022 Apr 6;14(7):1527. doi: 10.3390/nu14071527. PMID: 35406140; PMCID: PMC9003261.
  18. Holscher HD. Dietary fiber and prebiotics and the gastrointestinal microbiota. Gut Microbes. 2017 Mar 4;8(2):172-184. doi: 10.1080/19490976.2017.1290756. Epub 2017 Feb 6. PMID: 28165863; PMCID: PMC5390821.
  19. Appanna VD. Dysbiosis, Probiotics, and Prebiotics: In Diseases and Health. Human Microbes - The Power Within. 2018 Feb 6:81–122. doi: 10.1007/978-981-10-7684-8_3. PMCID: PMC7121371.
  20. King S, Glanville J, Sanders ME, Fitzgerald A, Varley D. Effectiveness of probiotics on the duration of illness in healthy children and adults who develop common acute respiratory infectious conditions: a systematic review and meta-analysis. Br J Nutr. 2014 Jul 14;112(1):41-54. doi: 10.1017/S0007114514000075. Epub 2014 Apr 29. PMID: 24780623; PMCID: PMC4054664.
  21. Stavropoulou E, Bezirtzoglou E. Probiotics in Medicine: A Long Debate. Front Immunol. 2020 Sep 25;11:2192. doi: 10.3389/fimmu.2020.02192. PMID: 33072084; PMCID: PMC7544950.
  22. Eskesen et al. Effect of the probiotic strain Bifidobacterium animalis subsp. lactis, BB-12®, on defecation frequency in healthy subjects with low defecation frequency and abdominal discomfort: a randomised, double-blind, placebo-controlled, parallel-group trial, DOI: https://doi.org/10.1017/S0007114515003347
  23. Ojetti et al. The effect of Lactobacillus reuteri supplementation in adults with chronic functional constipation: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial. J Gastrointestin Liver Dis. 2014 Dec;23(4):387-91. doi: 10.15403/jgld.2014.1121.234.elr.
  24. Yan T, Goldman RD. Les probiotiques pour la diarrhée liée aux antibiotiques chez l’enfant. Can Fam Physician. 2020 Jan;66(1):e9–e11. French. PMCID: PMC7012121.
  25. Fåk F, Bäckhed F. Lactobacillus reuteri prevents diet-induced obesity, but not atherosclerosis, in a strain dependent fashion in Apoe-/- mice. PLoS One. 2012;7(10):e46837. doi: 10.1371/journal.pone.0046837. Epub 2012 Oct 9. PMID: 23056479; PMCID: PMC3467285.
  26. Ibáñez MD, Rodríguez Del Río P, González-Segura Alsina D, Villegas Iglesias V. Effect of synbiotic supplementation on children with atopic dermatitis: an observational prospective study. Eur J Pediatr. 2018 Dec;177(12):1851-1858. doi: 10.1007/s00431-018-3253-4. Epub 2018 Sep 26. PMID: 30259127; PMCID: PMC6244656.
  27. Mahabadi N, Bhusal A, Banks SW. Riboflavin Deficiency. [Updated 2022 Jul 18]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2023 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK470460/
  28. Carabotti M, Scirocco A, Maselli MA, Severi C. The gut-brain axis: interactions between enteric microbiota, central and enteric nervous systems. Ann Gastroenterol. 2015 Apr-Jun;28(2):203-209. PMID: 25830558; PMCID: PMC4367209.
  29. Sarkar A, Lehto SM, Harty S, Dinan TG, Cryan JF, Burnet PWJ. Psychobiotics and the Manipulation of Bacteria-Gut-Brain Signals. Trends Neurosci. 2016 Nov;39(11):763-781. doi: 10.1016/j.tins.2016.09.002. Epub 2016 Oct 25. PMID: 27793434; PMCID: PMC5102282.

Parole chiave

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimbor&satiacute;
Invio rapido
Consultazione offerta