0
it
US
X
× SuperSmart Acquistare per problema di salute Acquistare per ingrediente I prodotti più venduti novità Promozioni Il mio conto Smart Prescription Blog Programma di fidelizzazione Lingua: Italiano
Home Acquistare per problema di salute Fegato e disintossicazione Betaine HCl
Novita
Betaine HCl
Betaine HCl
0795Betaine HCl
×
+
-
Betaine HCl
Fegato e disintossicazione
5
5 su 5
5 stelle
1
4 stelle
0
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
1 recensioni
Recensioni dei clienti
19.00 €(22.44 US$)
Novita
Quantità limitata
Descrizione
Una fonte naturale di acido gastrico per una digestione fortificata
  • Contribuisce a compensare la diminuzione dell'acidità gastrica legata all'invecchiamento.
  • Favorisce la digestione, l'assorbimento dei nutrienti, la disintossicazione e la riduzione dei danni epatici correlati all'alcol.
  • Aiuta a ridurre il rischio di infezione dello stomaco (Helicobacter pylori, salmonella, clostridia).
-
+
120 compresse
aggiungi al carrello certificato di analisi
Lista dei desideri
Betaine HCl

Betaine HCl | Integratore di acidità gastrica naturale

Betaine HCl è un acidificante gastrico naturale, a base di betaina, un alcaloide che si trova in modo particolare nella barbabietola. Ha lo scopo di compensare la diminuzione dell'acidità gastrica che colpisce le persone con più di 50 anni, migliorando così la digestione, l'assimilazione dei nutrienti e la prevenzione delle infezioni gastrointestinali. L'integratore è stabilizzato enzimaticamente (presenza di proteasi) per garantire il mantenimento della sua attività nel tempo.

A cosa serve l'acido cloridrico nello stomaco?

Dopo aver attraversato l'esofago, gli alimenti entrano nello stomaco, che si carica immediatamente di acido cloridrico. È un liquido molto acido secreto dalle cellule parietali (circa due litri al giorno) quando si mangia. È così potente che distrugge la stragrande maggioranza dei batteri che entrano nel tratto digestivo con gli alimenti.

Ma il suo ruolo principale è quello di favorire la digestione delle proteine attivando la pepsina, un enzima digestivo secreto da altre cellule dello stomaco. Quest'ultimo è efficace solo quando lo stomaco è molto acido. In che modo lo stomaco riesce a resistere all'acido cloridrico? Alcune cellule dello stomaco sono responsabili della creazione di uno strato protettivo di muco che ricopre le pareti interne. Quando questa produzione di muco è insufficiente, la mucosa gastrica si erode rapidamente, causando la comparsa di ulcere o gastrite. Se non si interviene, l'acido può anche perforare la parete dello stomaco e favorire il passaggio del suo contenuto nella cavità addominale, provocando così una peritonite.

Cosa succede, al contrario, se lo stomaco non produce abbastanza acido cloridrico?

Le pepsine, le uniche forme enzimatiche che partecipano alla digestione delle proteine alimentari nello stomaco, non vengono più attivate e iniziano i disturbi digestivi.
    I quattro ruoli fondamentali dell'acido cloridrico:
  • scomporre le proteine in amminoacidi essenziali e micronutrienti,grazie all'attivazione del pepsinogeno.
  • stimolare il pancreas e l'intestino tenue per aumentare la produzione di enzimi digestivi e bile, due elementi essenziali per la digestione di carboidrati e acidi grassi.
  • favorire l'assorbimento di ferro, zinco, magnesio, acido folico, vitamina C e vitamina A (1-2);
  • prevenire le infezioni uccidendo i batteri e lieviti patogeni presenti negli alimenti ingeriti (3). Così, alcuni ricercatori hanno dimostrato che il batterio patogeno E. coli, uno dei batteri patogeni più letali, viene inattivato quando lo stomaco è sufficientemente acido (4). Al contrario, alcune ricerche hanno mostrato che un'acidità troppo bassa era associata a una rapida invasione di microrganismi nel colon, portando a vari e fastidiosi disturbi gastrointestinali (5).

Quali sono le cause di una mancanza di acido cloridrico (ipocloridria)?

La mancanza di acido cloridrico (ipocloridria) è molto più diffusa di quanto si pensi. Un normale livello di acidità nello stomaco corrisponde a un pH da 1 a 2 (6). Tuttavia, con l'età, le cellule parietali dello stomaco producono meno acido cloridrico (7) e il pH aumenta... Infatti, il 50% delle persone di età superiore ai 60 anni soffrono di un basso livello di acidità gastrica. All'età di 85 anni, questa percentuale raggiunge quasi l'80%. Inoltre, ci sono altri fattori che peggiorano la situazione:
  • un'infezione da Helicobacter pylori (8) (una persona su due sarebbe colpita, il più delle volte senza saperlo);
  • la somministrazione ripetuta di farmaci antiacidi, comunemente usati contro il reflusso gastroesofageo (gli inibitori della pompa protonica);
  • alcuni disturbi del sistema immunitario come l'anemia perniciosa, una malattia in cui degli anticorpi si attaccano alle cellule parietali responsabili della produzione di acido.

Quali sono gli effetti di tale carenza?

Gli effetti di una scarsa acidità gastrica si riflettono su tutte le funzioni dell'organismo.
  • Una digestione poco efficace, che porta a carenze e a un indebolimento generale dell'organismo.
    Il calo della produzione di acido porta a bassi livelli di pepsine attivate. Ciò causa una grande difficoltà a digerire le proteine e porta, di fatto, a carenze che danneggiano la salute generale. Inoltre, le proteine non digerite acidificano il sangue, il che lo spinge a prelevare dei minerali alcalinizzanti in tutto l'organismo, comprese le ossa. Un fenomeno che svolge un ruolo chiave nello sviluppo dell'osteoporosi.
  • Una proliferazione batterica nell'intestino.
    La scarsa quantità di acido gastrico porta a una proliferazione batterica nell'intestino tenue, che a sua volta provoca la comparsa di molti disturbi digestivi (9). Si parla in particolare di SIBO (Small Intestinal Bacterial Overgrowth, ovvero sindrome da iperproliferazione batterica). Le persone che ne soffrono di solito si lamentano di meteorismo, flatulenza, eruttazioni e dolori addominali. Inoltre, le proteine non digerite sono una fonte di tossine nell'intestino, che possono contribuire allo sviluppo di altri disturbi intestinali cronici.
  • Problemi con l'assorbimento dei farmaci.
    L'acidità dello stomaco è un elemento cruciale per lo scioglimento e la solubilizzazione di molti farmaci.
Molti problemi di salute sono anche correlati a disturbi della produzione di acido gastrico. Ciò è particolarmente vero per allergie, asma e colelitiasi (calcoli).

Come assumere Betaine HCl?

Si consiglia di assumere Betaine HCl prima dei pasti, per preparare lo stomaco e facilitare la digestione. Fai attenzione a masticare correttamente gli alimenti durante tutta l'integrazione. Se non sai se la tua acidità gastrica sia adeguata, puoi seguire questo protocollo:
  1. Inizia assumendo una compressa di Betaine HCl appena prima di un pasto ricco di proteine.
  2. Se avverti un fastidio allo stomaco, è probabile che non hai alcun problema di produzione di acido cloridrico nello stomaco. Se non si verificano effetti indesiderati, assumi due compresse per ogni pasto contenente proteine. Due compresse di Betaine HCl forniscono l'equivalente di 10 mmol di ioni H+, cioè un pH di 1,40 in 250 ml di acqua.
  3. Se non si verificano effetti indesiderati nei giorni seguenti, mantieni questo dosaggio. I sintomi associati a una scarsa produzione di acido gastrico dovrebbero diminuire rapidamente.
  4. In caso di pasti più leggeri, adatta il dosaggio.
È possibile abbinare Betaine HCl con un integratore naturale destinato a combattere l'Helicobacter pylori, H. Pylori Fight, se sospetti che tale batterio sia presente nel tuo stomaco. Per massimizzare l'assorbimento delle proteine, si consiglia anche di aggiungere un'integrazione con aloe vera biologica. Infine, per rafforzare la flora intestinale, che potrebbe essere stata destabilizzata dalla proliferazione batterica causata dalla scarsa acidità gastrica, potrebbe essere molto utile associare l'eccellente integratore probiotico Probio Forte.
Per quanto riguarda la fitoterapia, la menta piperita e la genziana sono anche riconosciute per la loro capacità di stimolare la secrezione di acido cloridrico.

Ci sono delle controindicazioni?

Gli integratori di acido cloridrico sono sconsigliati alle persone affette da ulcere. Sono sconsigliati alle donne in gravidanza che presentano dei disturbi di acidità gastrica e anche alle persone che assumono degli antistaminici (H2) o inibitori della pompa protonica come l'omeprazolo o altri farmaci generici.

Le compresse non devono essere frantumate nel cibo. Evita il consumo di alcol durante l'assunzione di questo integratore. Consulta prima un medico se stai assumendo dei farmaci antinfiammatori,come gli antinfiammatori non steroidei (FANS), aspirina o ibuprofene.

La betaina cloridrato è un integratore alimentare utilizzato da oltre un centinaio di anni per ripristinare naturalmente l'acidità gastrica e favorire la funzione digestiva. La betaina è una sostanza completamente naturale, perfettamente sicura (10), che si può trovare in un'ampia varietà di alimenti come barbabietole, spinaci e cereali integrali. Offre vari benefici aggiuntivi:
  • aiutare a mantenere l'acqua e i sali nell'organismo;
  • proteggere le cellule e i loro componenti dallo stress ambientale;
  • aiutare il fegato a proteggersi da sostanze epatotossiche come etanolo o tetracloruro di carbonio;
  • agire positivamente sulla steatosi epatica, sui calcoli biliari dolorosi e sull'iperglicemia;
  • contribuire a migliorare l'attività cerebrale, in particolare grazie alla sua qualità di produttore di metionina;
  • favorire le prestazioni fisiche e atletiche, in particolare grazie alla sua capacità di aumentare i livelli di ossido nitrico nell'organismo.
Composizione
Dose giornaliera: 4 compresse
Numero di dosi per scatola: 30
Quantità per dose
Bétaine HCl 2.600 mg
Proteasi 3.000 HUT/g 300 mg
Altri ingredienti: gomma di acacia,
Consigli di utilizzo
Assumere 4 compresse al giorno. Ogni compressa contiene 650 mg di betaina HCl e 75 mg di proteasi (225 HUT).
5
5 /5 1 recensioni
Descrizione
0
0.0 / 5
Qualità
5
5.0 / 5
Rapporto qualità-prezzo
5
5.0 / 5

Recensioni 1
Eccellente
100 %
Buono
0%
Medio
0%
Scarso
0%
Pessimo
0%

Serge
5
Permet une meilleure digestion (rgo)
Bibliografia
  1. Tang G, Serfaty-Lacrosniere C, Camilo ME, et al. Gastric acidity influences the blood response to a B-carotene dose in humans. Am J Clin Nutr 1996;64:622-626.
  2. Brummer P, Kasanen A. The effect of hydrochloric acid on the indican metabolism in achlorhydria. Acta Medica Scan 1956;155:11-14.
  3. Takumi K, de Jonge R, Havelaar A. Modeling inactivation of Escherichia coli by low pH: application to passage through the stomach of young and elderly people. J. Appl Microbiol 2000 Dec;89(6):935-43.
  4. Sharp GS, Fister HW. The diagnosis and treatment of achlorhydria: ten-year study. J Amer Ger Soc 1967;15:786-791.
  5. Jonathan Wright, MD, The Digestive Theory of Aging, Part I, http://www.tahoma-clinic.com/aging.shtml.
  6. Eley T, Luo FR, Agrawal S, Sanil A, Manning J, Li T, Blackwood-Chirchir A, Bertz R. Phase I Study of the Effect of Gastric Acid Ph Modulators on the Bioavailability of Oral Dasatinib in Healthy Subjects. J Clin Pharmacol. 2009;49:700–709.
  7. Schilcher, H,: Deutshe Apotheker Zeitung 124:1433-1443 (1984) (Brundesanzeiger (Cologne, Germany): Nov. 30, 1985; March 13, 1986.
  8. El-Omar EM, Oien K, El-Nujumi A, Gillen D, Wirz A, Dahill S, Williams C, Ardill JE, McColl KE. Helicobacter Pylori Infection and Chronic Gastric Acid Hyposecretion. Gastroenterology. 1997;113:15–24.
  9. Walker, RI, Owen, RL. Intestinal barriers to bacteria and their toxins. Annu Rev Med. 1990;41:393–400
  10. Betaine Anhydrous for Oral Solution (Cystadane®, Package Insert) Rare Disease Therapeutics, Inc; Franklin

Pacchetti sinergia

Novita
Betaine HCl
Betaine HCl
Una fonte naturale di acido gastrico per una digestione fortificata
19.00 €(22.44 US$)
Probio Forte™
Probio Forte™
Mix di probiotici ; 8 miliardi di microrganismi per capsula
In DR Caps™ gastroresistenti per un'efficienza ottimale
29.00 €(34.25 US$)
Pack "Betaine HCl + Probio Forte"
48.00 €(56.69 US$)
Novita
Betaine HCl
Betaine HCl
Una fonte naturale di acido gastrico per una digestione fortificata
19.00 €(22.44 US$)
H. Pylori Fight  200 mg
H. Pylori Fight 200 mg
Il trattamento naturale contro l' Helicobacter pylori
28.00 €(33.07 US$)
Pack "Betaine HCl + Helicobacter pylori"
47.00 €(55.50 US$)
Novita
Betaine HCl
Betaine HCl
Una fonte naturale di acido gastrico per una digestione fortificata
19.00 €(22.44 US$)
Organic Aloe Vera
Organic Aloe Vera
Allevia il sistema digestivo senza irritare
28.00 €(33.07 US$)
Pack "Betaine HCl + Organic Aloe Vera"
46.97 €(55.47 US$)
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
e ottieni il 5% di sconto fisso
La nostra selezione di articoli
5 piante benefiche per i polmoni

Alcune piante sono utilizzate da molto tempo per aiutare a purificare e proteggere i polmoni. Scopri 5 piante particolarmente interessanti per questo scopo.

4 piante dai benefici riconosciuti per la salute del fegato

Affinché il fegato svolga le sue funzioni essenziali, è indispensabile prendersene cura quotidianamente. Dettagli di piante che possono aiutare.

Come proteggersi dall'inquinamento atmosferico?

L'inquinamento atmosferico è una vera piaga. Le città sono particolarmente colpite, ma anche la campagna non viene risparmiata. Come i climatologi, anche i medici moltiplicano i messaggi di avvertimento! È giunto il momento di adottare misure concrete per ridurre i rischi per la salute associati all'inquinamento atmosferico!

Betaine HCl
-
+
19.00 €
(22.44 US$)
aggiungi al carrello
© 1997-2020 Supersmart.com® - Tutti i diritti di riproduzione riservati
© 1997-2020 Supersmart.com®
Tutti i diritti di riproduzione riservati
Nortonx
secure
Warning
ok