0
it
US
WSM
223153474
Il carrello è vuoto
Menu

In magazzino

Robuvit®

Integratore alimentare di legno di quercia, defaticante tradizionale

15 recensioniLeggi le recensioni

Un estratto brevettato di legno di quercia francese contro la stanchezza cronica
  • Standardizzato al 20% di roburine per la massima efficacia.
  • Contribuisce a ridurre l'affaticamento e a migliorare le prestazioni fisiche e l'umore.
  • Brevettato e supportato da studi clinici.
  • Prodotto con querce francesi del Massiccio Centrale.
  • Ottimizza i meccanismi di produzione e riproduzione cellulare e la sintesi proteica.

Acquistalo subito

60 Caps. veg.

45.00 €

Consegna automatica

60 Caps. veg.

45.00 €

41.40 €

Vorrei

ogni

Robuvit®

Vegano
Senza glutine
Senza nanoparticelle
Senza eccipienti controversi
Senza lattosio
Senza edulcoranti
  • Descrizione
  • Composizione
  • Consigli di utilizzo

La quercia è sempre stata l'albero più venerato fra tutti. Robuvit®, ottenuto dal legno di quercia francese (Quercus robur) mediante estrazione con acqua, contiene molti composti flavonoici: acido gallico, acido ellagico, castalagina, vescalagina e soprattutto roburine (A, B, C, D, E,) responsabili delle sue proprietà e presenti esclusivamente nel legno di quercia francese, l'elenco delle cui virtù continua ad allungarsi.

In che modo Robuvit aiuta a combattere la fatica?

La fatica cronica, con le sue molteplici sfaccettature, può colpire chiunque indipendentemente dall'età, dal sesso, dallo stato socioeconomico e dalle varie fasi della vita. Può presentarsi sotto diverse forme: dal sonno non ristoratore alla mancanza di energia, dall'esaurimento all'affaticamento muscolare e una varietà di altri sintomi per i quali attualmente non esistono standard di trattamento codificati.

Per porre rimedio a queste condizioni, oltre alle vitamine, alle combinazioni di minerali, e in particolare al magnesio e ad alcuni aminoacidi, vengono spesso utilizzate sostanze medicinali che non sono prive di effetti collaterali (eccitazione secondaria transitoria artificiale) e che non offrono una reale soluzione al problema.

I dati registrati da 89 medici di base su 1.428 consulti hanno dimostrato che la prevalenza della fatica era del 25%. La stanchezza è un sintomo importante, in quanto si associa a problemi fisici, psicologici e sociali. L'incidenza della sindrome da fatica cronica (SFC) è del 3,28%, è più alta tra i 40 ei 59 anni e colpisce quattro volte più le donne che gli uomini. I sintomi della sindrome da fatica cronica includono:

  • perdita di memoria e/o concentrazione;
  • gola infiammata;
  • linfonodi del collo e delle ascelle;
  • dolore muscolare inspiegabile;
  • dolore che si manifesta in un'articolazione e poi in un'altra, senza gonfiore o arrossamento;
  • mal di testa;
  • sonno non ristoratore;
  • esaurimento estremo che dura più di 24 ore dopo l'attività fisica o mentale.

Si evidenziano, tuttavia, anche sintomi secondari: ipersensibilità ai rumori, dolori addominali, sintomi gastrointestinali, variazioni di peso, vertigini, sbalzi d'umore...

Robuvit®, un estratto di legno di quercia standardizzato in roburine, è LA nuova speranza per milioni di persone che soffrono di sindrome da fatica cronica. I possibili meccanismi d'azione delle roburine includono cambiamenti nel funzionamento dei ribosomi, piccole entità molecolari che si trovano all'interno delle cellule, in grado di creare nuove proteine nel corpo.

I cambiamenti nel funzionamento di questi ribosomi sono stati osservati in persone infette dal virus Epstein-Barr, che è fortemente associato alla sindrome da fatica cronica. Supportare la biogenesi dei ribosomi e migliorarne il funzionamento è quindi un approccio completamente nuovo nella gestione della SFC. Inoltre, anche per chi non ne soffre, Robuvit® è considerato un nuovo integratore in grado di mantenere la sintesi proteica cellulare.

Quali sono i vantaggi associati a Robuvit®?

L'assunzione di Robuvit® permette quindi di:

  • ridurre l'affaticamento generale a livello cellulare;
  • mantenere un armonioso funzionamento del metabolismo energetico;
  • garantire una maggiore produzione di ribosomi che determini la formazione di proteine strutturali;
  • aumentare la capacità antiossidante del sangue;
  • ridurre la glicemia a digiuno da 97,6 mg/dl a 87,5 mg/dl in 4 settimane;
  • ridurre i livelli di omocisteina nel sangue (marcatore di rischio cardiovascolare), dopo sole 4 settimane di trattamento, da 10,4 µmol/litro a 8,7 µmol/litro;
  • ridurre e rendere più sopportabili i sintomi correlati agli stati di affaticamento;
  • contribuire a una migliore qualità della vita, perché spesso gli stati di affaticamento sono associati all'invecchiamento, anche prematuro.

Anche altri studi promettenti, non ancora pubblicati, ne hanno messo in luce le proprietà regolatorie riguardo a:

  • circolazione nei piedi dei diabetici affetti da microangiopatie;
  • qualità dello sperma, con una quantità di 300 mg al giorno per 4 settimane, riducendo i radicali liberi, aumentando il volume seminale e il numero di spermatozoi;
  • supporto degli atleti che praticano sport di resistenza, con una quantità di 300 mg al giorno per due settimane di allenamento, per ridurre significativamente i tempi ottenuti durante una maratona e un triathlon, riducendo i livelli di radicali liberi nel plasma un'ora dopo l'esercizio e proteggendo i globuli da emolisi.

L'integrazione con Robuvit® è totalmente sicura secondo gli studi di tossicità orale e compatibile con qualsiasi altra integrazione nutrizionale. Durante le ricerche cliniche non sono stati osservati effetti collaterali.

La posologia media è di una capsula vegetale, dosata a 100 mg di Robuvit®, una o due volte al giorno. Negli stati di stanchezza cronica perduranti da tempo, e il più delle volte legati allo stress ossidativo, è necessario effettuare un trattamento da tre a sei mesi.

Da cosa è composto Robuvit®

Robuvit®
Pianta

Domande? Dubbi?

Che cosa dimostrano gli studi su Robuvit®?

È stato condotto uno studio clinico su 80 persone con SFC. 38 soggetti hanno assunto Robuvit® per 6 mesi e altri 42 sono stati inclusi nel gruppo di controllo. I partecipanti sono stati valutati con un questionario MAF (Multidimensional Assessment of Fatigue) sviluppato dall'Università di Washington, i cui risultati hanno evidenziato chiaramente un miglioramento della fatica e dello stress ossidativo.

Prima di questo studio, una ricerca clinica condotta sull'uomo e pubblicata sulla rivista Panminerva Medica nel marzo del 2014 aveva elencato tutte le proprietà di Robuvit®. La ricerca è stata condotta su 91 persone, per 6 mesi: 48 persone hanno assunto un integratore di Robuvit® (200 mg al giorno) e altre 43 sono servite come gruppo di controllo. I questionari specifici per la SFC e i questionari relativi alla scala BMIS dei cambiamenti d'umore sono stati utilizzati per valutare le variazioni d'umore nei pazienti con questa sindrome. All'inizio dello studio, i pazienti dovevano presentare almeno cinque sintomi di SFC. I ricercatori hanno inoltre valutato lo stress ossidativo in ciascuno di essi – 61 soggetti su 91 presentavano un valore di stress ossidativo aumentato. Questa valutazione è stata ripetuta a 3 e 6 mesi.

Secondo i risultati dello studio, l'assunzione di Robuvit® ha consentito una riduzione dei sintomi primari della sindrome da fatica cronica pari a:

  • 18% di debolezza ed esaurimento;
  • 44% di disturbi del sonno;
  • 29% di perdita di memoria a breve termine;
  • 62% di dolore muscolare;
  • 51% di dolori articolari;
  • 33% di mal di testa e stati nevralgici;
  • 47% di linfonodi del collo e delle ascelle.

Sono state inoltre osservate riduzioni notevoli dei sintomi secondari, in particolare quanto a ipersensibilità (a rumori, cibo, farmaci), vertigini, depressione associata, variazioni di peso, sbalzi di umore, nonché allergie.

Di fatto, allergie e ipersensibilità come sintomi della SFC sono state oggetto di un nuovo studio sull'uomo condotto su 14 partecipanti volontari e 16 donne del gruppo di test, che ha permesso di valutare l'effetto dell'integrazione di Robuvit® sulle reazioni cutanee indotte dall'istamina (eritema e tumefazione). Nel protocollo, i soggetti hanno ricevuto una dose di 300 mg di Robuvit per 3 giorni e un'iniezione intradermica di istamina. Al termine di questi 3 giorni è stata osservata una significativa riduzione della tumefazione e dell'eritema (arrossamento) in risposta all'iniezione di istamina, riflettendo un'attività antistaminica di Robuvit® e un ruolo protettivo contro gli edemi.

Robuvit® possiede altresì importanti funzioni antiossidanti che lo rendono capace di agire a livello cellulare profondo, una caratteristica che lo distingue da altri prodotti destinati esclusivamente alla sintomatologia. Le sue proprietà antiossidanti sono state dimostrate in uno studio pilota condotto su volontari, con valutazione dei marcatori dello stress ossidativo, dell'attività degli enzimi antiossidanti (SOD, catalasi, glutatione perossidasi) e della capacità antiossidante totale del plasma. L'assunzione giornaliera di 300 mg per un mese riduce quindi in modo significativo il livello di AOPP (Advanced Oxidation Protein Products) e di perossidi lipidici sierici (LP) e aumenta notevolmente le attività di SOD e catalasi, nonché la capacità antiossidante totale del plasma.

In una ricerca clinica con placebo condotta su 61 pazienti (di cui 32 hanno ricevuto Robuvit® e 29 il placebo) per 12 settimane, con assunzione di Robuvit® in una quantità di 200 mg al giorno (o 300 mg per soggetti di peso superiore a 80 kg), si sono osservate una significativa normalizzazione dei livelli di AST, ALT, fosfatasi alcalina e gamma GT e una riduzione dello stress ossidativo plasmatico.

Secondo un piccolo studio pilota appena pubblicato, l'assunzione di Robuvit® potrebbe ridurre il linfedema delle gambe e migliorare la microcircolazione e l'ossigenazione dei tessuti, con una quantità compresa tra 300 e 600 mg al giorno per 8 settimane.

Recensioni

La valutazione di questo prodotto è di 4.5 su 5 stelle.
Abbiamo raccolto 15 recensioni.

67%

27%

0%

7%

0%

Eccellente 15 Recensioni
Alan

16 aprile 2024

Excellent. Fait ce que je veux.

Fred Laan

1 febbraio 2024

Unexpected good effect.

Danielle Lanteri

9 settembre 2023

Bon produit, que j'associe à l' NADH combat la fatigue .

Alan

15 agosto 2023

Very good.

Niels Groving

27 giugno 2023

For me, this is invaluable, both to remove strong diabetic nerve pains, and to cure a number of skin infections, including some types of Staphylococcus. My kidney transplant doctors say it is ok to use when needed, but with pauses.

Hai bisogno di aiuto?

Telefono

Chiamaci:
+39 06 53 26 13 95
dalle 9:00 alle 18:00

Domande frequenti

Trova le risposte alle domande più frequenti

Modulo di contatto

Non riesci a trovare la risposta alla tua domanda sul sito e vuoi contattarci direttamente?
Scrivici
Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta