0
it
US
WSM
222512270
Il carrello è vuoto
Menu
Cioccolato fondente, bianco e al latte

Qual è il cioccolato migliore per la salute?

Cioccolato al latte, cioccolato fondente o bianco, con frutta o spezie… Quali sono i benefici e i danni del cioccolato sulla nostra salute? Quale cioccolato preferire o evitare?

Cioccolato: una golosità che ti fa bene

Un dono degli dei per gli Aztechi

Considerato un dono degli dei dagli Aztechi dell’America precolombiana, il cacao (Cacahuaquahuitl) veniva usato per la preparazione di bevande riservate alle élite per le sue virtù medicinali stimolanti ed equilibranti.

Una di queste bevande, ottenuta dalla diluizione di pasta di cacao in acqua con l’aggiunta di peperoncino, mais, rosa canina e spezie, veniva utilizzata come offerta durante le cerimonie religiose ed era designata con il dolce nome di… Tchocolalt (1).

Una fava dai numerosi principi attivi

50% di trigliceridi degli acidi grassi (da cui si ottiene il burro di cacao), 12% di proteine, quasi il 10% di cellulosa, 6% di amido , 1% di zuccheri, ma anche tannini, polifenoli, minerali, teobromina, caffeina, feniletilamina e serotonina nonché vitamine A, PP, E e D: il cacao è una fava energetica, tonica, antidepressiva e insieme euforizzante (2).

Così, sebbene la fermentazione dei semi di cacao, necessaria per la fabbricazione del cioccolato, distrugga i polifenoli, il cioccolato contiene comunque più polifenoli del tè verde o del vino rosso (3-4)!

I benefici del cioccolato per la salute

Diversi studi hanno dimostrato che un moderato consumo giornaliero di cioccolato abbassa la pressione sanguigna e aumenta la sensibilità all’insulina (5-6).

Inoltre, il cioccolato è noto per le sue proprietà antidepressive, grazie all’elevata concentrazione di magnesio (146 mg/100 g di cioccolato al 45-60%; 500 mg/100 g di cacao), ma anche di serotonina e teobromina, un alcaloide stimolante che agisce sull’umore (7).

Cioccolato fondente, al latte, bianco…? Attenzione ai grassi e agli zuccheri

Cioccolato fondente amaro: perfetto per la salute!

Il cioccolato fondente amaro, che contiene almeno il 70% di cacao, se non addirittura l’85% o addirittura il 90%, è ottimo per la salute. Da un lato, contiene pochissimi zuccheri aggiunti (la maggior parte dei carboidrati sono forniti direttamente dal cacao) e dall’altro, l’elevato tenore di cacao consente di sfruttare al massimo i benefici naturali della pianta.

Infine, la sua amarezza riduce il rischio di un consumo eccessivo e disordinato (bulimia), il che consente di limitarne l’assunzione a una ventina di grammi al giorno (circa 2 quadrati).

Cioccolato fondente: attenzione agli abusi

Al di sotto del 70% di cacao, il cioccolato fondente apporta sempre benefici correlati alla fava (magnesio, polifenoli, serotonina, ecc.) Tuttavia, man mano che la percentuale di cacao diminuisce, è il tasso di zucchero aggiunto che aumenta. Nondimeno, secondo l’OMS, lo zucchero aggiunto non dovrebbe superare il 5% del nostro apporto calorico giornaliero. Attenzione quindi agli eccessi: non più di due quadrati al giorno.

Cioccolato al latte: solo per divertimento

Oltre al cacao, al burro di cacao e allo zucchero (molto zucchero), il cioccolato al latte contiene… latte. Pertanto, la percentuale di cacao è molto ridotta nel prodotto finito, così come i benefici: ad esempio, nel cioccolato al latte la concentrazione di polifenoli è ridottissima, inoltre è relativamente grasso e zuccherino e quindi si avvicina a un dolciume di cui bisogna quindi diffidare.

Cioccolato bianco: non è cioccolato

A differenza del cioccolato fondente e del cioccolato al latte, il cioccolato bianco non contiene assolutamente pasta di cacao! Contiene solo burro di cacao (l’ingrediente cremoso che viene spremuto dalle fave di cacao), prodotti lattiero-caseari e grassi vegetali alternativi. Il cioccolato bianco non dipende quindi nemmeno dalla regolamentazione europea sul cioccolato. Si tratta semplicemente di un dolciume senza alcun beneficio per la salute e dovrebbe essere dunque riservato ad alcune occasioni particolari.

Cioccolato speciale: dipende

I cioccolatini speciali (alla frutta, alle spezie, ecc.) sono come gli altri cioccolatini: se sono neri e amari, quindi possono combinare i benefici del cacao con i benefici di frutta, bacche o spezie aggiunte. D’altra parte, se il cioccolato in questione è al latte, o addirittura cioccolato bianco, allora deve essere considerato un dolciume. Attenzione!

Alcuni antiossidanti (e altre sostanze!) ottimi per la linea

Dunque, il cacao è certamente ottimo per la salute e, di conseguenza, anche il cioccolato lo è. Ma non bisogna abusarne.

Quindi, per fare il pieno di antiossidanti, serotonina, vitamine (in particolare vitamina C e vitamina E, fortemente antiossidanti) e magnesio, si può fortunatamente optare anche per molta frutta e verdura fresca (tra cui kiwi, cavolo rosso, barbabietole crude, lattughella, ecc. che sono ricchi di vitamina C nonché di betacarotene, un altro potente antiossidante nonché un precursore della vitamina A).

Non esitare a consumare regolarmente gamberetti, ricchi di astaxantina, un pigmento della famiglia dei carotenoidi, o asparagi, broccoli, cavoli, spinaci, ecc. che contengono gli aminoacidi che compongono il glutatione, una molecola famosa perché contribuisce a combattere lo stress ossidativo.

IL CONSIGLIO DI SUPERSMART

##TPL_ARTICOLI:0641,0470,0545,0174##

Commenti

Devi accedere al tuo conto per poter lasciare un commento

Questo articolo non è stato ancora commentato, inserisci la prima recensione

Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta