INNOVATION AND EXCELLENCE SINCE 1992
Home
  >  
Categorie
  >  
Probiotici e prebiotici
  >  
Derma Relief
Derma Relief
Novita
Derma Relief

La formula probiotica per non avere più problemi alla pelle

  • Tre miliardi di probiotici per stick
  • Quattro ceppi selezionati per il loro interesse sulla pelle
  • Contiene vitamina B2 che ottimizza la salute delle mucose. e della pelle
  • Contiene vitamina C che aiuta nella formazione del collagene. e ottimizza le funzioni della pelle
visualizzare le recensioni

Quantitá : 30 sticks 49.00 €
(55.30 US$)
aggiungi al carrello

+certificato di analisi

A chi è rivolto Derma Relief?

DermaRelief è destinato a tutte le persone che vogliono alleviare e migliorare naturalmente i loro problemi di pelle e a coloro che non rispondono ai trattamenti abituali.

Alcuni di questi problemi cutanei recidivi sono:

  • acne;
  • dermatite atopica;
  • eczema;
  • impetigine;
  • vitiligine;
  • macchie rosse;
  • comedoni;
  • foruncoli, punti neri o microcisti;
  • iperseborrea (pelle grassa);
  • arrossamenti;
  • desquamazione;
  • prurito alla pelle.

Che cos'è Derma Relief?

La formulazione di DermaRelief si basa su una teoria molto documentata sul piano scientifico (1): assumendo dei probiotici, si crea un ambiente sano per la flora intestinale e si riduce l'infiammazione negli strati della pelle.

DermaRelief contiene quattro ceppi di probiotici doppiamente rivestiti con uno strato protettivo che permette loro di raggiungere l'intestino in perfette condizioni. Questi ceppi, destinati a colonizzare l'intestino, sono stati accuratamente selezionati per il loro interesse sulla pelle, sul sistema immunitario e sull'infiammazione:

  • Lactobacillus casei;
  • Lactobacillus rhamnosus;
  • Lactobacillus plantarum;
  • Bifidobacterium lactis.

DermaRelief contiene anche diversi composti che permettono lo sviluppo di questi probiotici o che agiscono in sinergia con questi ultimi:

  • Frutto-oligosaccaridi e oligosaccaridi. Questi elementi, naturalmente presenti nei semi, nella frutta e negli organi sotterranei dei legumi, sono destinati a "nutrire" i probiotici e contribuiscono così al loro sviluppo: sono denominati prebiotici.
  • La vitamina C. La vitamina C ottimizza le funzioni del sistema immunitario e contribuisce alla formazione ottimale del collagene nella pelle.
  • La vitamina E (sotto forma di DL-alfa-tocoferil acetato). Attraversando l'organismo, i tocoferili si trasformano in tocoferoli e diventano attivi: partecipano a pieno titolo alla protezione delle cellule cutanee dallo stress ossidativo. La vitamina E ha anche delle proprietà antinfiammatorie e vasodilatatorie che non sono correlate alla sua attività antiossidante.
  • La vitamina B2 (riboflavina). Contribuisce a mantenere la salute delle mucose della pelle (2).

Quali sono i meccanismi d'azione di DermaRelief che spiegano i suoi effetti sulla pelle?

Contrariamente a quanto si crede, i probiotici non hanno esclusivamente lo scopo di prevenire o migliorare i disturbi gastrointestinali. È ormai noto che esercitano degli effetti sistemici e che tali effetti possono colpire la pelle se i ceppi sono ben selezionati.

Il dottor Meneghin e il suo team hanno analizzato 37 studi clinici incentrati sull'interesse dei probiotici orali a livello dermatologico: 13 su 17 di loro hanno mostrato la loro efficacia nella prevenzione, mentre 15 su 20 hanno mostrato la loro efficacia nel trattamento (3).

Almeno tre meccanismi possono spiegare i benefici sulla pelle conferiti dai probiotici contenuti in DermaRelief.

1) Preservare l'integrità della barriera intestinale

I probiotici contribuiscono a rafforzare l'impermeabilità della barriera intestinale, in particolare aumentando la secrezione di immunoglobuline A (IgA) Questi anticorpi hanno lo scopo di neutralizzare i batteri nocivi e le tossine presenti nel lume intestinale (4).

Il rafforzamento della barriera intestinale impedisce il passaggio di vari composti nel flusso sanguigno che può accentuare l'infiammazione a livello della pelle.

2) La modulazione del sistema immunitario della pelle

I probiotici e loro derivati modulano il sistema immunitario attivando le cellule dendritiche (5-6), stimolando le cellule NK (7-8) e inducendo la differenziazione dei linfociti T.

Tuttavia, le cellule dendritiche e i linfociti T sono precisamente coinvolti nei miglioramenti osservati a livello della pelle dopo un trattamento probiotico. Questa influenza sul sistema immunitario scatena degli effetti antinfiammatori attraverso un aumento della produzione di interleuchina 10 (IL10) (9-10), una citochina dal forte potere antinfiammatorio secreta dall'organismo in risposta a diverse condizioni patologiche come l'eczema o la dermatite.

3) La modulazione dell'asse intestino-cervello-pelle

Questo meccanismo si basa sulla capacità degli stati emotivi (come la depressione o l'ansia) di alterare il microbiota intestinale, di aumentare la permeabilità intestinale e di contribuire all'infiammazione sistemica..

I probiotici lattici avrebbero la capacità di diminuire il rilascio di un neuropeptide (cioè un polipeptide con funzioni di neurotrasmettitore e neuromodulatore), la sostanza P (11). Questo neuropeptide viene rilasciato dal sistema nervoso in caso di dolore, stress, disturbi dell'umore e ansia, ma si trova abbondantemente a livello della pelle in caso di disturbi cutanei come la dermatite atopica e l'eczema (12). Riducendo il rilascio di questo composto, i probiotici contribuiscono quindi a una diminuzione delle malattie della pelle.

Le domande frequenti degli utenti di Internet


Quali sono i buoni motivi per provare DermaRelief?

Se ancora esiti a provare DermaRelief, ecco sei motivi che non ti lasceranno indifferente.

  1. Si riscontra un'iperattività del sistema immunitario della pelle (cheratinociti, cellule dendritiche e linfociti T) in numerose affezioni dermatologiche (13-16).
  2. I disturbi del transito e le patologie intestinali come la. malattia di Crohn e la sindrome dell'intestino irritabile molto spesso hanno delle manifestazioni dermatologiche (17-18).
  3. Si consumano degli alimenti fermentati (contenenti quindi dei probiotici) nella maggior parte delle culture del mondo da almeno 8.000 anni.
  4. È stato mostrato che l'alimentazione contribuiva alla protezione delle cellule della pelle internamente con un apporto mirato di tocoferoli e soprattutto di vitamina C.
  5. Gli animali sprovvisti di flora intestinale sono caratterizzati da un numero inferiore di linfociti B e T, di cellule dendritiche, di immunoglobuline e da un significativo aumento dell'infiammazione: tutti questi disturbi scompaiono dopo un'integrazione probiotica (19).
  6. DermaRelief è composto da quattro ceppi batterici rigorosamente selezionati per il loro potere probiotico e contengono solo un eccipiente naturale: la farina di mais.

Perché la nostra flora intestinale si è danneggiata?

La flora intestinale permette di produrre delle vitamine che non siamo in grado di sintetizzare, di digerire delle molecole complesse e anche di contribuire all'efficacia del sistema immunitario. La loro presenza è il frutto di una lunga collaborazione che ha svolto un ruolo cruciale nell'evoluzione della specie umana.

Oggi, purtroppo, diversi fattori, tra cui il consumo eccessivo di prodotti ultra-trasformati e l'eccesso di agenti antimicrobici contribuiscono ad alterare profondamente la diversità e la quantità di batteri benefici che colonizzano il nostro intestino. Questa alterazione è drammatica, poiché le donne trasmettono così il loro microbiota ai loro figli (20). Allo stesso tempo, le allergie cutanee e le malattie croniche della pelle continuano ad aumentare, soprattutto nei paesi occidentali.

L'integrazione con probiotici permette di ripristinare un normale microbiota dopo dei disturbi come una terapia antibiotica (21).

Quali accorgimenti dovrebbero essere associati a DermaRelief?

Per accentuare l'efficacia di DermaRelief, è opportuno adottare contemporaneamente una serie di misure preventive:

  • privilegiare un'alimentazione con un rapporto omega 6/omega 3 vicino a 1 : questo ridurrebbe gli eicosanoidi pro-infiammatori e l'ipercheratinizzazione del follicolo pilosebaceo (22), due meccanismi che si ritrovato nell'acne;
  • evitare gli irritanti per la pelle come la lana, i prodotti chimici e i detergenti;
  • evitare di graffiare le aree colpite della pelle : ciò esacerba l'infiammazione e l'irritazione. Applicare impacchi umidi sulle aree colpite;
  • evitare di vestirsi troppo ed esporsi a temperature che possono causare eccessiva sudorazione;
  • adottare delle misure per ridurre lo stress : stimola le reazioni allergiche e peggiora l'intensità dell'eczema (23).

Posso assumere DermaRelief con altri integratori alimentari?

DermaRelief si combina molto bene con altri integratori destinati a rafforzare il sistema immunitario, come l' AHCC o quelli volti a preservare la struttura dei tessuti cutanei, come Polypodium leucotomos, un pregiatissimo estratto di felce della medicina tradizionale sudamericana. Per riuscire ad avere una dieta alimentare di successo con un rapporto omega 6/omega 3 vicino a 1, è anche possibile assumere degliintegratori di omega 3.

Come assumere DermaRelief?

Il prodotto finito si presenta sotto forma di stick da 2 g contenenti 3 miliardi di batteri lattici da conservare in frigorifero. Si tratta di una dose sufficiente per un utilizzo unico quotidiano.

Per assumerlo, è sufficiente versare il contenuto dello stick in un bicchiere d'acqua o direttamente in bocca.

Bibliografia

  1. Adrián D. Friedrich, Mariela L. Paz et al. Message in a Bottle: Dialog between Intestine and Skin Modulated by Probiotics, Int J Mol Sci. 2017 Jun; 18(6): 1067.
  2. Meneghin F., Fabiano V., Mameli C., Zuccotti G.V. Probiotics and atopic dermatitis in children. Pharmaceuticals. 2012;5:727–744. doi: 10.3390/ph5070727
  3. Kaila M, Isolauri E, Soppi E, Virtanen E, Laine S, Arvilommi H. Enhancement of the circulating antibody secreting cell response in human diarrhea by a human Lactobacillus strain. Pediatric Research. 1992;32(2):141–144
  4. Sivan A., Corrales L., Hubert N., Williams J.B., Aquino-Michaels K., Earley Z.M., Benyamin F.W., Lei Y.M., Jabri B., Alegre M.L., et al. Commensal Bifidobacterium promotes antitumor immunity and facilitates anti-PD-L1 efficacy. Science. 2015;350:1084–1089. doi: 10.1126/science.aac4255.
  5. Peguet-Navarro J., Dezutter-Dambuyant C., Buetler T., Leclaire J., Smola H., Blum S., Bastien P., Breton L., Gueniche A. Supplementation with oral probiotic bacteria protects human cutaneous immune homeostasis after UV exposure-double blind, randomized, placebo controlled clinical trial. Eur. J. Dermatol. 2008;18:504–511.
  6. Bouilly-Gauthier D., Jeannes C., Maubert Y., Duteil L., Queille-Roussel C., Piccardi N., Montastier C., Manissier P., Piérard G., Ortonne J.P. Clinical evidence of benefits of a dietary supplement containing probiotic and carotenoids on ultraviolet-induced skin damage. Br. J. Dermatol. 2010;163:536–543. doi: 10.1111/j.1365-2133.2010.09888.x.
  7. Patra V., Byrne S.N., Wolf P. The skin microbiome: Is it affected by UV-induced immune suppression? Front. Microbiol. 2016;7:1235. doi: 10.3389/fmicb.2016.01235
  8. Christensen HR, Frøkiær H, Pestka JJ. Lactobacilli differentially modulate expression of cytokines and maturation surface markers in murine dendritic cells. Journal of Immunology. 2002;168(1):171–178.
  9. Salminen SJ, Gueimonde M, Isolauri E. Probiotics that modify disease risk. Journal of Nutrition. 2005;135(5):1294–1298.
  10. Verdú E.F., Bercik P., Verma-Gandhu M., Huang X.X., Blennerhassett P., Jackson W., Mao Y., Wang L., Rochat F., Collins S.M. Specific probiotic therapy attenuates antibiotic induced visceral hypersensitivity in mice. Gut. 2006;55:182–190. doi: 10.1136/gut.2005.066100
  11. Pavlovic S., Daniltchenko M., Tobin D.J., Hagen E., Hunt S.P., Klapp B.F., Arck P.C., Peters E.M.J. Further exploring the brain-skin connection: Stress worsens dermatitis via substance P-dependent neurogenic inflammation in mice. J. Investig. Dermatol. 2008;128:434–446. doi: 10.1038/sj.jid.5701079.
  12. Greb J.E., Goldminz A.M., Elder J.T., Lebwohl M.G., Gladman D.D., Wu J.J., Mehta N.N., Finlay A.Y., Gottlieb A.B. Psoriasis. Nat. Rev. Dis. Prim. 2016;2:16082. doi: 10.1038/nrdp.2016.82
  13. Brown S.J. Molecular mechanisms in atopic eczema: Insights gained from genetic studies. J. Pathol. 2017;241:140–145. doi: 10.1002/path.4810.
  14. Martin S.F., Jakob T. From innate to adaptive immune responses in contact hypersensitivity. Curr. Opin. Allergy Clin. Immunol. 2008;8:289–293. doi: 10.1097/ACI.0b013e3283088cf9
  15. Gober M.D., Gaspari A.A. Dermatologic Immunity. Volume 10. KARGER; Basel, Switzerland: 2008. Allergic contact dermatitis; pp. 1–26
  16. Huang B.L., Chandra S., Shih D.Q. Skin manifestations of inflammatory bowel disease. Front. Physiol. 2012;3:13. doi: 10.3389/fphys.2012.00013.
  17. Skin manifestations of inflammatory bowel disease. Front Physiol. 2012 Feb 6;3:13. doi: 10.3389/fphys.2012.00013. eCollection 2012
  18. Hormannsperger G, Clavel T, Haller D. Gut matters: microbe-host interactions in allergic diseases. J Allergy Clin Immunol. 2012;129(6):1452-9.
  19. Cebra J.J. Influences of microbiota on intestinal immune system development. Am. J. Clin. Nutr. 1999;69:1046S–1051S.
  20. Engelbrektson A., Korzenik J.R., Pittler A., Sanders M.E., Klaenhammer T.R., Leyer G., Kitts C.L. Probiotics to minimize the disruption of faecal microbiota in healthy subjects undergoing antibiotic therapy. J. Med. Microbiol. 2009;58:663–670. doi: 10.1099/jmm.0.47615-0.
  21. Logan AC. Omega-3 fatty acids and acne. Arch Dermatol 2003 ; 139 : 941-2.
  22. Kimata H. Enhancement of allergic skin wheal responses in patients with atopic eczema/dermatitis syndrome by playing video games or by a frequently ringing mobile phone. Eur J Clin Invest. 2003 Jun;33(6):513-7.
Dose giornaliera: 1 stick
Numero di dosi per scatola: 30

Quantità
per dose

Lactobacillus casei CBT LC5 1,2 miliardi CFU
Lactobacillus rhamnosus CBT LR5 0,6 miliardi CFU
Lactobacillus plantarum CBT LP3 0,6 miliardi CFU
Bifidobacterium lactis CBT BL3 0,6 miliardi CFU
Destrosio 700 mg
Polidestrosio 630 mg
Frutto-oligosaccaridi 450 mg
Galatto-oligosaccaridi 100 mg
Riboflavina 0,45 mg
Vitamina C 25 mg
DL-alfa-tocoferil acetato 8 mg
Cloruro di tiamina 0,45 mg
Piridossamina 0,45 mg
Altri ingredienti: farina di mais.


assumere uno stick al giorno da diluire in un bicchiere d'acqua.
Conservare in frigorifero.

Precauzioni: Non superare la dose giornaliera raccomandata. Questo prodotto è un supplemento nutrizionale che non deve sostituire un'alimentazione varia ed equilibrata. Non lasciare alla portata dei bambini. Conservare al riparo dalla luce, da fonti di calore e dall'umidità. Come con ogni supplemento nutrizionale, consultare un medico prima di assumerlo durante la gravidanza, l'allattamento o nel caso di problemi di salute.
 
Scopri qualche testimonianza dei nostri clienti
close

Gratis

Ti ringraziamo per la visita, prima di uscire

ISCRIVITI AL
Club SuperSmart
Ed approfitta
di promozioni esclusive:
Continua gli acquisti
keyboard_arrow_up