0
it
US
WSM
222899488
Il carrello è vuoto
Menu

In magazzino

PEAK ATP™

Integratore alimentare di ATP, ottima fonte di energia

6 recensioniLeggi le recensioni

Una forma di ATP brevettata e clinicamente validata, molto apprezzata dagli sportivi

  • In caso di sforzi brevi e intensi, le riserve naturali di ATP presenti nei muscoli si esauriscono in meno di 3 secondi.
  • In caso di sforzo intenso prolungato oltre i 15 secondi, il muscolo ricorre alla degradazione del glicogeno, che interrompe la contrazione muscolare e rende lo sforzo faticoso.
  • La capacità di riserva di ATP diminuisce con l’età.
  • Fonte di energia per le diverse reazioni chimiche del metabolismo, la locomozione, la divisione delle cellule, ecc.
  • Efficace dalla prima dose (400 mg).
  • Confezionato sotto forma di DR Caps per un assorbimento ottimale.

Acquistalo subito

120 DR caps

55.00 €

Consegna automatica

120 DR caps

55.00 €

50.60 €

Vorrei

ogni

PEAK ATP™

Vegano
Senza glutine
Senza nanoparticelle
Senza eccipienti controversi
Senza lattosio
Senza edulcoranti

Peak ATP® è un integratore alimentare di ATP (adenosina trifosfato) destinato principalmente ad alcuni sportivi, validato clinicamente e brevettato dalla società di eccellenza TSI Group Ltd. ATP è strutturalmente identico alla molecola prodotta dall’organismo ed è confezionato sotto forma di DR Caps® per il massimo assorbimento.

Che cos’è l’ATP?

Gli esseri viventi hanno bisogno di energia per vivere e svilupparsi. Negli organismi eucarioti (come gli esseri umani), diversi componenti cellulari svolgono ruoli essenziali nella produzione di questa energia. Uno di questi è il mitocondrio: è la sede principale della sintesi dell’ATP (adenosina trifosfato), una molecola ad alto potenziale energetico che interviene nella stragrande maggioranza delle vie metaboliche cellulari.

In parole povere, l’ATP è un intermediario: cattura l’energia rilasciata dall’ossidazione dei nutrienti consumati attraverso la dieta e la restituisce al momento giusto per consentire le reazioni chimiche necessarie alla vita di un essere vivente, come la contrazione muscolare.

Le scorte di ATP del corpo umano non sono mai molto ampie. L’organismo deve quindi produrre ATP su base continuativa, a una velocità considerevole: la quantità massima di ATP, circa 50 g, viene completamente rinnovata ogni 2 minuti a riposo. La necessità di rinnovamento può essere più rapida per una cellula in caso di grande fabbisogno energetico, come nell’evenienza di uno sforzo fisico intenso.

L’ATP interviene, tra l’altro, nel mantenimento della struttura cellulare e nella sua mobilità, facilitando l’assemblaggio e il disassemblaggio degli elementi del citoscheletro. Fornisce l’energia della contrazione muscolare catalizzando l’accorciamento dei filamenti di actina e miosina, che è assolutamente necessario agli esseri viventi nonché indispensabile per la locomozione e la respirazione.

Perché gli appassionati di sforzi fisici brevi e intensi cercano di aumentare i propri livelli di ATP?

Le cellule muscolari contengono una certa riserva di ATP che ci permette di compiere un’azione breve e intensa, in caso di forza maggiore o di sforzo intenso momentaneo. Ma questa riserva si consuma in appena due o tre secondi!

Se lo sforzo si prolunga, i muscoli ricorrono ad altri due tipi di riserve energetiche:

  • Creatina fosfato – Un composto presente anche nel muscolo che sa produrre rapidamente ATP e, grazie al quale, lo sforzo intenso può essere prolungato fino a 15 secondi.
  • Glicogeno – Un tipo di zucchero presente anche nei muscoli che, rompendosi, produce ATP e permette di prolungare lo sforzo intenso di un minuto al massimo, a scapito dell’integrità del muscolo.

Al di là di questo intervallo di sessanta secondi, il corpo umano utilizza un ultimo metodo di produzione di ATP: la respirazione cellulare, durante la quale il corpo degrada le molecole di origine alimentare (zuccheri, lipidi, proteine) in presenza dell’ossigeno dell’aria. Lo sforzo può quindi proseguire, ma la sua intensità diminuisce.

Gli sportivi che ricorrono a sforzi brevi e intensi, come lo sprinter di 100 metri o il pesista, cercano quindi di prolungare la durata dello sforzo intenso o di aumentarne l’intensità incrementando le riserve di ATP e creatinfosfato nel muscolo.

Se le riserve di ATP o creatinfosfato si esauriscono prima della fine dello sprint di 100 metri, i muscoli ricorrono al glicogeno per terminare la corsa, ma questo avrà l’effetto di produrre una piccola quantità di acido lattico, che rende il movimento più difficile e doloroso. Il suo accumulo non è responsabile dei dolori muscolari (contrariamente a un’idea diffusa), ma finisce per influenzare le prestazioni del muscolo (1).

Si noti che, con l’invecchiamento dell’organismo, questa riserva di ATP diminuisce contribuendo a ridurre la durata dello sforzo intenso e la sua potenza.

Da cosa è composto PEAK ATP™

Adenosina 5’- trifosfato
Nucleotide

Domande? Dubbi?

Come assumere Peak ATP?

Si consiglia l’assunzione di due capsule al giorno, un po’ prima o appena prima una serie di sforzi intensi.

Peak ATP è ben documentato scientificamente: è considerato sicuro dalla comunità scientifica e non è stato vietato dall’Agenzia mondiale antidoping.

Oltre a un’integrazione di ATP, raccomandiamo di:

  • Ricorrere, se necessario, agli integratori di creatina, un aminoacido non essenziale presente nei muscoli che favorisce il rinnovamento dell’ATP durante brevi sessioni di esercizio intenso (2-4), ma che tende a favorire la ritenzione idrica nei muscoli.
  • Associare Peak ATP a un integratore di BCAA.
  • Bere almeno due litri di acqua al giorno per evitare la disidratazione.
  • Adottare una dieta coerente con il proprio elevato fabbisogno energetico e contenente tutti i nutrienti essenziali.
  • Fare attenzione a consumare abbastanza proteine per mantenere o aumentare la massa muscolare adatta ai propri sforzi.
  • Assumere, se necessario, un integratore di vitamina D, che contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario, dall’inizio dell'autunno all’inizio della primavera. Le carenze di vitamina D sono frequenti negli atleti, in particolare in quelli che svolgono la maggior parte degli allenamenti in palestra.
  • Consumare da 30 a 60 g di carboidrati all’ora durante le sessioni intense.
  • Assumere un integratore di zinco pochi giorni prima dell’inizio di una competizione importante.

Recensioni

La valutazione di questo prodotto è di 4.2 su 5 stelle.
Abbiamo raccolto 6 recensioni.

67%

17%

0%

0%

17%

Eccellente 6 Recensioni
Peyrebrune Veronique

20 settembre 2023

Correspond à mes attentes

Pindado Henri

16 ottobre 2020

bon produit un peu cher

Christiane

26 settembre 2019

très bien bon produit

Random Man

14 luglio 2018

Aporta mucha energía durante todo el día

Christophe

24 giugno 2018

J'ai subi et été victime de 6 infarctus en 8 mois et depuis que je prend PEAK ATP mon état c'est amélioré et je me sens beaucoup mieux qu'avec leur traitement chimiques qui m'ont pollué la vie. Merci Supersmart !!!

Hai bisogno di aiuto?

Telefono

Chiamaci:
+39 06 53 26 13 95
dalle 9:00 alle 18:00

Domande frequenti

Trova le risposte alle domande più frequenti

Modulo di contatto

Non riesci a trovare la risposta alla tua domanda sul sito e vuoi contattarci direttamente?
Scrivici
Pagamento protetto
32 anni di esperienza
Soddisfatti
o rimborsati
Invio rapido
Consultazione offerta